Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, I convocati di mister Caserta per il ritiro

Pubblicato

il

Fabio-Caserta

S.S. Juve Stabia rende noto l’elenco dei convocati che saranno a disposizione del mister Fabio Caserta per il raduno e l’inizio degli allenamenti che si svolgeranno al Menti dal 15 al 17 luglio e che proseguiranno per il ritiro di Rivisondoli:

Portieri : Branduani, Esposito, Tessitore;
Difensori : Allievi, Borri, Fazio, Germoni, Lia, Todisco, Troest, Vitiello;
Centrocampisti :Addae, Calò, Carlini, Lionetti, Mallamo, Mastalli, Mezavilla, Stallone, Vicente;
Attaccanti : Canotto, Del Sole, Elia, La Monica, Melara, Sorrentino, Torromino.

Presente tra i convocati Pasquale Fazio il cui trasferimento verrà perfezionato nelle prossime ore.
I brasiliani Vicente e Mezavilla ed il nuovo acquisto Addae si uniranno al gruppo nei prossimi giorni, avendo usufruito di giorni di permesso.
Al gruppo, agli ordini di mister Caserta, sono stati aggregati tre vespette del settore giovanile, il portiere Tessitore, classe 2003, il difensore Todisco, classe 2002, e l’attaccante La Monica, classe 2001.

S.S. Juve Stabia

CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK STABIANEWS

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.