Seguici sui Social

Ultime Notizie

Contro il bullismo, Juve Stabia in cattedra tra gli studenti del Ferrari e i ragazzi di Nisida

Pubblicato

il

bullismo

La Juve Stabia sale in cattedra insieme agli studenti del Ferrari e ai ragazzi di Nisida. L’Istituto Ferrari di Castellammare di Stabia, diretto dalla preside Giovanna Izzo, martedì 22 novembre alle ore 10,30 nella sede di Gragnano inaugurerà il percorso per tutte le classi dell’istituto “provini per fare Squadra” ai fini del torneo di calcio organizzato dall’associazione Scugnizzi di Napoli con gli ospiti dell’istituto minorile di Nisida con data prossima da definire. Parteciperanno come relatori i giocatori della squadra Juve Stabia, il dirigente Novellino, il Sindaco di Gragnano, l’allenatore del Gragnano, l’avvocato penalista Ernesto Sica, il presidente dell’associazione Scugnizzi operante a Nisida.
“Il progetto rientra nell’ambito delle iniziative promosse da questo Istituto per contrastare e prevenire ogni forma di bullismo e cyberbullismo. Lo sport è certamente un baluardo della nostra società, insieme alla famiglia e alla scuola ed occupa un ruolo molto importante nella formazione dei giovani, non solo come stimolo a spegnere il computer e silenziare lo smartphone, ad incontrare i propri coetanei ma anche come esercizio di convivenza sociale ed accettazione dell’altro. L’appartenenza ad una squadra della propria scuola può facilitare il compito di sviluppo dell’adolescente di costruirsi un’identità fuori dall’ambiente famigliare. In questa fase il bisogno di appartenenza al gruppo e l’identità del gruppo assumono un ruolo importante come fattore di crescita nell’adolescente” afferma la dottoressa Iovine Carmen.
La proposta progettuale cerca di evidenziare quanto sia importante per una società avanzata come la nostra, agire con un’abile leadership e con la forza del buonsenso, evitando il ripetersi dei disastri del passato, con il preciso intento di orientare i giovani, soprattutto quelli che sono attratti da leader negativi. La criminalità organizzata veglia attentamente sulle nuove leve, seleziona, scarta, incentiva; niente è lasciato al caso.
Laddove nella società più ampia gli sviluppi storici hanno via via portato ad una crescente apertura della famiglia verso altre agenzie di socializzazione dove lo sport occupa un posto preminente– negli ambienti legati alle organizzazioni mafiose l’orizzonte familiare appare chiuso, unico, saldamente difeso contro ogni tentazione di pluralizzazione dei bisogni affettivi e fortemente strutturato in modo verticale.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com