Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Alla nascita prova a strappare la mascherina al medico: l’episodio alla clinica Villa Stabia

Pubblicato

il

PUBBLICITA


L’immagine diffusa dai genitori è diventata virale

di Emilio D’Averio. Castellammare di Stabia. Appena nata tenta di strappare la mascherina al medico. L’immagine diffusa dai genitori sui social è diventata virale. L’episodio è avvenuto il 3 dicembre alla clinica Villa Stabia a Castellammare di Stabia. Un parto gemellare di due bambine quello svolto all’ospedale Stabiese. Una di loro, Greta, la più piccola ha istintivamente tentato di strappare la mascherina al medico che l’ha presa tra le braccia. La foto è divenuta virale sui social. Non è la prima volta che i neonati tentano di strappare le mascherine al personale in sala parto, spesso questo gesto viene interpretato come la volontà di ritornare alla normalità. Un gesto che assume ancor più significato agli inizi della campagna vaccinale in Italia.

«Per noi è un gesto simbolico – raccontano i genitori di Greta – che ci ha colpito dal momento che alla data della nascita ci siamo trovati in una fase di lockdown regionale, ma soprattutto per il difficile anno che abbiamo attraversato e che si appresta alla conclusione. Nonostante tutto, siamo grati a questo, maledetto per alcuni, 2020, che ci ha regalato lo stupore, la meraviglia e la bellezza di diventare genitori! Abbiamo visto Greta lottare dal momento della nascita, afferrare la vita così come ha afferrato quella mascherina, con la forza di un leone in un corpo da libellula. Riteniamo si tratti di un messaggio di fiducia verso il futuro, che abbiamo voglia di condividere, con la volontà ancestrale di sopravvivere, di rinascere superando la pandemia, di adattarsi al mondo sconfiggendo il virus. Auguri per l’anno che verrà, e per un futuro radioso per tutti i bambini del mondo. I genitori di Greta»


Cronaca

Tanti auguri Pupetta: la regina delle graffe compie 88 anni

Pubblicato

il

PUBBLICITA

88 candeline per Pupetta, la regina della graffa di Castellammare

Castellammare di Stabia. Festa grande in casa Pupetta che oggi compie 88 anni. Un traguardo importante per la regina delle graffe di Castellammare, conosciute in tutto il comprensorio. Le ciambelle lievitate e fritte che ancora calde vengono ricoperte di zucchero e farcite sono diventate ormai un simbolo per la città di Castellammare. Al nome di Pupetta si associa la graffa prodotta nel laboratorio nel quartiere Scanzano alla periferia della città. Da lì tutte le notti partono interi vassoi che riempiono le vetrine dei bar per la colazione mattutina di buona parte degli stabiesi e non solo. Buon Compleanno Pupetta, un augurio speciale anche da parte nostra.

Continua a leggere

Trending