Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, ancora silenzi e pochi fatti: ma il nuovo allenatore quando verrà annunciato?

Pubblicato

in

allenatore


Mancano pochissimi giorni all’inizio della nuova stagione, ma la Juve Stabia ancora non ha un allenatore e i silenzi della società continuano a deludere i tifosi.

Sono passate ormai oltre due settimane dalla maledetta notte di Cosenza. Oltre due settimane dalla cocente retrocessione patita dalla Juve Stabia. Dopo quella notte sono cambiate poche cose: Filippo Ghinassi ha preso il posto di Ciro Polito nel ruolo di nuovo direttore sportivo, è stato esonerato l’allenatore Fabio Caserta e nient’altro.

In tutti questi giorni la società ha continuato nel suo assordante silenzio. Pochissime notizie rilevanti, mercato che ovviamente non spicca il volo, ma soprattutto la panchina gialloblu’ è ancora vacante. A pochi giorni dall’inizio della nuova stagione, la Juve Stabia non ha ancora trovato il degno sostituto di Fabio Caserta. Diversi i nomi accostati alla panchina della Juve Stabia, ma al momento nulla di concreto. Voci vicine alla società hanno fatto sapere di una programmazione importante per il prossimo campionato di Serie C. Voci confermate dallo stesso direttore sportivo durante la sua presentazione. “Faremo una squadra importante, saremo protagonisti”. Queste le sue parole in conferenza stampa.

Al momento solo belle parole, seguite da zero fatti. E dopo un disastroso finale di stagione, i tifosi delle Vespe continuano a sentirsi presi in giro da una società assente. Difficile costruire qualcosa di importante se ancora non è stato ingaggiato un comandante alla guida di una barca lasciata in mezzo al mare. Questa barca sta rischiando, giorno dopo giorno, di affondare definitivamente. Ancora un po’ di tempo c’è, ma il nuovo tecnico deve essere annunciato in questi giorni per non farsi trovare impreparati per l’inizio della nuova stagione e rivivere lo stesso incubo vissuto negli ultimi due mesi. Il prossimo campionato di C sarà difficilissimo, ci saranno squadre pronte a tutto per giocarsi al meglio le proprie carte. La Juve Stabia ha il dovere verso la propria gente di giocare al meglio per dimenticare il recente passato.

Calcio

Il saluto di mister Caserta a Franco Manniello: “Grazie di tutto unico presidente”

Pubblicato

in

Caserta-Manniello

Da qualche giorno è ormai ufficiale il passaggio di consegna da Franco Manniello a Giuseppe Langella, fratello di Andrea attuale presidente della Juve Stabia.

Tanti sono stati gli attestati di stima arrivati all’ex storico presidente, tanti i messaggi d’affetto di tifosi e addetti ai lavori. All’appello non è mancato il messaggio di mister Fabio Caserta, ora al Perugia. Il tecnico calabrese deve tanto alla figura di Manniello sia per avergli dato la possibilità di continuare a giocare a ottimi livelli, sia per avergli affidato successivamente la panchina delle Vespe. Questo il testo della lettura scritta dal mister sui social:

“Ho aspettato qualche giorno prima di scrivere perché ancora adesso non ci credo. In tutti questi anni ho avuto modo di conoscere una persona che fa dei rapporti umani prima, e poi lavorativi una dote che poche,pochissime persone riescono ad avere. In tutto questo tempo abbiamo condiviso gioie e dolor, solo chi conosce bene te pres e la tua famiglia sa quanto avete sofferto per questi colori quando le cose non andavano bene. Avrei tante cose da scrivere e da raccontare per far capire a chi non ha avuto il piacere di conoscerti che persona sei. Ti voglio ringraziare per avermi fatto arrivare a Castellammare dove mi hai dato la possibilità di continuare la mia carriera da calciatore e poi per avermi dato la grande possibilità di iniziare una nuova carriera da allenatore in una piazza così importante. Ricorderò sempre i tuoi consigli e sopratutto la grande professionalità nel rispettare sempre ognuno il proprio ruolo non interferendo mai nel mio e lasciandomi lavorare sempre con la massima serenità. Infinitamente GRAZIE per tutto quello che hai fatto In questi anni per la Juvestabia e per Castellammare sei e rimarrai L ‘UNICO E SOLO GRANDE PRESIDENTE”

Continua a leggere

Trending