Seguici sui Social

Politica

Il Pd scalda i motori: Ruotolo e Di Nocera si presentano agli elettori

Prima uscita pubblica dopo la presentazione delle liste

Pubblicato

il

“Legalità, lavoro, diritti. A Castellammare si mette in moto la campagna elettorale dei Democratici”. E’ la prima uscita pubblica del Partito Democratico, dopo la presentazione delle liste. È partita ufficialmente ieri mattina la campagna elettorale in vista delle elezioni del 25 settembre. “Nella sede del PD di Castellammare di Stabia abbiamo svolto la prima riunione organizzativa con i nostri candidati al collegio uninominale del Senato e della Camera per la coalizione dei Democratici e Progressisti – fa sapere il segretario cittadino Peppe Giordano – La candidatura della vice segretaria del Pd stabiese, Nora Di Nocera, al Senato della Repubblica è per noi motivo di orgoglio. È la prima volta che il nostro circolo si trova a concorrere per le elezioni nazionali con un suo esponente locale. Ne sentiamo il peso e la responsabilità e siamo a pronti a fare la nostra parte con entusiasmo e determinazione per dare ai nostri cittadini un’opportunità di cambiamento con proposte che guardano ai diritti, al lavoro, alla scuola, ai ceti deboli, ai giovani, all’ambiente, in pratica, al futuro del nostro paese. Abbiamo l’opportunità di avere come nostro rappresentante alla Camera dei Deputati Sandro Ruotolo, persona che non ha bisogno di presentazioni, visto lo straordinario lavoro che, prima da cronista e negli ultimi anni da Senatore, ha svolto e svolge sui territori per la ricerca della verità, per la giustizia sociale, per la lotta alla camorra e al malaffare. Al Senatore Ruotolo va il nostro più grande ringraziamento per l’impegno profuso nella nostra città nell’accendere i riflettori sull’ingerenze del malaffare e della criminalità nell’amministrazione comunale. Insieme a Di Nocera e Ruotolo candidati nei collegi uninominale ci sono Marco Sarracino, Loredana Raia, Lello Topo, Maria Antonietta Ciaramella, il Ministro Dario Franceschini, Valeria Valente, Filippo Sensi e Giuliana Di Fiore candidati del nostro collegio tra Camera e Senato nei listini del Partito Democratico, con loro vogliamo costruire il paese del presente e del futuro”.




Politica

Castellammare, al teatro Karol il «patto per la città» per varare la giunta

Pubblicato

il

Castellammare Vicinanza

Chi attendeva veti e paletti resterà deluso. Nel teatro Karol di Castellammare di Stabia, dove si è tenuta la prima riunione politica dell’era Vicinanza, è andato in scena il «patto per Stabia». Un primo approccio verso la formazione della giunta «sereno e pacato», come hanno fatto trasparire fonti del centrosinistra stabiese.

Dopo una serie di interventi dei rappresentanti delle 10 liste che siedono in consiglio comunale, il sindaco Gigi Vicinanza ha prima di tutto chiarito che non metterà paletti o veti ai cosiddetti «trombati». A breve inizieranno i primi incontri bilaterali e ogni partito o movimento civico dovrà comunicare una rosa di nomi di alto profilo.

Vicinanza ha poi assicurato che «sarà una giunta politica», formata da «stabiesi», residenti e non a Castellammare ma «competenti» e disposti a lavorare h24 per la città. Una buona parte della maggioranza ha poi lanciato un appello a «non tirare per la giacca il sindaco» e «farlo lavorare in autonomia».

Infine, si è deciso di siglare «il patto per Stabia» con l’obiettivo varare la prima giunta Vicinanza senza scossoni politici. Che sia la volta buona per Castellammare…

Daniele Di Martino




Continua a leggere

Politica

Castellammare, la prima riunione per la giunta si fa… a Teatro

Pubblicato

il

E’ la prima riunione politica dell’era Vicinanza. E si farà in un teatro di Castellammare di Stabia. Ebbene sì, la prima riunione interpartitica del nuovo corso si terrà in “campo neutro”. Non a Palazzo Farnese, né nella sede del Partito Democratico. Ma al teatro Karol, struttura della parrocchia di Sant’Antonio, domani pomeriggio.

