Seguici sui Social

Politica

La maggioranza di Cimmino perde pezzi: la Fondazione Dc diserta il consiglio

Pubblicato

il

Barbara-Di-Maio

Inizia a scricchiolare la maggioranza. Nel primo consiglio post-rimpasto di giunta, si registrano le prime grane per il sindaco Gaetano Cimmino. Questa mattina, all’appello sono mancati Barbara Di Maio e Giulio Morlino, consiglieri della Fondazione Dc. I cugini dello scudo crociato lanciano un chiaro segnale in vista del bilancio di previsione, programmato per fine mese.

Il dato di oggi è che la maggioranza ha rischiato di non avere il numero legale per mandare avanti il consiglio comunale. Mancavano, oltre a Di Maio e Morlino, anche il presidente Vincenzo Ungaro (alle prese con il Covid) e la neo consigliera di maggioranza Tina Donnarumma. E’ stato necessario richiamare il sindaco Cimmino, intervenuto da casa, per poter garantire il numero legale nel caso in cui l’opposizione fosse uscita dall’aula virtuale. Il primo cittadino, infatti, non aveva inizialmente preso parte ai lavori del consiglio comunale per via di problemi personali. In seguito, si è collegato proprio per votare la surroga per gli ingressi in consiglio di Annamaria Mariello (al posto di Sabrina di Gennaro) e Alfonso Lucarelli (al posto di Antonio Cimmino).

Un crepa nella maggioranza che l’opposizione ha rimarcato con le parole di Andrea Di Martino: «Siamo rimasti in aula per garantire il numero legale, altrimenti il consiglio comunale non sarebbe partito. Evidentemente la verifica politica non ha sortito gli effetti sperati. E chiariamo al sindaco di relazionare su quanto detto in conferenza stampa, rispetto alla mancata nomina dell’assessore in quota Fondazione Dc riferendosi alle recenti cronache giudiziarie. Vorremmo capire meglio quest’aspetto. E vogliamo chiedere al sindaco di andare insieme dal Prefetto, chiedere insieme la commissione d’accesso, perché abbiamo la camorra alle calcagne».

Daniele Di Martino

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.