Seguici sui Social

Sport

Salvatore Maresca trionfa sugli anelli della World Challenge Cup in Croazia


Pubblicato

il

Continua a portare in alto il nome della città di Castellammare lo stabiese Salvatore Maresca che nella seconda giornata di finali della World Challenge Cup in corso a Osijek (Croazia) insieme all’austriaco Vinzenz Hoeck conquistano, con 14mila e 900 punti, un primo posto del podio davanti al turco Adem Asil, terzo a quota 14.866 rispetto ai dei Quarto posto per Ibrahim Colak (14.666).

LEGGI ANCHE: 
Lo stabiese Maresca: «Sogno le Olimpiadi, contento per questa medaglia»

A completare la classifica abbiamo Igor Radivilov (14.600), Nikita Simonov (14.433), Ivan Tikhonov (14.166) e Yevgen Yudenkov (13.933). Lorenzo Galli invece, tra i finalisti alla sbarra, ottiene il sesto miglior punteggio, di poco dietro il bulgaro Yordan Aleksandrov (13.533 pt). L’Aviere dell’Aeronautica Militare, con 13.333 punti, si posiziona davanti all’israeliano Alexander Myakinin (12.600 pt) e al belga Noah Kuavita (12.033 pt). Trionfa in questa specialità il padrone di casa, il croato Tin Srbic che, con 14.900 punti, vince l’oro davanti all’ungherese Krisztian Balazs, argento con 14.433 e al turco Adem Alis, bronzo con 14.133. Ai piedi del podio il kazako Milad Karimi, a quota 14.033. Si conclude così la World Challenge Cup per la delegazione azzurra guidata dagli ufficiali di gara Diego Lazzarich – anche nelle vesti di funzionario delegato – e formata anche da Carmine Luppino, Alberto Busnari e Antonello Compagnoni.


Continua a leggere

Sport

Circolo Nautico, l’ex campione Amitrano: «Bene la volontà di rilanciare la struttura»

L’ex campione interviene sul futuro del glorioso circolo nautico stabiese

Pubblicato

il


Castellammare di Stabia. Bene il rilancio del circolo nautico di Castellammare di Stabia con investimenti precisi e mirati che riusciranno a mantenere viva l’attività sportiva. A dirlo in una nota è l’ex Campione e Canottiere Salvatore Amitrano che commenta così le intenzioni del Presidente del Circolo Antonio De Sinno di investire sulla struttura puntando su sport e canottaggio. «Abbiamo appreso direttamente dal presidente che c’è volontà di investire nel canottaggio a Castellammare e che l’attività sportiva che ha reso grande e conosciuto in tutto il mondo il Circolo proseguirà – scrive in una nota – Abbiamo appreso anche che ci saranno investimenti, che la palestra verrà riservata anche ai ragazzi che praticano canottaggio, che sarà ristrutturata la vasca voga, che saranno acquistate barche che potranno consentire l’attività agonistica così da sostituire quelle che ormai sono obsolete non adatte alle competizioni. Siamo contenti soprattutto che si riuscirà a mantenere viva l’attività e, in tempi brevi, come l’arrivo di nuovi soci, per questo facciamo i complimenti al Presidente, speriamo che ugualmente si faccia ripartire in maniera seria l’attività dei più piccoli a titolo gratuito come lo era una volta, ciò permetterebbe sicuramente di incrementare il numero di iscritti e quindi la base su cui lavorare e costruire gli atleti di domani. Affossare un’attività del genere si riesce in un attimo, per farla ripartire a quei livelli da zero è difficilissimo, ci vogliono anni e anni. Per non parlare della formazione di un atleta che possa competere a livello nazionale e internazionale: in quel caso ci vogliono sacrifici e anni di lavoro e allenamenti, in media 8-10 anni. Bisogna fare in fretta, altrimenti gli sforzi prodigati per anni rischiano di essere vani. Staremo a guardare che questo accada e saremo i primi tifosi del Circolo Nautico Stabia, affinché torni ad essere fucina di talenti per questo magnifico sport».

Continua a leggere

Trending