Il motivo del “trasloco” sta tutto nel numero elevato di partecipanti. Oltre ai sedici consiglieri comunali, si aggiungono almeno due o addirittura tre delegati per ogni lista o partito. Ecco che si rischia di arrivare a circa 50 partecipanti. Quindi appuntamento alle ore 16:30 a teatro, non assistere a una commedia d’autore, ma per parlare della composizione della giunta.

Proprio su questo versante, le fibrillazioni nei partiti di centrosinistra non mancano. Soprattutto dopo che è filtrata la proposta che Vicinanza farà ai suoi di non “ripescare trombati”, o meglio non nominare in giunta candidati non eletti in consiglio comunale, ma nemmeno i consiglieri eletti. Ma se ne riparlerà domani sera, a partire dalle 16:30, a Teatro. Prepariamo i pop corn.

Alberto Cimmino




Continua a leggere

Politica

Castellammare, Vicinanza firma la revoca del divieto di balneazione in via De Gasperi

Pubblicato

il

“Restituiamo il mare alla città. Questa mattina ho firmato l’ordinanza di revoca del divieto di balneazione lungo il tratto di costa che insiste su via De Gasperi: un pezzo di spiaggia lungo quasi 400 metri. Dopo le verifiche effettuate dalle autorità competenti, è stato confermato che i livelli di sicurezza sono stati ripristinati.

Contestualmente, sempre nella stessa area, Velia Ambiente, che si occupa della gestione dei servizi ambientali sul territorio comunale, ha avviato un intervento di pulizia massiva che interesserà tutto il litorale cittadino. Facciamo un altro passo avanti importante verso il pieno recupero e la fruizione del mare nella nostra città. Un’operazione storica che, come ho ribadito più volte, deve rappresentare anche un risarcimento per tanti stabiesi che non hanno mai potuto usufruire del proprio litorale”, è quanto dichiara il sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Vicinanza.




Continua a leggere

Politica

Castellammare, grandi manovre per la giunta. Sta per nascere un maxi-gruppo in consiglio

Pubblicato

il

Un maxi-gruppo in consiglio comunale per esprimere due assessori e il presidente del consiglio comunale. Le strategie politiche per la nuova giunta di Castellammare di Stabia sono tutte in evoluzione. In attesa dell’avvio del giro di consultazioni da parte del sindaco Gigi Vicinanza, le grandi manovre iniziano a prendere forma.

Innanzitutto si parte da un problema numerico. Ci sono 10 liste in consiglio comunale per soli 7 assessori e una poltrona da presidente del consiglio. Almeno questi sono gli incarichi che contano e che fanno gola.

E allora, nelle ultime ore, sarebbe in corso un’operazione per creare un unico grande gruppo consiliare, anche più numeroso del Partito Democratico se possibile. O meglio: una federazione di liste civiche con una sola delegazione trattante al tavolo del neo sindaco di Castellammare.

In questa operazione rientrerebbero Lea Iovino, Ciro Cascone e Gennaro Oscurato,  cercando di coinvolgere anche altri gruppi mono-consigliere. Operazione del resto difficile, ma che qualcuno sta cercando di imbastire prima della convocazione delle consultazioni e quindi degli incontri bilaterali con partiti e liste civiche.

Alberto Cimmino

 




Continua a leggere

Politica

Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale nomina la giunta in tempi record

Quattro politici ed un tecnico che sarà vicesindaco
Confermati Catello Di Risi e Lucia Afeltra, entrano nella squadra Tobia Manfuso, Martino Abagnale e il vicesindaco Antonio Afeltra

Pubblicato

il

“Abbiamo tanta voglia di ripartire e di proseguire nel percorso intrapreso cinque anni fa per il cambiamento di Sant’Antonio Abate. Per questo motivo, siamo già pronti ad annunciare la nuova squadra che mi affiancherà”.

A dirlo è Ilaria Abagnale, sindaca di Sant’Antonio Abate, che annuncia la nomina della Giunta, che sarà composta da quattro assessori di nomina politica legata alle liste civiche che hanno sostenuto la sua candidatura ed un tecnico che rivestirà anche il ruolo di vicesindaco, di sua nomina diretta.

La Giunta comunale abatese sarà formata da Tobia Manfuso (La Forza Gentile), Catello Di Risi (Federazione Abatese), Lucia Afeltra (Ilaria Abagnale Sindaco), Martino Abagnale (Ilaria Valore Abatese) e da Antonio Afeltra, che avrà anche l’incarico di vicesindaco.

