Seguici sui Social

Cronaca

Operazione della Guardia di Finanza: sequestrati nel vesuviano 35mila articoli contraffatti

Pubblicato

in



Maxi operazione delle fiamme gialle in tutta l’area vesuviana 

I Reparti del Comando Provinciale della di Napoli, in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico, hanno sottoposto a sequestro, su tutta l’area metropolitana, 35.000 articoli privi del marchio CE e di ogni altra indicazione prevista dalla normativa nazionale e comunitaria. In particolare, si tratta di distinti e contestuali accessi ispettivi operati tra il capoluogo, Portici, Ischia, Ercolano, Gragnano, Torre del Greco, Ottaviano e San Giuseppe Vesuviano, nei confronti di numerosi esercizi commerciali, anche ambulanti, conclusi con sequestri di giocattoli, gadget, accessori, prodotti di elettronica e borse riportanti note griffes contraffatte. Rinvenuti e sequestrati in particolare più di 8.000 articoli di cartoleria e cancelleria privi delle certificazioni minime di sicurezza, già confezionati e pronti per essere immessi sul mercato. Nel corso degli interventi sono state anche sequestrate complessivamente 11.700 mascherine con marchi falsi di note griffes, nonché di importanti club calcistici nazionali ed esteri. Denunciati all’Autorità Giudiziaria per ricettazione e commercio di prodotti falsi 11 soggetti, sia italiani che stranieri, e segnalati altri 4 alla Camera di Commercio per violazioni di natura amministrativa. L’operazione rientra nel quadro della costante attività di prevenzione e repressione della contraffazione da parte del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, uno dei fenomeni su cui maggiormente si concentrano le speculazioni legate all’emergenza Covid-19.

Pubblicità

Cronaca

Coronavirus, a Castellammare 11 guariti e 40 nuovi positivi

Pubblicato

in

Altri 40 cittadini positivi al Covid-19 e 11 guariti a Castellammare di Stabia. Sono questi i numeri che ci ha comunicato oggi la Protezione Civile della Regione Campania. Numeri in linea con i dati di queste settimane sul territorio regionale e nazionale. Numeri che mi preoccupano e che impongono la massima cautela e un rispetto rigoroso delle regole. A renderlo noto è il Sindaco Gaetano Cimmino: « Ora è necessario – ha detto il primo cittadino – che la Regione dia seguito alle mie richieste, attivando uno screening a tappeto per i cittadini e garantendo esiti più rapidi per i tamponi, e che il Governo assicuri risorse e uomini per un controllo capillare del territorio. Sono in costante contatto con l’Asl e la Regione Campania per tutte le misure da mettere in campo per la tutela della salute dei miei cittadini. Stiamo vivendo una fase critica, ma abbiamo il dovere di abbassare questi numeri. Ed io continuerò a lavorare in prima linea, giorno e notte, per la mia città.

Continua a leggere

Trending