Seguici sui Social

Politica

Luci d’artista sulle note di Luigi Denza: i commercianti si autotassano

Pubblicato

il

Commercianti

Luci d’artista in via Catello Fusco sulle note di “Funiculì, Funiculà”. Le luminarie saranno dedicate a uno stabiese illustre: Luigi Denza. È il progetto di un gruppo di commercianti, capitanati dall’imprenditore Alfonso Simeone, in assenza di iniziative per il Natale.
“Avevo questo progetto in mente da oltre un anno – spiega Simeone – Le luci di artista a Castellammare ad omaggiare le nostre eccellenze. Luigi Denza musicò la famosa Funiculi Funicula nota il tutto il mondo. Altre città attingono da personaggi “Forestieri” come Lucio Dalla solo perché nomina “Surriento” in una strofa di Caruso, e ne fanno un leitmotiv nella loro comunicazione di Brand. A Castellammare le luci di artista non sono mai esistite. A dire il vero le strade sono state illuminate a festa dallo sforzo dei commercianti dei vari Quartieri autofinanziando l’impresa. Quest’anno ricorre il centenario della morte di Denza. Alle luci di artista a lui dedicate faranno seguito per tutto Dicembre eventi artistici ed animazione su tutta Via Catello Fusco. Voglio ringraziare i commercianti che hanno aderito in massa a questa mia iniziativa con uno sforzo economico encomiabile”.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com