Seguici sui Social



Cronaca

Covid, record di ingressi nelle terapie intensive. Campania seconda regione per nuovi positivi

Pubblicato

il

Covid


Record di ingressi nelle unità di terapia intensiva, che nell’arco di 24 ore sono stati ben 324: un numero che non era mai stato raggiunto da quando questo dato viene comunicato nel Bollettino quotidiano del ministero della Salute.
Sebbene si registri un lieve calo nei decessi e nei nuovi casi, in generale i numeri dell’epidemia di Covid19 in Italia restano ancora molto altri e con una situazione differenziata nelle province. I nuovi casi postivi al virus in Italia sono stati 23.059, il 13% in più rispetto ai 20.396 del giorno precedente, e portano il numero complessivo a 3.281.810. I nuovi casi sono stati identificati grazie a 369.084 test, fra molecolari e antigenici rapidi. Di conseguenza il tasso di positività è aumentato al 6,2%, ossia lo 0,7% in più rispetto alle 24 ore precedenti, quando era del 5,5%; calcolando invece il tasso di positività sulla base del rapporto fra i nuovi casi e i soli tamponi molecolari si ottiene un valore pari a 9,8%, con un aumento del 4% in 24 ore.

Il dato che salta agli occhi è quello dei nuovi ingressi nelle terapie intensive, che con 324 portano a 3.317 il numero complessivo dei ricoverati, con un aumento di 61 rispetto al giorno precedente (il 2% in più) nel saldo fra entrate e uscite. In aumento anche i ricoveri nei reparti Covid, con 419 unità in più, per un totale di 26.517. Mostra una flessione del 14% il numero dei decessi, rispetto ai 502 del giorno prima, per un totale di 103.432. Tra le regioni è ancora una volta la Lombardia a registrare il maggiore incremento di casi in 24 ore, pari a 4.490; seguono Campania (2.665), Piemonte (2.374), Veneto (2.191), Emilia Romagna (2.026), Lazio (1.728) e Toscana (1.275).


Cronaca

Castellammare, violazione norme anticovid: chiuso bar in centro. E’ il quarto in 24 ore

Pubblicato

il

Castellammare

Continua l’ondata di chiusure per violazione delle norme anticovid

Castellammare di Stabia. Gli agenti della polizia municipale, sezione commerciale, agli ordini del comandante Antonio Vecchione e coordinati dal Tenente Donato Palmieri nel corso di controlli anticovid alle attività commerciali hanno sanzionato e chiuso un bar a Via Amato nel centro cittadino. Oggetto della sanzione è la vendita con modalità di asporto dopo le 18, quindi oltre orario consentito. Scattata la sanzione amministrativa e la chiusura di cinque giorni come disposizione accessoria.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, operazione Alto Impatto dei carabinieri: chiuso un bar, due denunce e 9 sanzioni violazioni anticovid

E’ il quarto bar in città chiuso per violazione delle disposizioni anticovid in meno di 24 ore. Questa mattina è toccato ad un bar chiuso dai carabinieri nell’ambito di controlli ad Alto Impatto in città. emidav

Continua a leggere