Seguici sui Social

Cronaca

Una panchina rossa contro la violenza sulle donne a Santa Maria la Carità. Il Sindaco: «Presto uno sportello d’ascolto»


Pubblicato

il

Santa Maria la Carità

Santa Maria la Carità. Fermarsi. Insegnare. Ricordare. Riflettere. Prevenire. È stato questo il monito che ha accompagnato la mattinata del 25 Novembre a Santa Maria la Carità.
In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, convinti che la mobilitazione e l’azione per il fenomeno del femminicidio debbano essere unanimi e persistenti affinché esso possa essere contrastato, si è celebrato la ricorrenza con una manifestazione ad hoc.
A togliere i veli all’iniziativa è stato un incontro – dibattito sul tema tenutosi in sala consiliare alla presenza del Sindaco Giosuè D’Amora, dell’Assessore alle politiche culturali e alle Pari Opportunità, Mena Giordano, dell’Assessore alle Politiche sociali, Agostino Elefante, dei consiglieri comunali Renzo Lione e Carmen La Mura, del Comandante dei Carabinieri della Stazione di Sant’Antonio Abate Vanacore, del Forum della Gioventù, dei volontari comunali del Servizio Civile Universale e da una cospicua rappresentanza degli studenti dell’ I.C. “Ernesto Borrelli” che hanno declinato l’argomento di che trattasi in svariate forme artistiche illustrando dei propri contenuti, sia musicali che testuali e grafici.
Contestualmente, un gruppo di allievi del Centro Sportivo G. Moscati hanno mostrato con i loro specifici tecnicismi quanto sia fondamentale “Guardarsi sempre intorno e tenere gli occhi ben aperti” attraverso la pratica del karate. L’esibizione, infatti, è stata anche un modo per spiegare che le arti marziali non devono essere pensate come arma per difendersi nel momento in cui si verifica un evento violento, ma piuttosto devono essere considerate come un deterrente, un potenziale difensivo volto a demoralizzare l’utilizzo della violenza.
In questo quadro, il consigliere comunale, la psicologa Carmen La Mura, ha presentato l’apertura di due sportelli d’ascolto contro la violenza sulle donne “D’Amore non si muore”, uno a Santa Maria la Carità nella sede comunale e uno a Pompei. gestiti dall’ Ets Concordia Magna Res Crescunt in partnership con il centro di psicologia clinica integrata Anima Iris.
Lo step conclusivo della mattinata è stato l’inaugurazione della panchina rossa nel Piazzale SS Giovanni Paolo II, corredata da un’ apposita targa celebrativa con su inciso “La Violenza non è mai amore”, che racchiude in sé l’anima proprio sia della manifestazione che della giornata stessa. Dello stesso colore del sangue, questo oggetto è il simbolo del posto occupato da una donna che, portata via dalla violenza di un uomo, lascia un vuoto incolmabile che non può essere dimenticato. Per cui si è scelto di collocare la panchina quasi al centro della piazza in quanto luogo di aggregazione per famiglie, bambini e adolescenti: affinché questa iniziativa possa avere una valenza civica ed educativa, un messaggio chiaro e visibile per questa e le nuove generazioni.


Continua a leggere

Cronaca

Covid, ancora tanti i positivi a Castellammare. Muore una donna non vaccinata

Pubblicato

il

CAstellammare

Castellammare di Stabia. Ancora alto l’indice del contagio a Castellammare di Stabia con positivi che si aggirano ad oltre le cento unità. Il dato lo si apprende da fonti qualificate ASL. Nella giornata di ieri è anche deceduta una donna, 53enne, non vaccinata. Era ricoverata da due settimane all’ospedale Cotugno di Napoli per complicazioni dovute proprio al virus e non si era vaccinata.

In Campania aumenta il tasso di contagio e ricoveri per il Covid. Dai dati del bollettino quotidiano dell’unità di crisi regionale emerge che sono 1.325 i positivi su un totale di 31.268 test per un tasso del 4,23 contro il 3,69 di ieri. Un morto, i ricoverati in intensiva restano 22 come ieri mentre i ricoverati nei reparti ordinari sono 330 contro i 322 di ieri.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica