Seguici sui Social

Ultime Notizie

GRAGNANO | Comune e Velia riaprono il centro di raccolta

Pubblicato

il

gragnano

𝐑𝐢𝐚𝐩𝐫𝐞 𝐢𝐥 𝐜𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐝𝐢 𝐫𝐚𝐜𝐜𝐨𝐥𝐭𝐚 𝐝𝐢 𝐆𝐫𝐚𝐠𝐧𝐚𝐧𝐨. Dopo gli interventi di adeguamento dell’area di via Incoronata, riapre i battenti lo spazio dedicato alla raccolta differenziata.
I cittadini avranno un percorso dedicato per poter depositare i propri rifiuti direttamente nelle attrezzature dedicate, con l’aiuto degli operatori di Velia Ambiente.
Mercoledì 12 ottobre 2022 è in programma l’inaugurazione, alle ore 11:30, alla presenza del sindaco e dell’amministrazione comunale di Gragnano. Per l’occasione sarà presente una rappresentanza di ogni plesso al taglio del nastro del centro di raccolta, ma sarà possibile programmare visite guidate dedicate agli studenti nelle prossime settimane, così da sensibilizzare sempre di più le nuove generazioni alla pratica del riciclo e ripassare le regole della raccolta differenziata. Le visite saranno a cura di Velia Ambiente, gestore del servizio di igiene ambientale a Gragnano.
A partire dal 12 ottobre 2022, il centro di raccolta di via Incoronata sarà aperto al pubblico dalle ore 07:00 alle ore 13:30, dal lunedì al sabato. Sarà possibile conferire presso l’isola ecologica, 𝒐𝒍𝒕𝒓𝒆 𝒂 𝒊𝒏𝒈𝒐𝒎𝒃𝒓𝒂𝒏𝒕𝒊 𝒆 𝑹𝒂𝒆𝒆 (𝒓𝒊𝒇𝒊𝒖𝒕𝒊 𝒆𝒍𝒆𝒕𝒕𝒓𝒐𝒏𝒊𝒄𝒊), 𝒂𝒏𝒄𝒉𝒆 𝒊𝒎𝒃𝒂𝒍𝒍𝒂𝒈𝒈𝒊 𝒊𝒏 𝒄𝒂𝒓𝒕𝒂 𝒆 𝒄𝒂𝒓𝒕𝒐𝒏𝒆, 𝒊𝒎𝒃𝒂𝒍𝒍𝒂𝒈𝒈𝒊 𝒅𝒊 𝒑𝒍𝒂𝒔𝒕𝒊𝒄𝒂 𝒆 𝒎𝒆𝒕𝒂𝒍𝒍𝒊 (𝒎𝒖𝒍𝒕𝒊𝒎𝒂𝒕𝒆𝒓𝒊𝒂𝒍𝒆), 𝒊𝒎𝒃𝒂𝒍𝒍𝒂𝒈𝒈𝒊 𝒊𝒏 𝒗𝒆𝒕𝒓𝒐, 𝒔𝒇𝒂𝒍𝒄𝒊 𝒆 𝒑𝒐𝒕𝒂𝒕𝒖𝒓𝒆, 𝒑𝒊𝒍𝒆 𝒆 𝒃𝒂𝒕𝒕𝒆𝒓𝒊𝒆, 𝒎𝒆𝒅𝒊𝒄𝒊𝒏𝒂𝒍𝒊. Presso il centro di raccolta è possibile trovare anche i contenitori di abiti usati e per oli esausti.

Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Nasconde 7 milioni al fisco, maxi sequestro a un’azienda stabiese

