Seguici sui Social

Cronaca

A Gragnano il primo corteo della Cultura, oltre 400 bambini in strada questa mattina

Corteo per le strade del centro degli studenti del primo ciclo didattico

Pubblicato

il

Gragnano

Gragnano. Stamattina le strade di Gragnano hanno preso vita: il primo corteo della cultura fortemente voluto da tutta l’amministrazione, ha coinvolto circa quattrocento alunni delle scuole del primo ciclo. Studenti e studentesse si sono fatti portavoce di un significativo messaggio di sensibilizzazione alla lettura attraverso l’entusiasmo, l’impegno, la gioia, il desiderio di partecipare, la fantasia e la voglia di scoprire e scoprirsi. Ogni classe ha adottato un libro e lo ha rappresentato in maniera fantasiosa per comunicarne il contenuto, ed ecco servito un meraviglioso spettacolo di colori, messaggi, costumi. In capo al corteo una sfavillante apebook ricca di libri di narrativa per bambini e ragazzi realizzata grazie all’azione e collaborazione di alcune delle risorse preziose del nostro territorio: Tengo a ringraziare – afferma il primo cittadino Aniello D’Auria – in particolare la libreria Cesarano per i libri e il fioraio Franco Fontanella per aver messo a disposizione l’ape e l’allestimento della stessa. Un’iniziativa che ci porta ancora una volta a trasmettere l’importanza della lettura, strumento strategico su cui investire e valore sociale da sostenere.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com