Politica

Rischio scioglimento, la commissione d’accesso convoca i consiglieri di opposizione

La minoranza aveva chiesto un’audizione per consegnare i dossier e le denunce già prodotte

Pubblicato

il

Appuntamento a domani. Al primo piano di Palazzo Farnese, nella stanza che ospita la commissione d’accesso ormai dallo scorso maggio. Un pool antimafia chiamato a verificare eventuali infiltrazioni della camorra nella vita amministrativa del Comune stabiese. Domani andrà in scena l’audizione dei consiglieri comunali di opposizione, che a inizio ottobre indirizzarono una richiesta scritta ai commissari nominati dal Viminale per portare all’attenzione l’attività di denunce e interrogazioni prodotte nei tre anni di amministrazione.
Gli occhi sono puntati su assunzioni, affidamenti diretti e gestione di appalti. Le forze di opposizione consegneranno i propri dossier direttamente nella mani dei commissari: il viceprefetto vicario Enrico Gullotti, il maggiore dei carabinieri Ivan Iannucci, il capitano della guardia di finanza Giada Patriarca.
Mentre oggi andrà in scena il consiglio comunale sul bilancio consolidato.

Daniele Di Martino


Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Exit mobile version