Pubblicato

il

gragnano

Il Gruppo della Guardia Finanza Torre Annunziata sta dando esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per equivalente per l’importo di € 7.115.245,57, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su conforme richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti della UNICOM s.r.l.s. con sede in Castellammare di Stabia e dei rispettivi rappresentanti legali pro tempore.
A seguito di una verifica fiscale è emerso che la società destinataria del provvedimento, operante nel settore del commercio all’ingrosso di materiale elettrico, avrebbe:
– per li 2017 e li 2018, presentato dichiarazioni fiscali infedeli per un totale di € 8.178.778,00, con una conseguente evasione di IRES e IVA pari, rispettivamente, a € 1.962.906,72 e € 1.799.330,54;
per l’anno 2020, omesso di presentare le prescritte dichiarazioni fiscali con una conseguente evasione di IRES e IVA pari, rispettivamente, a € 399.814,80 e a € 366.496,90; negli anni d’imposta 2020 e 2021, emesso – al fine di consentire a terzi di evadere l’IVA- fatture di vendite per operazioni inesistenti per un totale di € 8.363.622,43, conuna conseguente IVA evasa pari a € 1.416.226,40;
utilizzato, nell’anno d’imposta 2022, fatture per operazioni oggettivamente inesistenti per un totaled i€ 8.142.678,23, con una conseguente evasione dell’IVA per € 1.404.540,20;
– omesso di versare, entro il termine previsto, l’IVA dovuta in base alla dichiarazione annuale per l’anno d’imposta 2021, per un importo pari a € 1.182.156,41.

Dagli accertamenti svolti è stato rilevato, inoltre, che gli indagati, al fine di evadere le imposte sui redditi e sul valore aggiunto, avrebbero occultato le scritture contabili e i documenti di cui è obbligatoria la conservazione, in modo tale da non consentire la ricostruzione dei redditi e del volumed’affari della società verificata.
Alla luce delle risultanze emerse, è stata pertanto emessa la misura ablatoria reale per l’intero importo illecitamente sottratto a tassazione, costituente il profitto dei reati tributari.

Nel corso dell’esecuzione del provvedimento cautelare, curata dalla Compagnia Guardia di Finanza di Castellammare di Stabia, sarà posto il vincolo giudiziario su rapporti bancari, su veicoli riconducibili alla società e agli indagati, nonché su quote societarie facenti capo a questi ultimi.

Continua a leggere

Cronaca

Criminalità, arrivano i rinforzi: 70 carabinieri in provincia di Napoli

Pubblicato

il

gragnano

Sono sempre crescenti le esigenze di sicurezza in città e nella provincia di Napoli. La risposta strategica a questa istanza della collettività arriva dall’impiego di 70 “nuovi” carabinieri, destinati ai reparti territoriali della provincia partenopea.

La decisione di schierare rinforzi mirati –  appena formati professionalmente nelle scuole allievi dell’Arma – è stata presa in considerazione dei recenti episodi di cronaca che hanno richiesto una presenza più robusta delle forze dell’ordine.

Il Generale di Brigata Enrico Scandone, Comandante Provinciale Carabinieri di Napoli ha dichiarato: “E’ un ulteriore passo per contrastare fenomeni criminali e prevenire potenziali situazioni di rischio che potrebbero compromettere la sicurezza pubblica”
E ancora: “Si tratta di un segnale tangibile dell’impegno che il Comando Generale investe nella protezione dei cittadini, una mossa per aumentare la proiezione sul territorio, specie nelle aree più critiche della penisola”.

35 i militari che sono stati impiegati in città, 20 nell’ambito del Gruppo di Castello di Cisterna (provincia nord di Napoli) e 15 nel Gruppo di Torre Annunziata (provincia a sud di Napoli).

Tutti sono stati accolti dai rispettivi Comandanti di Gruppo che hanno provveduto a orientare il loro sforzo, descrivendo la realtà che si troveranno a fronteggiare.

La collaborazione e la comunicazione aperta saranno al centro di questa nuova fase, con iniziative mirate a coinvolgere attivamente la comunità nella costruzione di un ambiente più sicuro e protetto.
Come accaduto a Caivano, le nuove leve saranno fondamentali per consolidare la presenza nelle zone più difficili.

Gli sforzi combinati di forze dell’ordine e cittadini sono fondamentali per accrescere un clima di sicurezza duraturo. Su questa sinergia il Generale Enrico Scandone, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli: “Invitiamo i cittadini a essere parte attiva, contribuendo con segnalazioni e denunce. La sicurezza è un impegno condiviso e insieme possiamo gettare le basi per una città più resiliente”.

“Questo è l’ennesimo passo che l’Arma dei Carabinieri sta compiendo per Napoli e la sua provincia. Le crescenti sfide quotidiane impongono massima attenzione e presenza capillare.”

