Seguici sui Social


Cronaca

Dpcm, Campania zona gialla. Ecco tutte le misure

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

La Campania rientra tra le regioni di colore giallo e quindi con restrizioni più lievi rispetto alle regioni di colore rosso. Ad annunciarlo è stato il primo ministro Giuseppe Conte nel corso della presentazione del nuovo decreto per la prevenzione della diffusione del contagio. Per evitare un lockdown generalizzato il Governo ha pensato di suddividere i territori in base alla criticità e ad ogni criticità una serie di misure.

«Le misure del nuovo Dpcm entreranno in vigore venerdì 6 novembre e dureranno fino al 3 dicembre: con future ordinanze saranno forniti aggiornamenti sulla situazione delle varie regioni»

«Sono possibili chiusure di singole province, se necessario – fa sapere Conte – ma si cercherà di adottare misure a livello di regioni. È un monitoraggio costruito anche su base provinciale, abbiamo previsto che ci possa essere anche una differenziazione all’interno delle regioni, in astratto. Però la forza dell’intero meccanismo è di costruire un tessuto di misure su base regionale».
Non ci sono regioni verdi. «Avrete notato che non ci sono regioni comprese in aree verdi. La pandemia corre ovunque e non ci sono territori che possono sottrarsi a queste nuovi regimi di misure restrittive» ha detto Conte. Le regioni di colore giallo, quindi con criticità moderata, sono Abruzzo, Basilicata, Campania, Sardegna, Veneto, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Toscana, Province autonome di Trento e Bolzano.

In queste zone sarà vietato circolare dalle 22 alle 5. La raccomandazione è di non spostarsi se non per reali esigenze. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle attività ritenute essenziali (farmacie, alimentari, presidi sanitari). E’ disposta la chiusura di musei e mostre. Didattica a distanza per le scuole superiori fatta eccezione per gli studenti con disabilità. Riduzione dei posti fino al 50% del trasporto pubblico fatta eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Sospensione delle attività di sale giochi, sale scommesse e slot machine anche in bar e tabaccherie. Chiusura dei bar e ristoranti alle 18 con asporto consentito fino alle 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Chiuse piscine, palestre, teatri e cinema. Restano aperti i centri sportivi.

«C’e’ stato ampio confronto con le Regioni, questo sistema – ha detto Conte – è stato elaborato e approvato con i rappresentanti delle stesse. C’è una cabina di regia dove ci sono rappresentanti delle Regioni, che non sono un alter ego ma sono parte integrante di questo sistema. E’ improprio dire confronto con le Regioni, sono parte integrante. Confronto solo con comunità scientifica e cittadini. Non è possibile negoziare e contrattare sulla salute dei cittadini, non lo faranno i presidenti delle Regioni ne’ il ministro della Salute. Il contraddittorio ci sarà, le decisioni verranno prese dal ministro sentito il presidente della Regione ma non verrà negoziato».

Pubblicità

Cronaca

Castellammare. Arrivano i buoni spesa: ecco come presentare la domanda

Avatar

Pubblicato

il

È stato pubblicato stasera l’avviso pubblico per la presentazione delle domande per accedere ai buoni spesa per dare un sostentamento alle persone che si trovano in difficoltà in questo periodo di grave emergenza sanitaria e socio-economica dovuta al Covid. Lo rende noto il comune di Castellammare di Stabia.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA.

  • Compilando il form di domanda online, tramite il sito istituzionale del Comune di Castellammare di Stabia;
  • Compilando il form di domanda online mediante il numero dedicato 08118098561, con raccolta dati voce e registrazione della telefonata secondo i seguenti orari: da sabato 5 dicembre a martedì 15 dicembre dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, inclusi i festivi: Martedì 15 dicembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.00.

Alla domanda inoltrata sarà attribuito un ID pratica, che verrà comunicato al richiedente tramite Whatsapp, Sms o Email ai contatti indicati nel modulo di domanda, utile ai fini dell’identificazione della domanda in graduatoria.
Verrà stilata una graduatoria finale (ammessi beneficiari, ammessi non beneficiari, esclusi con indicata motivazione) mediante l’attribuzione di punteggio.
COSA ACQUISTARE.  I buoni saranno accreditati sulla tessera sanitaria potranno essere spesi presso gli esercizi commerciali convenzionati per l’acquisto di generi alimentari (esclusi gli alcolici) e prodotti di prima necessità (articoli medicali e ortopedici, prodotti per la cura degli animali, prodotti per la cura della casa e della persona, prodotti merceologici di tabacchi ed edicole, combustibile per uso domestico e riscaldamento, articoli di cartoleria per la scuola).

Continua a leggere

Trending