Seguici sui Social

Politica

Ecco la cittadella dello sport: campi di padel, basket, pallavolo e calcio a 5

La commissione antimafia candida il progetto per i fondi Pnrr. La struttura nascerebbe nel quartiere di Ponte Persica

Pubblicato

il

Due campi di padel, uno polivalente e uno di calcio a 5. Ecco la cittadella dello sport voluta dalla commissione antimafia di Palazzo Farnese. Un progetto che i commissari guidati dal super-prefetto Raffaele Cannizzaro hanno voluto candidare per intercettare i fondi pnrr, attraverso la struttura interna creata ad hoc per gestire i finanziamenti provenienti dal governo centrale.

Si punta a intercettare un milione e mezzo per realizzare l’opera, una sorta di riqualificazione per il quartiere di Ponte Persica e in particolare della scuola Denza di via Fondo d’Orto. All’interno del l nuovo centro sportivo polivalente è prevista la pratica di cinque discipline sportive, con la presenza di un campo in erba sintetica di dimensioni 20 per 40 metri dedicato alla pratica del calcio a 5, un campo polivalente in sintetico di dimensioni 20 per 40 metri dove è possibile praticare la pallavolo, il basket e la pallamano, sono presenti, inoltre due campi regolamentari per la pratica del padel. Inoltre, è prevista una copertura attraverso una tendostruttura, poi tanto verde e un parcheggio.

Daniele Di Martino


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com