Continua a leggere

Politica

Sottopasso, i commissari “demoliscono” il progetto di De Gregorio

Pubblicato

il

gragnano

I commissari demoliscono il progetto del Sottopasso di via Cosenza. I dirigenti del Comune di Castellammare di Stabia avanzano forti dubbi sull’opera, depositando relazioni che mettono a nudo le tante criticità del progetto voluto dall’Eav.

LA CONFERENZA

Subito dopo l’incontro in prefettura, alla presenza dei parlamentari campani e dello stesso commissario Cannizzaro, si è svolta la conferenza dei servizi convocata da Eav. E non è stata una passeggiata, come si augurava il presidente De Gregorio. Anzi, i commissari hanno in pratica bocciato il progetto dell’Eav. Sono state presentate delle relazioni da parte di tutti i dirigenti dei settori coinvolti dall’opera del sottopasso. Ognuno ha fornito controdeduzioni all’incartamento presentato da De Gregorio & Co e ognuno ha bocciato il progetto. Nemmeno un parere positivo ha incassato Eav, oltre a ritenere illegittima la convocazione della conferenza dei servizi nei tempi e nei modi. Tanto da riaggiornare il tutto al 18 gennaio prossimo.

IL RETROSCENA

In realtà la strategia della triade commissariale era quella di attendere il ritorno della politica a Palazzo Farnese. L’intenzione era quella di far scegliere alla prossima giunta e al prossimo consiglio comunale. Ma così non è stato. Perché la fuga in avanti di De Gregorio ha spiazzato tutti. In questo modo il Comune ha dovuto motivare tutte le criticità, puntando l’indice sul piano della sicurezza e sulla mobilità.

 

Continua a leggere

Attualità

No al Sottopasso, vertice in prefettura. Cosa si è deciso

Pubblicato

il

gragnano

Il fronte del no al sottopasso mette un tassello per fermare l’opera dell’Eav a Castellammare di Stabia.

Concluso l’incontro in prefettura tra i parlamentari Annarita Patriarca (Forza Italia), Gaetano Amato (Movimento Cinque Stelle), Michele Schiano (Fratelli d’Italia), Marco Sarracino (Partito Democratico), Francesco Borrelli (Alleanza Verdi e Sinistra), Claudio Palomba (prefetto di Napoli ) e i commissari della commissione prefettizia di Castellammare.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito dell’incontro appena terminato in
Prefettura riguardante il progetto del sottopasso EAV di Castellammare. Aspettiamo fiduciosi i prossimi passaggi e sosteniamo pienamente l’opera e il lavoro di sua eccellenza il Prefetto, così come l’attenzione e la disponibilità all’ascolto più volte ribadita dalla triade commissariale del Comune di Castellammare di Stabia” dichiarano i parlamentari campani.

Continua a leggere

Attualità

Archeologia, Zuchtriegel a Castellammare per presentare la rivista “Cultura e Territorio”

Pubblicato

il

gragnano

Mercoledì 6 dicembre 2023 alle ore 17,30 presso la sala convegni della Banca Stabiae (via Ettore Tito – Castellammare di Stabia) il direttore generale del Parco archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel, partecipa alla presentazione del nuovo numero della rivista “Cultura e Territorio. Rivista di studi e ricerche sull’area stabiana e dei monti Lattari” pubblicata dal “Comitato per gli Scavi di Stabia Ets” in collaborazione con la Eidos Publishing and Design e grazie alla sensibilità della Banca Stabiese Spa e di Maurizio Santoro. Previsti gli interventi di Antonio Colonna, direttore responsabile della rivista, di Mario Notomista, direttore editoriale, e di Antonio Ferrara, presidente del Comitato per gli Scavi di Stabia Ets.

Nel corso della serata promossa dal Parco archeologico di Pompei e dal Comitato per gli Scavi di Stabia Ets verranno illustrati i contenuti del nuovo numero della rivista che spaziano dalla cantieristica storica ai beni archeologici e monumentali dell’area stabiana e dei monti Lattari con focus su letteratura, ambiente ed arte e saranno annunciate le iniziative per i 40 anni della rivista, che cadono nel 2024.

 

Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.