Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, vicino Mariano Izco. Ma quanto potrà essere utile?

Pubblicato

il

juve stabia

La Juve sarebbe vicina a chiudere un colpo importante a centrocampo: si tratta di Mariano Izco ex Catania e Chievo. A riportare la notizia è stato Nicolò Schira della Gazzetta dello Sport e a breve potrebbe anche chiudersi il colpo. Il giocatore classe 1983, però, ha giocato pochissimo nelle ultime stagioni: appena 8 presenze tra Crotone e Cosenza. L’esperienza e il suo passato in serie A non si dimentica, certo, ma stiamo parlando di un quasi ex giocatore. Una mossa, forse, non troppo intelligente da parte di Polito che andrebbe un po’ controcorrente rispetto alle ultime stagioni dove ha sì comprato gente esperta, ma con tante partite e minuti nelle gambe. Staremo a vedere nelle prossime ore cosa succederà, ma Mariano Izco non è assolutamente un calciatore per la Juve Stabia. Mister Caserta lo valuterà nel ritiro di Rivisondoli per poi prendere una decisione definitiva. Nel frattempo Izco (insieme a Danilo Russo, portiere che ha già vestito la maglia delle Vespe) hanno effettuato l’allenamento mattutino al Menti. CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA STABIANEWS

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.