Seguici sui Social

Cronaca

Covid, De Luca: «Indossare la mascherina oggi per non chiudere a settembre». In Campania contagio oltre il 27%

Il Governatore continua sulla linea della prudenza: «Non abbiamo fenomeni gravi, ma dobbiamo stare attenti»

Pubblicato

il

Covid


Indossare la mascherina per evitare chiusure nei mesi successivi anche se ad oggi non ci sono fenomeni gravi ma bisogna stare attenti. A dirlo è il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel consueto appuntamento social del venerdì. Ampio spazio alla situazione politica nazionale ma anche e soprattutto alla questione sanitaria in Campania nella quale si prevede «una riduzione del contagio per fine luglio – ha detto De Luca – ma già oggi c’è un dato positivo: abbiamo un grande afflusso di pazienti Covid in ospedale, ma nelle terapie intensive siamo a livelli assolutamente gestibili, siamo oggi al 4,5% di occupazione dei posti disponibili. Questo conferma che un miglioramento c’è stato». Il Presidente della Regione ha invitato ad indossare la mascherina chiedendo «un po’ di sacrificio, se non vogliamo chiudere a settembre ottobre. Non abbiamo fenomeni gravi, ma dobbiamo stare attenti. Se i numeri arrivano a 100-150 mila positivi pure se ne hai uno su diecimila che va in terapia intensiva, i numeri cominciano a diventare seri».

In Campania l’indice del contagio supera il 27%. In totale, secondo quanto diffuso dal bollettino della Protezione Civile, nelle ultime 24 ore sono 11.546 i positivi (10.821 al test antigenico e 725 al tampone molecolare), dati che tengono conto dell’aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento del ministero della Salute. I tamponi processati ieri sono stati 42.523 di cui 36.622 test antigenici e 5.901 molecolari. Il report posti letto su base regionale riporta 573 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 29 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 720 occupati. Il tasso di incidenza è al 27,15%, leggermente inferiore al dato di ieri (27,81).


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

I tassisti stabiesi contro gli abusivi: «Maggiori controlli»

Una missiva alla Commissione Straordinaria che segnala violazioni alle norme sul trasporto di persone in città

Pubblicato

il

Covid

Castellammare di Stabia. Chiedono maggiori controlli a tutela delle regole sul trasporto pubblico non di linea sul territorio stabiese. A sollecitare la questione sono i tassisti stabiesi, con regolare licenza per esercizio dell’attività, che hanno inviato una lettera alla Commissione Straordinaria, coordinata dal Prefetto Raffaele Cannizzaro.

Una missiva chiara e precisa dove vengono segnalate una serie di irregolarità, compreso l’utilizzo di mezzi non a norma, che penalizzano la categoria dei tassisti/noleggio con conducente che operano nel territorio stabiese oltre a creare situazione di pericolo per le persone che usufruiscono del servizio irregolare.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica