Seguici sui Social

Attualità

Rivedono la luce gli affreschi dell’Antica Stabia conservati nei depositi del Museo

Pubblicato

il

Affreschi

Gli affreschi dell’antica Stabia rivedono la luce. Conservati nei depositi de Museo Libero D’Orsi della Reggia di Quisisana, sono in fase di restaurazione. Ne dà notizia il parco archeologico di Pompei: “Vi mostriamo i primi test di pulitura su alcuni frammenti di pittura murale provenienti dai depositi del Quisisana.
Gli interventi conservativi stanno restituendo delle pitture che, seppure frammentarie, si distinguono per il loro pregio.
A seguito della pulitura e del consolidamento della pellicola pittorica i frammenti di dipinto saranno asportati dai supporti in cemento e ricollocati su dei nuovi pannelli adeguati alla conservazione e all’esposizione. Infine si procederà con la presentazione estetica: stuccatura e ritocco pittorico. Tutti gli interventi saranno effettuati rispettando i principi cardine del restauro contemporaneo” conclude un post sui social degli esperti archeologici.


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com