Seguici sui Social

Cronaca

Covid, in Campania tasso di positività oltre il 30%

In aumento i ricoveri nei reparti ordinari, il dottor Coppola: «Forse picco a fine luglio, occorre buonsenso»

Pubblicato

il

Covid


In Campania i contagi sfondano la quota del 30 per cento. I positivi del giorno sono 2.647 su 8352 test. Il tasso di positività è del 31,69% rispetto al 28,3 di ieri. I ricoverati in terapia intensiva passano dai 23 di ieri ai 24 di oggi. I ricoverati in degenza ordinaria sono 390, in aumento rispetto ai 361 di ieri. Quattro le ulteriori vittime nuove: due nelle ultime 48 ore, due in precedenza ma register oggi. E’ quanto emerge dal bollettino diramato dall’Unità di Crisi della Regione Campania. Sull’impennata dei contagi è intervenuto anche l’esperto Antonio Coppola, referente della gestione dell’emergenza sanitaria per l’Asl Napoli 3 Sud. Per il dottor Coppola questi «sono dati sottostimati per i tanti tamponi fai da te non registrati. Nell’ultima settimana – aggiunge il commissario per l’emergenza dell’ASL a sud di Napoli – i contagi sono raddoppiati ed è aumentata la pressione ai pronto soccorso. Con ogni probabilità avremo il picco a fine luglio. Paghiamo lo scotto di minori restrizioni, dobbiamo convivere con il virus ma non deve mancare il buon senso da parte di tutti noi».

In Italia invece oltre 24mila casi registrati. Anche su tutto il territorio nazionale dati in crescita. Sono 24.747 le nuove positività al Covid19 registrati in Italia nelle ultime 24, secondo il bollettino quotidiano del Ministero della Salute. Rispetto allo scorso lunedì, si è verificata una crescita di circa il 50% su base settimanale. A fronte di 100.959 tamponi processati, il rapporto di positività scende dal 25,3% di ieri al 24,5% odierno. Purtroppo, si registrano anche 63 decessi. Continuano a crescere anche le ospedalizzazioni: +7 il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (totale 234) e +341 quello dei ricoverati nei reparti ordinari (totale 5.873).


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

Il centro antico cade a pezzi, ancora un crollo

Vede un palazzo abbandonato di largo Caporivo

Pubblicato

il

Covid

Crollo nel centro antico e notte di paura. Da un palazzo abbandonato di largo Caporivo si sono staccati dei massi che hanno fatto temere il peggio. Anche perché in quella zona sono parcheggiate decine di auto, anche se non autorizzate.
Si tratta solo dell’ennesimo crollo in un centro antico sempre più abbandonato. È di questi giorni la notizia della prossima pubblicazione del bando da 7 milioni per la riqualificazione del centro storico grazie ai fondi Pnrr. Se ne occuperà Invitalia a gestire le procedure di gara.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica