Seguici sui Social

Ultime Notizie

Coronavirus, aumentano i casi positivi a Gragnano: 15 il numero totale

Pubblicato

il

coronavirus

Quindici positivi a Gragnano, di cui cinque rientrati dall’estero. 

Gragnano – Ancora in aumento il numero dei casi positivi nella Città della pasta nelle ultime 24 ore. Dal bollettino odierno reso noto dal Comune, infatti, si legge che i contagiati sono 15, di cui 5 rientranti dall’estero, mentre i soggetti in quarantena fiduciaria sono circa 150. Oltre ai casi legati al focolaio di Sant’Antonio Abate e alla mappa dei contagi di Villa Palmentiello e Sonrisa, preoccupa la rete di contatti legati alla positività del proprietario del bar “Mon Amour” e per questo il sindaco Paolo Cimmino invita tutti i cittadini che hanno frequentato il noto locale negli ultimi quindici giorni a “contattare il proprio medico curante o il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli 3 Sud al fine di sottoporsi a test sieroologicio e/o tampone e di osservare l’isolamento fiduciario fino ai relativi esiti”, evidenziando ancora che i soggetti già sottoposti alla quarantena devono rispettare l’obbligo di dimora o saranno esposti alle sanzioni previste per l’ipotesi di violazione. “Il senso civico di responsabilità e cooperazione della cittadinanza tutta consentirà di superare questa particolare fase” – conclude il Primo Cittadino. Come da prassi è stata disposta la sanificazione dei condomini dei soggetti risultati positivi al Coronavirus.

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.