“Si tratta di una Giunta solida e con competenze importanti – illustra Ilaria Abagnale, che vede le conferme di Catello Di Risi e Lucia Afeltra, assessori uscenti che hanno ottenuto un ottimo risultato elettorale seppure non eletti, e che si arricchisce grazie alle competenze di un imprenditore di spessore come Tobia Manfuso, del giovane e motivato maresciallo dei carabinieri Martino Abagnale e di un tecnico che mi ha già affiancato nei primi cinque anni della mia amministrazione, Antonio Afeltra, a cui andrà anche il ruolo di vicesindaco. Ho distribuito a tutti deleghe importanti, ma ho deciso di trattenerne alcune, come già fatto in passato”.

Ecco, dunque, l’elenco completo dei componenti della nuova Giunta comunale di Sant’Antonio Abate con le relative deleghe assegnate.

Ilaria Abagnale (Sindaco): Progetti strategici per la città – Comunicazione istituzionale – Sportello del cittadino – Lavori pubblici – Edilizia scolastica – Finanziamenti e fondi esterni – Politiche economiche e finanziarie – Bilancio – Pianificazione urbanistica, generale ed esecutiva – Piano urbanistico comunale ed attuativo – Infrastrutture, edilizia privata e pubblica – Condono edilizio – Assessorato alla gentilezza.

Antonio Afeltra (Vicesindaco): Gestione del cimitero – Pubblica illuminazione e politiche energetiche – Smart city – Comunità energetica – Ambiente ed ecologia – Protezione Civile e dissesto idrogeologico – ATO 3 Regione Campania – Rapporti con Gori – Manutenzione delle strade – Fondi Piano nazionale ripresa e resilienza.

Tobia Manfuso (Assessore): Associazionismo – Cooperazione internazionale e gemellaggi – Gestione e manutenzione siti sportivi – Rapporti con l’associazionismo sportivo – Politiche per lo sviluppo economico – Commercio – Suap e Attività produttive – Turismo – Sportello unico delle imprese – Tributi – Sicurezza dei cittadini e Polizia Municipale – Programmazione della viabilità – Sosta e parcheggi.

Catello Di Risi (Assessore): Servizi sociali – Politiche sanitarie – Politiche per la famiglia – Politiche dell’integrazione – Ente d’Ambito – Rapporti con le istituzioni socio-sanitarie – Politiche per l’immigrazione – Trasporto di carattere sociale e scolastico – Trasporto urbano e mobilità – Rapporti con il CISS – Farmacia comunale – Centro anziani.

Lucia Afeltra (Assessore): Istruzione e politiche educative – Servizi infanzia – Mensa scolastica – Sicurezza del lavoro e relazione con le parti sociali – Politiche per la tutela del consumatore – Diritti civili e pari opportunità – Cultura e tutela di beni culturali – Tutela degli animali – Promozione attività e rapporti con il garante degli animali – Contenzioso – Artigianato e Agricoltura.

Martino Abagnale (Assessore): Politiche giovanili – Informagiovani – Biblioteca – Forum dei giovani – Impegno per la Legalità – Programmazione e gestione eventi – Fiera e Spettacoli – Tradizioni popolari – Gestione delle risorse umane e Riorganizzazione dell’apparato comunale – Relazioni con il pubblico – Servizi elettorali e demografici – Verde pubblico e gestione parchi e giardini – Arredo e decoro urbano.




Continua a leggere

Politica

Castellammare, Mario D’Apuzzo all’attacco: “Caro sindaco, pensa alla città e non alle spaccature”

Pubblicato

il

Mario D’Apuzzo scrive al sindaco Vicinanza. A una settimana dal voto che ha consentito al centrosinistra di Castellammare di ritornare alla guida di Palazzo Farnese, il leader del centrodestra dà un assaggio di quella che sarà la posizione dell’opposizione in consiglio comunale.

Una lettera molto dura e che punta il dito sulle spaccature in merito alla formazione della prima giunta Vicinanza.

Il testo integrale della lettera: 

Caro Sindaco,
constato con amarezza che nonostante una vittoria così rilevante ed una maggioranza così ampia continui ad accusare il centro destra di essere la causa del degrado che regna nella nostra città anziché metterti all’opera per avviare i motori della tua amministrazione.

