Seguici sui Social

Politica

Castellammare, Nappi(M5S): «Tutte chiacchiere, Cimmino il peggiore di sempre. Il suo tempo è finito»

Non gliele manda a dire Nappi al primo cittadino Cimmino: «E’ il peggiore di sempre, cosa che non era facile, eppure ci è riuscito»


Pubblicato

il

Francesco-Nappi

Castellammare di Stabia. «Cimmino sarà ricordato come il Sindaco di sempre, un sindaco che era in grado di distruggere ogni cosa che toccava». E’ l’affondo del consigliere comunale M5S Francesco Nappi che sui social commenta la gestione fino ad oggi delle festività natalizie. Luminarie installate ancora in parte a dieci giorni dal Natale, concerto di Antonello Venditti saltato per mancanza di autorizzazioni ma anche un cartellone di eventi di cui non si ha ancora traccia. Eppure il Natale a Castellammare di Stabia è costato circa mezzo milione di euro.                  « Ricordate – scrive Nappi – quelle parole pronunciate con la solita arroganza in consiglio comunale? Castellammare avrà un Natale che attrarrà turismo, sarà un volano di sviluppo e bla bla bla. Ad oggi come sempre solo chiacchiere senza sostanza. Gaetano Cimmino sarà riaccordato come il peggior sindaco di sempre, cosa che non era facile, eppure ci è riuscito. Ricorderemo Gaetano Cimmino come il Sindaco dal Natale triste, come il Sindaco che ha venduto il patrimonio immobiliare delle terme in asta giudiziaria. Quello della Commissione d’accesso. In poche parole un Sindaco sciagura, quel Sindaco che era in grado di distruggere ogni cosa che toccava».

LEGGI ANCHE: 
Arrivano gli eventi da 80mila euro. E’ un Natale da quasi mezzo milione

Nappi interviene anche sul “commento infelice” del primo cittadino ai colleghi del corrierino.com. « Ultimo, ma non ultimo, il velato “avviso” fatto agli sponsor di alcune testate locali – scrive l’esponente pentastellato – che si erano permessi di pubblicare “fatti”, che avevano spezzato quella serie di “fake news” pubblicate da fonti di parte che dipingevano le festività natalizie a Castellammare, a partire dall’Immacolata trasformata in “Terra dei Fuochi” sull’arenile, come fantastici. Una caduta di stile, semmai ne ha avuto il Sindaco, di pari livello ai cori ingiuriosi a lui rivolti, le critiche le merita tutte, ma non le ingiurie, condanno quindi i testi dei cori, ma non lo spirito della critica, se fossero state usate altre parole, meno volgari ed offensive, i cori sarebbero stati voce del disagio che la città vive. Non mi ero espresso prima su questo fatto perché abbagliato dall’oro di Bologna profuso dai suoi estimatori a pagamento, non era emerso neanche tra i social».

LEGGI ANCHE: 
Tra flop di Natale e scivoloni, Cimmino “rimandato” incassa le critiche: “Ma voglio essere interrogato!”

Sulla vicenda è intervenuto l’ordine dei giornalisti della Campania che ha manifestato la sua solidarietà anche nei nostri confronti. « L’Ordine dei giornalisti della Campania è al fianco delle testate ilCorrierino.com e StabiaNews.it prese di mira dal sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino a colpi di querele temerarie e di altre azioni pretestuose con il solo scopo di intimidire la libera informazione e di contrastare il diritto di critica – scrive in una nota il Presidente Ottavio Lucarelli – Cimmino è lo stesso sindaco che pretende la prenotazione obbligatoria per i cronisti che seguono l’attività comunale limitando così di fatto il diritto all’informazione. Questa sistematica aggressione alla stampa non riuscirà ad intimidire i cronisti stabiesi. L’Ordine resta e sarà sempre al fianco dei giornalisti e della pubblica opinione». Francesco Nappi conclude il post social affermando che è «giunto il tempo della fine dell’amministrazione Cimmino». EMILIO D’AVERIO


Continua a leggere

Politica

GRAGNANO | Aule pericolanti, il sindaco chiude una parte della scuola Roncalli

Nello D’Auria firma un’ordinanza per impedire l’utilizzo delle aule inagibili

Pubblicato

il


Aule pericolanti, il sindaco chiude parzialmente la scuola Roncalli. In seguito a un sopralluogo dei funzionari comunali presso il plesso scolastico “Roncalli” di via Croce, è emersa «la presenza diffusa di fenomeni di ossidazione delle armature delle strutture portanti verticali ed orizzontali (travi e pilastri), delle armature dei travetti dei solai con conseguente espulsione del copriferro e sfondellamento degli stessi, con rottura e distacco dei blocchi in laterizio, ed inoltre in alcune aule si è riscontrata la presenza di fenomeni di infiltrazione di acqua piovana provenienti dalla copertura, dove il manto bituminoso di protezione è in diverse parti ammalorato/danneggiato» si legge nel verbale di sopralluogo.
Per questo motivo il sindaco Nello D’Auria ha firmato un’ordinanza per interdire alcune zone del plesso, in particolare le aule numero 1 – 2 – 3 – 4 – 5 – 6 – 7 – 8, il laboratorio primavera e l’aula magna” al piano terra, così come le aule numero 13 – 14 – 15 e il Laboratorio di informatica” al primo piano.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica