Seguici sui Social

Attualità

Frana di Ischia: Tredici dispersi e persone bloccate in un Hotel

Pubblicato

il

Frana di Ischia: Tredici dispersi e persone bloccate in un Hotel

Ricerche dei dispersi anche in elicottero nonostante il vento ad 80 chilometri orari

Questa mattina intorno alle 5 si è originata una frana dalla parte alta di Via Celario che ha raggiunto il lungomare in Piazza Anna De Felice.

Le operazioni di soccorso vanno avanti incessantemente da questa mattina da parte di volontari e forze dell’ordine. Immediatamente la sala operativa della Protezione Civile ha attivato il centro di coordinamento regionale. Sull’isola sono state dirottate trutte le squadre disponibili dei Vigili del Fuoco. Di seguito il comunicato della Protezione Civile:

Le squadre della Protezione civile regionale sono all’opera dall’alba di questa mattina sull’Isola di Ischia per supportare i soccorsi alla popolazione rimasta colpita dalle frane che hanno interessato Casamicciola e altri punti dell’isola.
Altri volontari, della Sma Campania e delle unità cinofile coordinati dalla Sala operativa regionale stanno arrivando da tutta la Campania dotate di mezzi di soccorso: pale meccaniche, bobcat, motopompe, idrovore, escavatori e torri faro per garantire la continuità degli interventi anche in serata.
Il Presidente De Luca e il direttore della Protezione civile regionale, Italo Giulivo, partecipano al Centro Coordinamento Soccorsi convocato in Prefettura.
Al momento risultano interrotti i collegamenti via mare per Ischia da Napoli. Sono garantite solo le corse da Pozzuoli prioritariamente per le squadre di soccorso.
Altri volontari sono stati inviati al centro Operativo Comunale istituito dal Commissario Prefettizio.
L’Asl Napoli 2 ha immediatamente attivato l’elisoccorso.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Uniti per Mariarosaria! La Juve Stabia devolve parte dell’incasso: “Riempiamo il Menti”

Pubblicato

il

romeo menti

Uniti per il cuore di Mariarosaria!

La S.S. Juve Stabia è accanto a Mariarosaria, bambina affetta da una cardiopatia denominata Trasposizione dei Grossi Vasi Congenitamente Corretta (ccTGA), patologia che vede la posizione dei due ventricoli e delle rispettive valvole invertite. Fino a pochi mesi fa Mariarosaria era asintomatica, salvo poi scoprire il reale problema che l’ha condizionata nel tempo. Tuttavia, a seguito dell’ultimo intervento al cuore, il ventricolo sinistro di Mariarosaria è in grave affanno e la sua condizione deve essere trattata chirurgicamente con estrema urgenza.

Per questo motivo, la S.S. Juve Stabia comunica che in occasione della gara della ventisettesima giornata del campionato di Serie C, girone C, Juve Stabia-Taranto, che si giocherà domenica 12 febbraio, con inizio alle ore 14:30, allo stadio Romeo Menti, per ogni tagliando acquistato a prezzo intero, in ogni settore, la società devolverà 5 euro a favore della famiglia Graziuso per le cure dell’equipe di cardiochirurgia del Boston Children’s Hospital.

E’ per questo che chiediamo l’aiuto di tutti per riuscire a portare Mariarosaria a Boston e regalarle un cuore “riparato” ma finalmente funzionante.

Riempiamo il Menti!

Continua a leggere

Attualità

Grotta San Biagio, pronti gli interventi per l’apertura al pubblico del sito

Pubblicato

il

Frana di Ischia: Tredici dispersi e persone bloccate in un Hotel

Il consolidamento e il restauro della Grotta di San Biagio, luogo di culto risalente al V-VI secolo d.C. situata ai piedi della collina di Varano, a Castellammare di Stabia, nell’area sottostante Villa Arianna, è tra gli interventi che il Parco archeologico di Pompei sta programmando con la collaborazione del Centro Interdipartimentale dei Beni Culturali (CiBEC) dell’università di Napoli Federico II.

Le indagini e le attività di monitoraggio in corso sono propedeutiche allo studio della stabilità del versante del costone della collina di Varano e della volta della grotta San Biagio, al fine di rimuovere le strutture attualmente presenti e permetterne la visita.

Continua a leggere

Attualità

Una stabiese a The Voice Senior su Rai Uno

Pubblicato

il

Frana di Ischia: Tredici dispersi e persone bloccate in un Hotel

Successo per Ondina Sannino che entra in squadra con Gigi D’Alessio

Una stabiese in onda in prima serata su Rai Uno. Anna Sannino, in arte Ondina, partecipa a The Voice, il programma condotto da Antonella Clerici dove i giudici, Gigi D’ Alessio, Clementino, Loredana Bertè ed i Ricchi e Poveri dovranno scegliere gli artisti in gara per la propria squadra e prepararli per la finale dove poi potranno essere votati al televoto.

Voce soave, la stabiese incanta i giudici. Subito “si girano” per corteggiarla e farla entrare nella propria squadra i Ricchi e Poveri e Gigi D’ Alessio, poi Clementino.

Alla fine, con il complimento di Gigi D’ Alessio che la definisce artisticamente “uno tsunami non un’ ondina”, la stabiese sceglie D’Alessio.

Appuntamento quindi alle prossime puntate su Rai Uno per sostenere una stabiese in gara che potrà portare alto il nome di Castellammare di Stabia.

Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.