Insisti ancora sulla questione scioglimento nonostante la Corte di Appello di Napoli abbia riformato la sentenza, anche nei confronti di Emanuele D’Apice e dell’ingegnere Fulvio Calì.
Sembra che tu abbia la necessità di distogliere l’attenzione degli Stabiesi da quello che accade nella “stanza dei bottoni”. Una strategia che non funziona, lasciamelo dire, in quanto si avverte chiaramente che tira una brutta aria in casa tua, tra i prevedibili malumori di coloro che rimarranno fuori perchè non c’è spazio per tutti e gli spiacevoli episodi di volgarità che sei costretto a subire, nonostante il ruolo che rivesti. Del resto hai fatto la scelta di imbarcare chiunque nella folta coalizione che ti ha fatto vincere facile. Ma il tempo della resa dei conti doveva arrivare…

Quindi ti consiglio, anzi ti prego, di occuparti seriamente e immediatamente di Castellammare e dei suoi mille problemi, senza cercare le streghe nel centrodestra, non è questo che risolve i problemi di questa città. Per piacere, non occuparti di noi, è giusto che lo faccia chi di dovere!

La Magistratura amministrativa ci sta dando ragione per il momento e nonostante la tua opera mistificatoria sulla questione dello scioglimento ora attendiamo con ansia quello che potrebbe scaturire dalle attuali indagini in corso che potrebbero far impallidire molti, “più di cento” certamente.

Concentrati sulla Squadra di Governo, elemento fondamentale per realizzare quello che hai promesso nel corso della campagna elettorale. Ma soprattutto fai attenzione a chi coinvolgi nella fase amministrativa. In via precauzionale, ti invito a leggere attentamente il provvedimento di scioglimento della precedente amministrazione, quella che tanto ami citare, di centro destra, e le dichiarazioni dei pentiti pubblicate dai giornali locali che hanno riguardato alcuni soggetti che direttamente o indirettamente fanno parte della tua coalizione.

Ti invito infine a sollecitare l’On.le Ruotolo ad effettuare l’analisi del flusso dei voti che promise di effettuare in campagna elettorale ed esporla nel primo Consiglio Comunale. Questi passaggi sono fondamentali per evitare che la nostra Stabia ritorni nel baratro del commissariamento; ipotesi non peregrine se tieni conto della consolidata Giurisprudenza amministrativa che nell’ultima sentenza, n. 96 del 10.01.2018 del Consiglio di Stato ribadisce la “natura preventiva e non sanzionatoria di tale provvedimento, essendo a tal fine sufficienti degli indizi che possano far ritenere presente una infiltrazione mafiosa………” .
Certo che farai tesoro di quanto appena detto ti auguro buon lavoro.

Mario




Continua a leggere

Politica

Castellammare, per la giunta va in scena il gioco delle coppie

Pubblicato

il

Castellammare Vicinanza

A Castellammare di Stabia va in scena il gioco delle coppie. Per la prima giunta Vicinanza è corsa agli “accoppiamenti” per ottenere la nomina di un assessore.

È chiaro che non c’è spazio per tutti. Parliamo di 10 liste per 7 assessori, un rebus non facile da risolvere. E allora le liste mono-consigliere stanno cercando un’intesa, in qualche caso stanno pensando alla fusione, o addirittura c’è chi da una lista civica vorrebbe approdare in un partito.

E il caso di Azione che è alle prese con l’annessione della lista Stabia Rialzati. Alla cena di festeggiamento, alla presenza di Gigi Vicinanza, sarebbe stato annunciato dai rappresentanti della civica l’adesione al progetto di Calenda. In modo da contare di più sulle trattative con due consiglieri comunali. Un entusiasmo smorzato dai vertici locali di Azione: «Dobbiamo parlare prima con il partito, anche perché a noi spetterebbe di diritto l’assessore, con uno o due consiglieri».

Il gioco delle coppie potrebbe riguardare anche Sandro Ruotolo e il Movimento Cinque Stelle. Nel Pd la coppia elettorale forte è quella di Roberto Elefante e Giusy Amato, quindi l’europarlamentare per poter incidere sulla giunta e chiedere la nomina di un vicesindaco deve allearsi con i grillini.

