Cronaca

Da mercoledì attivo l’autovelox sulla statale sorrentina

Il dispositivo installato al confine tra Castellammare e Vico Equense altezza Scajo

Pubblicato

il

Dalla mezzanotte di mercoledì 12 gennaio sulla ex Strada Statale 145 sarà attivo un sistema innovativo di controllo della velocità.

I dispositivi, installati nel tratto compreso tra il km 13+320 (confine con Castellammare di Stabia) e il km. 14+880 (Località Scrajo), prevedono un metodo che calcola la media della velocità del veicolo, individuando i trasgressori che superano il limite che è stato fissato a 50 km/h.

All’interno del tratto della ex SS 145 insistono diverse strutture ricettive e stabilimenti balneari, meta di migliaia di persone, specialmente nel periodo estivo. La finalità di questo provvedimento è quella di prevenire situazioni di pericolo per la circolazione stradale e di tutelare gli utenti della strada che percorrono quello specifico tratto di strada. L’installazione di autovelox di ultima generazione si è resa, infatti, indispensabile alla luce della grande pericolosità di questo tratto, negli ultimi anni tragico scenario di incidenti mortali.

“L’utilizzo degli strumenti di rilevazione elettronica della velocità consentirà un monitoraggio continuo della velocità, al fine di limitare il numero e le conseguenze dei sinistri stradali – ha spiegato il sindaco di Vico Equense Peppe Aiello -. Uno strumento più sicuro rispetto a quello standard, in quanto volto a garantire il rispetto del limite di velocità su tutto il tratto e non al mantenimento di una velocità moderata solamente nelle vicinanze della postazione di rilevamento della velocità dei veicoli. Un sistema utile per prevenire incidenti stradali e per tutelare la sicurezza dei cittadini”.


Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending

Exit mobile version