Seguici sui Social

Politica

Terme, Sandro Ruotolo: “Scongiurare vendita. Intervenga subito la Regione Campania”

Pubblicato

il

“Castellammare di Stabia, definita la ‘Città delle acque’ con ben 28 sorgenti di acque minerali vive da tempo un paradosso: il nuovo e il vecchio stabilimento termale sono chiusi. Addirittura le Nuove Terme del Solaro rischiano a giorni di essere vendute all’asta per ripianare la mole debitoria. Occorre fare presto e scongiurare questo scempio”. Lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo, candidato del campo democratico e progressista alla Camera dei deputati nel collegio uninominale Campania 1 – U07 di Torre del Greco. “La Regione Campania potrebbe subito fermare la procedura, convocando un tavolo e manifestando la volontà di acquisire le aree per rifunzionalizzare le strutture con una nuova destinazione sanitaria” – sottolinea Ruotolo – “allo stesso modo le Terme Antiche potrebbero essere riaperte per la ripresa delle attivita termali e per realizzare un presidio sociale per anziani e fasce deboli. Anche in questo caso la soluzione potrebbe essere una collaborazione tra Regione, Comune ed enti sovracomunali come ASL e INAIL . “È un pugno nello stomaco vedere gli edifici delle Terme abbandonati e i tanti cittadini e turisti privati di preziose risorse naturali che ci invidiano in tanti”, conclude Ruotolo.

 

 


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com