In questo gioco delle coppie, anche il battitore libero Giovanni Tuberosa (Pd) cercherebbe la sponda di Nastelli (su indicazione di Casillo) per indicare l’assessore. Mentre sul vicesindaco è sempre bagarre, anche se Andrea Di Martino ha chiarito a StabiaNews.it che non entrerà in giunta.

E’ ancora tensione in Futuro Democratico, dove c’è uno scollamento tra i due eletti Cuomo e D’Angelo e il gruppo che fa riferimento a Lea Iovino, che potrebbe avanzare la velleità (in quanto prima eletta) di occupare la presidenza del consiglio comunale.

Alberto Cimmino

 




Continua a leggere

Politica

Castellammare, invasione di ratti. Vicinanza subito operativo: “Domani la derattizzazione”

Pubblicato

il

Subito operativo. Il neo sindaco di Castellammare di Stabia, Gigi Vicinanza, appena insediatosi a Palazzo Farnese ha disposto subito un’opera massiccia di derattizzazione. E’ chiaro il riferimento alla notizia di cronaca che riguarda un ragazzino morso da un ratto in villa comunale.

Nella giornata di domani, sabato 15 giugno, tutto il territorio comunale di Castellammare di Stabia sarà interessato da un intervento di derattizzazione e disinfestazione. Secondo quanto comunicato dall’ufficio stampa, si tratta del primo atto sollecitato dal neo sindaco Luigi Vicinanza, anche a seguito delle recenti segnalazioni fatte dai cittadini stabiesi.




Continua a leggere

Politica

Castellammare, inizia l’era Vicinanza. Gli applausi accompagnano l’addio della commissione anticamorra

Luigi Vicinanza, il nuovo sindaco di Castellammare: “Subito quotidianità e sviluppo”

Pubblicato

il

Cannizzaro saluta tutti a Palazzo Farnese e lascia posto a Gigi Vicinanza, eletto sindaco di Castellammare di Stabia con oltre il 65% di preferenze. Questa mattina il passaggio di consegne al Comune, subito dopo la proclamazione del nuovo primo cittadino.

Inizia una nuova era per Castellammare, dopo le macerie lasciate dallo scioglimento per infiltrazioni camorristiche. Due anni in cui la democrazia è stata sospesa e un capitolo giudiziario-amministrativo su cui non si è ancora scritta la parola fine.

Vicinanza in carica

E’ da subito operativo il sindaco e si attendono le prime disposizioni e i primi atti, nonché la nomina della giunta comunale. Da questo momento in poi la commissione straordinaria esce totalmente di scena, lasciando il posto alla politica, anche se potrà intervenire in questa fase di transizione con delibere commissariali per atti di urgenza per eveitare eventuali danni (anche erariali) per l’ente comunale.

Vicinanza ha da sempre dichiarato di voler mettere al primo posto dell’agenda politica la quotidianità, anzi di creare un doppio binario con la programmazione delle grandi opere. Ma è notizia proprio di stamane la disavventura di un ragazzino di 12 anni in villa comunale, a Castellammare di Stabia, morso da un ratto mentre beveva da una fontanina. I cittadini, soprattutto sui social, chiedono al nuovo sindaco di intervenire subito per una massiccia opera di derattizzazione sul lungomare. C’è poi la questione legata alla manutenzione del verde in città, urgente nei quartieri periferice, con erbacce ovunque.

L’insediamento del sindaco di Castellammare

Visibilmente emozionato Gigi Vicinanza quando il prefetto Cannizzaro gli ha consegnato la fascia tricolore: «Sento la responsabilità del ruolo che mi impegnerò a svolgere con disciplina e onore – ha detto davanti a tanti consiglieri comunali presenti – Questa fascia è un impegno con l’intera città, un grande impegno. Sento la fiducia che mi è stata conferita dai cittadini, oltre 22400 stabiesi mi hanno votato, ci hanno votato, solo Polito nel 1997 ottenne una percentuale più alta.

Abbiamo anche incrementato il numero dei votanti in una fase in cui i votanti sono in calo. E’ un segno di fiducia ed attenzione. Io, insieme a chi mi ha sostenuto, abbiamo un grande compito, quello di dare dignità al dibattito politico, dare credibilità all’azione amministrativa, infondere fiducia nelle istituzioni».

