Seguici sui Social

Cronaca

Lite finisce nel sangue a Sorrento: 21enne in carcere

Lite tra ragazzi di Castellammare e Pimonte finita nel sangue dopo una serata in discoteca a Sorrento, si consegna il 21enne ricercato dai carabinieri

Pubblicato

il

Sorrento


Sorrento

Individuato dai carabinieri grazie anche al sistema di videosorveglianza e ricercato perchè ha più volte colpito al petto un 29enne dopo una lite in discoteca a Sorrento. Il giovane G.B., 21enne, si è consegnato dopo essere risultato irreperibile ai carabinieri della compagnia di Sorrento che hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato delitto emesso dalla Procura di Torre Annunziata nei sui confronti.

I militari sono riusciti a ricostruire le fasi di una violenta rissa verificatasi in pieno centro a Sorrento, all’esterno di un locale notturno, rissa durante la quale rimasero feriti tre soggetti, uno dei quali in prognosi riservata. Tutto sarebbe nato, secondo quanto emerso dalle indagini, da un alterco all’interno del locale tra due gruppi provenienti rispettivamente, da Pimonte e Castellammare di Stabia, alterco poi degenerato in una violenta rissa nel corso della quale un ventinovenne fu colpito più volte con un coltello al petto finendo in gravi condizioni all’ospedale di Sorrento.

In quella circostanza, i militari dell’Arma, avevano bloccato, in flagranza di reato, quattro giovani coinvolti nella rissa, raccogliendo i primi elementi utili al prosieguo delle indagini e all’individuazione dell’autore dell’accoltellamento, resosi nel frattempo irreperibile. In sede di convalida dell’arresto, a due dei soggetti arrestati, appartenenti alla fazione di Castellammare di Stabia, è stata applicata la misura cautelare personale degli arresti domiciliari, mentre agli altri due, provenienti da Pimonte, è stata applicata la misura cautelare personale dell’obbligo di dimora.

LEGGI ANCHE: 
Lite in una discoteca a Sorrento finisce nel sangue: arrestati anche due stabiesi

«Le indagini – spiega il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso – hanno permesso di individuare anche un altro soggetto, appartenente alla fazione di Pimonte, coinvolto nella rissa aggravata, al quale il gip del tribunale di Torre Annunziata, su richiesta di questa Procura, ha applicato la misura cautelare personale dell’obbligo di dimora. L’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati ​​della zona, e le informazioni testimonianze raccolte, hanno permesso di delineare un quadro indiziario di rilevante gravità in ordine alla responsabilità penale del fermo, quale, nel corso della colluttazione, colpito più volte al torace, con un coltello a serramanico, la vittima, trasportata in gravi condizioni il locale nosocomio, con prognosi riservata».

Al fermato sono contestati i reati di motivi omicidio (con l’aver commesso il fatto per futili), rissa aggravata e porto ingiustificato di coltello. Il ventunenne si trova ora nel carcere napoletano di Secondigliano, dove si è consegnato dopo giorni essendo reso irreperibile per giorni, facendo perdere le proprie tracce dopo i fatti avvenuti la notte del primo maggio e rendendo quindi necessario l’adozione di un provvedimento quindi di fermo.

Sorrento


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Castellammare, incidente sulla Panoramica: motociclista in ospedale

Motociclista in ospedale dopo impatto con un’auto prima della galleria di Pozzano

Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. Motociclista in ospedale, ma non in gravi condizioni, dopo un impatto con un’auto lungo la statale sorrentina nei pressi dell’imbocco della galleria di Pozzano. Il sinistro stradale nel pomeriggio di oggi. Per il giovane è stato tuttavia necessario il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo. Sul posto gli agenti della polizia locale per i rilievi del caso, probabilmente la causa dell’incidente è da ricondurre ad una manovra azzardata del conducente dell’auto.
dirgli addio al funerale.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica