Seguici sui Social
PUBBLICITA


Cronaca

Lite tra ragazze dopo serata in un locale finisce nel sangue: arrestata 22enne. L’episodio la scorsa estate

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Accoltellò una 19enne durante una , arrestata 22enne stabiese

. Una 22enne di di Stabia è stata arrestata questa mattina con l’accusa di tentato omicidio.
Lo scorso 31 luglio, in orario notturno, nel corso di una lite scaturita fra tre donne, per futili motivi, all’esterno della discoteca Villa Zaira lungo Corso De Gasperi, una ragazza di 19 anni, che era intervenuta per tentare di placare gli animi e difendere una sua amica che ne era rimasta coinvolta, era stata colpita da un’altra donna con due coltellate, una alle spalle ed una al torace. La vittima era stata quindi trasportata in prognosi riservata all’Ospedale del Mare di Napoli ove era rimasta ricoverata per una settimana. Le indagini, espletate dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castellammare di Stabia e coordinate da questa Procura della Repubblica, anche mediante la meticolosa analisi delle immagini di video-sorveglianza e l’escussione di alcuni testimoni, hanno consentito di pervenire all’individuazione dell’autrice dell’accoltellamento nella donna oggi arrestata, la quale, dopo aver strattonato per i capelli la vittima ed averla spinta a terra, l’aveva colpita dapprima con una coltellata alla schiena e successivamente con una coltellata al torace dopo che la stessa si era rialzata. L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

San Leonardo, Tonino Scala (LeU): “La situazione ogni giorno più drammatica. Fate presto”

Avatar

Pubblicato

il

Tonino-Scala-LEU

Gli operatori sanitari vanno tutelati e non dati in pasto al “Covid-19″.

di Stabia. «La vicenda del Pronto soccorso del San Leonardo è diventata insostenibile: Fate Presto». E’ l’appello del consigliere comunale di opposizione Tonino Scala, dopo l’ennesima denuncia a firma della FIALS, sindacato dei lavoratori ospedalieri, sulle criticità dell’ospedale San Leonardo. «La situazione del Pronto Soccorso del San Leonardo si fa ogni giorno più drammatica – è il commento del consigliere Scala – e insostenibile. Ritardi incomprensibili ed inaccettabile di lavori, annunciati e mai iniziati. A questo si aggiunte le questioni a tutte note, divenute ormai croniche, che rendono tutto ancor più difficile una vicenda già di per sé tragica. Gli operatori sanitari vanno tutelati e non dati in pasto al “Covid-19″. Ancora oggi parliamo di forniture di Dispostivi di protezione individuale carenti. A questo si aggiunge l’entrata indiscriminata dei parenti che sostano vicino agli ammalati sospetti positivi senza nessuno tipo di filtraggio, che sta, questo lo dicono i dati dei contagi, alimentando un vortice che nessuno, stando alle vicende ormai note, riuscirà a fermare se non si mette un freno. Il personale è allo stremo, la dotazione organica è insufficiente e non possiamo rischiare anche di farlo ammalare. Sindaco se ci sei batti un colpo, fatti sentire. È necessario un intervento ad horas con i vertici dell’Asl e con l’assessore alla Sanità. La denuncia fatta oggi è di una gravità inaudita, non si può continuare così. Fate Presto».

Continua a leggere

Trending