Il primo atto

Vicinanza potrebbe subito firmare un decreto di revoca del divieto di balneazione della spiaggia a sud di Marina di Stabia. Dai dati Arpac i nuovi prelievi sembrano positivi e quindi dovrebbe arrivare il via libera a quella zona di costa presa d’assalto dai bagnanti locali. Vicinanza ha infatti lasciato trasparire una certa soddisfazione, anche perchè la balneabilità è stato un cavallo di battaglia della sua campagna elettorale: «La Grande Stabia è un sogno, una visione, ma la vogliamo trasformare in atti concreti.

Dobbiamo lavorare su un doppio binario: quotidianità e progettualità. Bisogna restituire a Castellammare i suoi asset: il mare, il Faito, e terme incredibilmente chiuse, al patrimonio archeologico non secondo a nessuno e al cantiere navale. Ringrazio la commissione straordinaria per il lavoro svolto, hanno operato per il ripristino della legalità, il ripristino della legalità per cui dobbiamo lavorare tutti insieme, non dobbiamo lasciare spazio alla criminalità, per loro in questa città non deve esserci spazio», ha concluso Gigi Vicinanza, che da oggi siede sulla poltrona più importante di Palazzo Farnese.

A lui l’onore e l’onere di risollevare le sorti di Castellammare di Stabia. Una città che ha un bisogno impellente di normalità e serenità, cura e abnegazione. Quello che è mancato finora e quello che chiede la città vista la grande partecipazione alle elezioni di sabato e domenica scorsa. Inizia un nuovo capitolo per Castellammare.

 




Continua a leggere

Politica

Castellammare, è già bagarre per la giunta Vicinanza: 7 assessori per 10 liste

Domani l’insediamento a Palazzo Farnese del nuovo sindaco di Castellammare

Pubblicato

il

Castellammare Vicinanza

Ore 9: proclamazione del nuovo sindaco di Castellammare di Stabia. Domani si insedia Gigi Vicinanza a Palazzo Farnese. In realtà, al Comune, il primo cittadino eletto con oltre il 65% di preferenze ha già fatto capolino ieri mattina per un colloquio informale con i commissari prefettizi. Un modo per affrontare con più serenità il passaggio di consegne. 

I temi sul tavolo sono caldissimi e negli ultimi giorni Cannizzaro ha portato a termine anche l’ultimo cavallo di battaglia: il restyling del rione Savorito, per cui sono stati affidati i lavori per 20 milioni di euro per abbattimento e ricostruzione delle palazzine popolari. C’è poi da portare avanti l’adeguamento del Romeo Menti, tra gli impegni impellenti, per consentire alla Juve Stabia di iniziare a giocare il campionato di serie B a Castellammare. 

Il totonomi a Castellammare

Mentre si prepara l’insediamento, nel centrosinistra già si prepara il totonomi per la giunta. Vicinanza vuole chiuderla in fretta ma non è affatto facile. E’ un puzzle complicato da mettere insieme. Ci sono 10 liste e qualcuna di queste si è già spacchettata. E’ il caso di Futuro Democratico, che viaggia già con due anime: il gruppo Iovino e quello di Nello Cuomo. Difficile trovare un nome unitario per la giunta. Cuomo in ogni caso risponderebbe a Campania Libera, il partito regionale di De Luca che punterebbe su Mariella Verdoliva. Democratici e Progressisti valutano invece l’appoggio esterno  se la giunta non dovesse essere di alto profilo. 

Il Partito Democratico

Un rompicapo anche per il Partito Democratico in cui Roberto Elefante esce molto rafforzato dal risultato elettorale sotto gli occhi di tutti. La componente di Mario Casillo, però, spinge per un posto in giunta per Maria Amodio, reduce da un’ottima affermazione ma senza elezione. Stabia Rialzati proporrebbe anche il nome di Lorenzo Esposito. 

Vicesindaco

Sandro Ruotolo spingerebbe per Nicola Corrado vicesindaco, ma il ruolo di numero due di Palazzo Farnese potrebbe rivendicarlo anche la lista del sindaco, soprattutto se la presidenza del consiglio dovesse andare ad appannaggio del Pd. E quindi entra in gioco il nome di Andrea Di Martino, deus ex machina dell’ascesa di Gigi Vicinanza. 

Alberto Cimmino




Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.