Seguici sui Social

Politica

Giù i veli dal nuovo Pd, ecco il direttivo. Giordano: “Apriamo le porte alle migliori energie”

Pubblicato

in



Si è svolta ieri sera, presso la sede locale di Corso Vittorio Emanuele, la prima riunione del direttivo cittadino del P.D. di Castellammare di Stabia, durante la quale il neo Segretario Giordano ha presentato all’organismo dirigente la squadra della nuova segretaria cittadina. Elemento di novità è stata la creazione di forum tematici coordinati da personalità stabiesi che si riconoscono nel campo progressista e democratico. “Abbiamo sentito il dovere – afferma Giuseppe Giordano – di aprire le porte del partito al mondo esterno che gravita intorno al P.D.. Costruire una grande comunità significa anche allargare il campo di azione, coinvolgendo nuove energie, nuove forze, nuove intelligenze. Pertanto insieme alla presentazione dell’organo esecutivo, abbiamo deciso di arricchire i momenti di confronto con la costituzione di nuovi strumenti aperti a tutti coloro che vogliano portare idee e contributi per arricchire il programma del Partito Democratico stabiese. Lo strumento prescelto è quello dei forum, che saranno coordinati da personalità che si riconoscono nei valori che appartengono al vasto campo dei progressisti e democratici. È a partire da questo nuovo schema organizzativo che il P.D. stabiese riparte per costruire una grande comunità di donne e di uomini da mettere al servizio della nostra città, con l’orgoglio di una grande storia collettiva e con la determinazione di una classe dirigente esperta e preparata”.

La segreteria cittadina è composta dalla Vice segretaria Nora di Nocera alla quale è stata assegnata anche la delega di Coordinatrice della segreteria;

Responsabile organizzazione: Vincenzo Ercolano;

Responsabile Enti Locali: Mariella Verdoliva;

Politiche Sociali: Giusy Amato;

Cooperazione e integrazione: Alfonso Di Vuolo;

Legalità e Libere Professioni: Cataldo Esposito;

Quartieri di Stabia: Silvestro Guadagna.

Responsabile comunicazione: Mina Scelzo

Coordinatrice delle Donne: Fiorella Girace

Tesoriere: Paola Carrubba

Presidente: Roberto Elefante

Forum Aree Tematiche:

Scuola e Saperi: Giovanni Tuberosa e Valeria Longobardi;

Turismo e Cultura: Giovanni Petrone e Giulia Conte;

Attività produttive e Mondo del lavoro: Antonio Pipelnino e Giovanni De Riso; Sanità: dott. Celestino Todisco, dott. Antonio Cinque e avv. Eduardo Martucci.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Caos traffico, l’opposizione prende le firme: consiglio comunale aperto ai commercianti

Pubblicato

in

Di Martino

Un consiglio comunale aperto ai commercianti. L’opposizione prende le firme per portare l’amministrazione Cimmino sul banco degli impuntati e metterla a confronto con i cittadini. L’annuncio diffuso dalla nota di Andrea Di Martino, Eutalia Esposito, Francesco Nappi, Laura Cuomo e Giovanni Nastelli: “La citta è piombata nel caos. Il nuovo Piano della mobilità si sta attuando attraverso veri e propri blitz, incertezze, approssimazioni e polemiche, per non dire “col favore delle tenebre”. Un piano che dovrebbe essere condiviso e partecipato, sta diventando un guazzabuglio. Provocando anche tensione e crisi nello stesso corpo di Polizia Municipale. Non è la strada giusta questa. Un piano di questa portata va applicato ascoltando la città, le categorie, le associazioni i sindacati. Va concordato e partecipato. Non può divenire un braccio di ferro, o peggio, campagna elettorale, attraverso improvvisi e furbetti blitz, tipo quello con cui si è chiusa piazza Giovanni XXIII”.
Da qui la decisione dell’opposizione: “È per queste ragioni che stiamo procedendo ad una raccolta delle firme necessarie per portare la discussione in un consiglio comunale, dove gli stakeholder (rappresentanze cittadine) possano intervenire e contribuire.
Facciamo appello a tutti i consiglieri comunali affinché firmino la richiesta di convocazione e si schierino dalla parte dei cittadini.
Il testo è a disposizione di tutti per modifiche o integrazioni. Intendiamo raggiungere le firme necessarie secondo lo statuto velocemente, ci auguriamo che sia la proposta di tutti, specie dei consiglieri comunali che vogliono correggere quanto in questi giorni l’amministrazione sta attuando, senza un minimo di programmazione e condivisione. Il Piano urbanistico della mobilita urbana deve essere discusso in un consiglio comunale aperto”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending