Seguici sui Social

Cronaca

Mancano le ambulanze, non arrivano i soccorsi per le richieste di intervento

Il caso durante il crollo del palo in via Silio Italico

Pubblicato

il

Non bastano i disagi al pronto soccorso. La nuova frontiera dell’emergenza è al 118 dell’Asl Napoli 3: non ci sono ambulanze per coprire tutti gli interventi. E’ quanto accade a Castellammare di Stabia dove, questa mattina, a seguito di una richiesta di intervento per il crollo di un palo della luce, non è stato possibile garantire l’arrivo dell’ambulanza del 118.  Chi aveva chiesto l’intervento per soccorrere la donna ferita, è stata richiamato per essere invitato a provvedere al trasporto autonomo in ospedale in autonomia. Il motivo è perché le ambulanze sono bloccate nel pronto soccorso del San Leonardo, pare che manchi il personale medico. E’ un problema antico infatti che, gli equipaggi del 118, debbano “prestare” le barelle dell’ambulanza per gestire i ricoveri o aspettare che i pazienti trasportati al nosocomio stabiese vengano presi in carico dal personale del pronto soccorso. Problemi dunque nella gestione anche delle richieste di aiuto al 118 in un comparto ritenuto dalla politica regionale un fiore all’occhiello. Il caso è stato sollevato recentemente proprio dalla consigliera regionale di opporizione Annarita Patriarca.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com