Seguici sui Social

Cronaca

Riapre oggi il parcheggio delle Antiche Terme, i commissari pensano alla ZTL sul Lungomare

Riapre il parcheggio delle Antiche Terme, i commissari pensano allo stop delle auto sul Lungomare

Pubblicato

il

parcheggio

Castellammare di Stabia. Riapre da oggi il parcheggio delle Antiche Terme. Nuovi posti auto che si aggiungono in città per fare fronte alla continua richiesta di aree di parcheggio. Una soluzione che si ripropone anche quest’anno con l’obiettivo di decongestionare, soprattutto nel weekend, il traffico in centro città. Il parcheggio sarà aperto fino ad ottobre dalle 07 alle 02 del giorno successivo. Il costo per parcheggiare è di tre euro. Un’unica tariffa valevole sia per la fascia diurna, fino alle 19, che per quella notturna, fino alle 02.  Un’area di parcheggio strategica sia per quanto riguarda i fruitori dei lidi di Pozzano che distano alcune centinaia di metri ma anche per gli operai dello stabilimento Fincantieri ma anche per i tanti avventori che decidono di trascorrere del tempo a Castellammare di Stabia. E’ questo il primo provvedimento per l’estate disposto dalla Commissione Prefettizia. Il prossimo passo potrebbe essere la predisposizione della ZTL su Lungomare Garibaldi. Almeno questo sembra l’indirizzo della Commissione Straordinaria  emerso a margine della presentazione dell’Ufficio Sostenibilità alla presenza del vice prefetto Mauro Passerotti. emidav

LEGGI ANCHE: 
I commissari varano l’ufficio sostenibilità: a Castellammare progetti per attuare la transizione ecologica 


Pubblicità
1 Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com