Seguici sui Social

Cronaca

Ladri di biciclette (elettriche): tre arresti a Gragnano

Pubblicato

il

Ladri di biciclette (elettriche). Il film di Vittorio De Sica del 1948 è sempre d’attualità, chiaramente rapportato ai tempi moderni. Sì, perché ora i ladri di biciclette puntano a quelle elettriche. E i carabinieri di Gragnano hanno sgominato la banda delle bici a pedalata assistita. Questa mattina a Gragnano, i Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia hanno arrestato un 39enne ed un 33enne del luogo, già noti alle Forze dell’Ordine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura della Repubblica.
L’attività d’indagine, condotta dai militari della Stazione Carabinieri di Gragnano e coordinata dalla Procura oplontina, ha consentito di raccogliere a carico dei due uomini gravi indizi di colpevolezza in ordine alla commissione di 3 furti, uno dei quali in concorso tra loro.
Secondo la ricostruzione investigativa, supportata dall’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati, nel primo pomeriggio dello scorso 27 giugno il 39enne, approfittando della momentanea assenza del proprietario di un bar del centro cittadino di Gragnano, uscito per consegnare dei caffè, avrebbe forzato la porta d’ingresso dell’esercizio commerciale ed avrebbe sottratto dalla cassa la somma in contanti di euro 2880,00. Nella nottata del 14 agosto scorso, invece, il 33enne si sarebbe impossessato di una bici elettrica del valore di circa 1100,00 euro parcheggiata dal proprietario sulla pubblica via, all’esterno di un centro scommesse. Il successivo 17 agosto, sempre in orario notturno, i due indagati avrebbero infine forzato e scardinato la saracinesca di un box auto interrato e si sarebbero impossessati di una bicicletta elettrica del valore di circa 1500,00 euro, danneggiando nel frangente la saracinesca di apertura del box stesso.
I due arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico.

Daniele Di Martino


Clicca per commentare

Rispondi

Cronaca

Allerta Meteo arancione dalle ore 18, previsti forti temporali

L’avviso della protezione civile regionale. Possibili frane e fango in tutta la regione

Pubblicato

il

Pioggia-Castellammare-AllertaMeteo

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo.

Il Centro Funzionale, considerato il peggioramento previsto, ha valutato una criticità di livello Arancione sulle zone 1, 2,3,5 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele), Gialla sul resto della regione.

Previsti temporali anche di forte intensità e un conseguente rischio idrogeologico con possibili frane, instabilità di versante, colate rapide di fango, caduta massi, allagamenti, esondazioni, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

 

La Protezione Civile della Regione Campania richiama i Sindaci alla massima attenzione, attivando i Centri operativi comunali, attuando tutte le norme previste dai piani di Protezione civile e a valutare il rischio sul territorio di propria competenza adottando le dovute misure di mitigazione del rischio e messa in sicurezza del territorio e di tutela dei cittadini.

Si ricorda che è pericoloso sostare ai piani bassi degli edifici e negli scantinati, nonché transitare nei sottopassi, nelle aree ribassate dove possono arrivare acqua e detriti poiché l’acqua potrebbe scendere dalle zone più alte, mista a fango e materiale vario anche in assenza di pioggia. In caso di necessità, salire ai piani alti dei palazzi.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy