Seguici sui Social


Politica

Il sindaco fa la magia e fa “sparire” le cartomanti in villa. Raffica di denunce e sequestri

Pubblicato

in

Questa volta la magia la fa il sindaco Cimmino e in un sol colpo fa sparire maghe e cartomanti dalla villa comunale. Poi sequestri di merce contraffatta e l’annuncio di una linea dura contro l’illegalità diffusa. Il primo cittadino sembra aver recepito le insistenti richieste di Fratelli d’Italia in tema di legalità e sicurezza.

LE SANZIONI

E quindi controlli a tappeto in villa comunale a Castellammare di Stabia da parte della polizia municipale. Gli agenti, agli ordini del comandante Alfonso Mercurio, hanno setacciato per due fine settimana consecutivi il lungomare stabiese effettuando sanzioni e sequestri. Sanzionate anche due “cartomanti” ai sensi dell’art. 121 del Tulps. Sequestrati poi centinaia di paia di scarpe, borse, borselli, berretti nonché collane e giochi per bambini.

LA LINEA DURA

Il sindaco annuncia tolleranza zero: “Complimenti ai miei uomini impegnati in operazioni contro l’abusivismo e per la tutela della sicurezza dei cittadini. Si tratta di interventi frutto di programmazione che si stanno portando avanti già per due settimane di fila in villa comunale. Questo è solo l’inizio di un’estate che si preannuncia “calda” dal punto di vista dei controlli. Attendiamo l’inserimento di nuovi uomini tra le fila degli agenti per intensificarli ancor di più. Insieme all’assessore alla Sicurezza Gianpaolo Scafarto stiamo lavorando per mettere fine una volta per tutte al fenomeno del parcheggio abusivo in special modo nella zona dell’Acqua della Madonna. Si tratta di importanti segnali verso il ripristino delle condizioni di legalità nella nostra città”.

FRATELLI D’ITALIA

“Fratelli d’italia esprime apprezzamento sul lavoro della polizia municipale, che nel week end ha messo in campo un’azione di controllo incessante”, affermano il commissario cittadino Michele Aprea e il capogruppo Ernesto Sica. “Fratelli d’Italia ha sempre richiesto azioni del genere per combattere l’illegalità diffusa – proseguono Aprea e Sica – In particolare rispetto all’abusivismo commerciale di via Bonito. Questa volta sono state multate anche le cartomanti che occupano i tavolini fatti installare dall’amministrazione Cimmino. Non ci stancheremo mai di spronare l’amministrazione a fare sempre meglio su questo terreno. La legalità e la vivibilità prima di tutto. Solo così possiamo ambire a diventare una città turistica”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere
Pubblicità