Politica

Una zona pedonale al posto del parcheggio della casta, Pannullo bacchetta Cimmino

L’ex sindaco: “Perché era stato ripristinato quel parcheggio?”

Pubblicato

il

Un’area pedonale, in piazza Giovanni XIII di fronte al municipio, al posto del parcheggio della casta. O almeno nel punto in cui un tempo era stata prevista una sbarra e veniva consentito ai consiglieri e assessori di parcheggiare. Un “privilegio” cancellato nel 2017 dall’ex sindaco Toni Pannullo, che ora bacchetta il sindaco Cimmino, perché nel frattempo le auto dei politici stabiesi erano ritornate nello stesso punto nonostante lo sgombero della passata amministrazione.
Questa volta, però, arriva un’ordinanza che chiarisce il tutto e istituisce un’area pedonale “per tutto il periodo dell’anno, nel tratto di piazza Giovanni XXIII antistante la Chiesa ex oratorio, il museo diocesano, la scala di uscita d’emergenza del plesso scolastico Panzini ed il giardinetto pubblico con fontana, al fine di assicurare una migliore fruibilità del patrimonio culturale, storico ed artistico, nonché per motivi di sicurezza e di tutela dell’ambiente”, si legge nell’ordinanza del comandante della polizia Municipale Antonio Vecchione.
Ma sul caso è intervenuto sui social l’ex sindaco Pannullo, colui che aveva cancellato il “privilegio” per i consiglieri comunali: “Mi fa piacere – riferendosi al dispositivo che cancella l’area di parcheggio – Nel 2017 ad onor del vero fu la mia amministrazione ad eliminare la sbarra e restituire l’ampia corte antistante il Museo agli studenti del Seminario. Non avevo compreso perché lo avevano ripristinato”.

dadimar


Trending

STABIANEWS.IT fa parte della TESTATA GIORNALISTICA ONLINEMAGAZINE.IT Reg. Torre Annunziata (NA) N.01/2017.
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.
Copyright 2018-2020

Exit mobile version