Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Staccati 100 biglietti alla prima della “panarella”

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Nonostante il tempo incerto più di 100 utenti hanno staccato un biglietto per la Funivia del Faito che nella giornata di ieri ha riaperto ufficialmente per la nuova stagione dopo lavori di restyling. Considerando che una buona parte della cittadinanza ieri allo stadio per il big match tra Juve Stabia e Trapani che ha registrato il sold out al Menti le cento presenze in funivia sono più che ottime come inizio. Nella stagione scorsa si sono raggiunti anche picchi di utenze superiori a mille, negli ultimi anni sono davvero in tanti a scegliere di trascorrere almeno un giorno sul Monte e lo fanno con la Funivia che in sette minuti raggiunge quota mille. Dal7 aprile al 13 luglio, ogni giorno, si prevedono 18 coppie di corse (totale 36) in salita e discesa tra la Stazione ferroviaria di Castellammare di Stabia della linea Napoli-Sorrento ed il Piazzale dei capi di Monte Faito. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.