Seguici sui Social

Cronaca

Traforo di Varano, blitz delle forze dell’ordine sul cantiere ma è vuoto

Pubblicato

in



Arrivano le forze dell’ordine sul cantiere di Via Grotta San Biagio

Castellammare di Stabia. Arrivano le forze dell’ordine sull’area di cantiere che vedrà, da progetto, la realizzazione del secondo binario della linea ferroviaria EAV Castellammare di Stabia-Torre Annunziata. Polizia Municipale e Carabinieri forestali sono piombati nel cantiere di via Grotta San Biagio per un sopralluogo. In quel momento, però, nessun operaio era presente sul posto. Da diversi giorni è in corso un’opera di disboscamento per mettere in sicurezza l’area, procedura propedeutica all’inizio dei lavori. “E’ una pagliacciata – ha detto il consigliere Scala presente sul posto – fino a ieri c’erano operai oggi niente. Qualcuno sarà arrivato prima delle forze dell’ordine. Oggi fanno un sopralluogo ma manca l’oggetto del contendere”. La ditta che stava eseguendo i lavori? Scomparsa. Gli strumenti di lavoro? Pure. Gli alberi tagliati? Anche. È rimasto lo sconcio, una collina sventrata e amarezza, tanta amarezza. Che fortuna, è ironia la mia, sul cantiere non cantiere non c’era nessuno: che schifo! Gli alberi? Tagliati dal vento e dalle malelingue. Verrebbe voglia di fare, se servisse a qualcosa, denuncia contro ignoti per aver avvisato chi non doveva essere avvisato. Siamo la Repubblica delle banane marce”. Le forze dell’ordine sono intervenute, probabilmente, dopo le polemiche nate negli ultimi giorni e per una serie di esposti con richiesta di chiarimento presentate da cittadini ed autorità politiche. Secondo fonti municipali mancherebbe l’autorizzazione della Città Metropolitana di Napoli per l’inizio del cantiere.

Cronaca

Maltempo, slitta l’apertura notturna degli scavi di Pompei

Pubblicato

in

L’apertura serale era stata prevista nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio

Pompei. Le previsioni della Protezione civile della Regione Campania, che ha prorogato di ulteriori 24 ore l’allerta meteo attualmente in vigore ha indotto la Soprintendenza archeologica di Pompei a rinviare a data da destinarsi l’apertura serale che era in programma questa sera e domani sera, nell’ambito le Giornate Europee del Patrimonio. Chiusi, quindi i siti di Pompei, Oplontis e Villa Regina a Boscoreale. La Soprintedenza comunica che l’apertura serale sarà riproposta in data da definirsi, che sarà appositamente comunicata sul sito www.pompeiisites.org. Permangono le iniziative diurne delle Giornate Europee di oggi e domani.

Continua a leggere

Trending