Seguici sui Social

Ultime Notizie

Ombre, inchieste e scioglimento: il 2022 è l’annus horribilis per Castellammare

Pubblicato

il

castellammare

Dopo gli omicidi di due consiglieri comunali e dopo il fallimento delle Terme, il 2022 è stato forse l’anno più brutto per la città di Castellammare di Stabia. Doveva essere l’anno del rilancio, di tanti progetti da cantierizzare. E invece è stato l’annus horribilis. L’anno dello scioglimento per infiltrazioni camorristiche. Un’accusa infamante per la città e per la classe dirigente. Secondo investigatori e alti funzionari dello Stato, Castellammare è una città stritolata dalla malavita organizzata, capace di incunearsi ovunque, anche nelle maglie della vita amministrativa e nella politica cittadina. 

La mattina del 24 febbraio scorso è crollato tutto. Nel consiglio dei ministri presieduto dall’allora premier Mario Draghi arriva la doccia fredda per la città stabiese: scioglimento per infiltrazioni mafiose. E una lunga relazione che mette a nudo tutte le falle di Palazzo Farnese e dei politici che da anni albergano in quelle stanze. Chiaramente il dito è puntato sull’ultima giunta, quella guidata dal sindaco Gaetano Cimmino, di centrodestra. In breve tempo arriva la commissione prefettizia guidata da Raffaele Cannizzaro.  E la città si ritrova senza una guida politica, con i fondi Pnrr in arrivo e ancora tanto da programmare per cercare di risollevare le sorti stabiesi. 

Nel frattempo 14 politici stabiesi vengono citati in giudizio ipotizzando l’incandidabilità in seguito allo scioglimento per infiltrazioni. E l’ex sindaco e i suoi hanno presentato un ricorso al Tar chiedendo l’annullamento del procedimento di scioglimento, sentenza che arriverà a breve. Mentre per l’incandidabilità il tutto sembra arenato al tribunale di Torre Annunziata. 

Per non farsi mancare nulla dal punto di vista giudiziario, febbraio è anche il mese degli avvisi di garanzia per manager e politici che hanno gestito Terme di Stabia. Tutti indagati per bancarotta, compreso l’ex sindaco Luigi Bobbio e gli altri manager e tecnici indicati dalla sua amministrazione. Mentre la Sint, società che detiene il patrimonio immobiliare delle Terme, va in concordato e si appresta a vendere i beni all’asta, a meno che la Regione – come paventato da De Luca – non voglia rilevare l’area per farci un ospedale e un polo universitario. Progetto messo in campo ma che non vede ancora la luce. 

Per restare in tema, è stato riaperto il caso dell’omicidio di Sebastiano Corrado, sindacalista e consigliere comunale giustiziato dalla camorra negli anni ’90. Così sono scattati i primi avvisi di garanzia per mandanti, killer e talpe.  

Tra le poche cose positive c’è il ritorno della balneabilità su tutto il tratto di costa di via De Gasperi. Sognato da anni, è diventato realtà questa primavera. E ora si punta a rendere pulito anche il tratto di mare antistante la villa comunale per completare l’opera di risanamento del litorale stabiese. 

E’ anche l’anno in cui lo Stato riesce ad assestare qualche colpo alla camorra. E’ caso del super-narcos stabiese Raffaele Imperiale, il cosiddetto boss dei Van Gogh, i cui quadri rubati furono ritrovati nella villa di famiglia nella periferia nord di Castellammare. Imperiale viene prima estradato a marzo, poi decide di collaborare con la giustizia, diventando il pentito d’oro nelle mani della direzione distrettuale antimafia napoletana. E notizia delle ultime settimane che il boss dei Van Gogh sta raccontando tutti i segreti della camorra campana ai magistrati. 

E’ anche l’anno dell’invasione russa in Ucraina, con tante iniziative stabiesi a favore delle popolazioni colpite dalla guerra. A Castellammare si sono rifugiati in tanti, ottenendo ristoro e aiuti dalle associazioni di volontariato e dalla chiesa. 

E’ stato anche il 2022 che ha consegnato il Paese alla destra di Giorgia Meloni, dopo le elezioni anticipate. Castellammare ha eletto i suoi rappresentanti in parlamento e tra questi c’è la conferma di Carmen Di Lauro e la novità dell’attore Gaetano Amato per il Movimento Cinque Stelle. Escono di scena gli ex deputati Antonio Pentangelo e Lello Vitiello. Entra la stabiese di adozione Annarita Patriarca, ormai unico riferimento del centrodestra in orbita maggioranza di governo.  

L’anno si chiude con il bizzarro accordo tra Marina di Stabia e Comune di Pompei, che di fatto consegna il porto turistico alla città mariana, lasciando Castellammare con un pugno di mosche. Senza sviluppo. E un altro anno è passato senza le opere a terra che invece cambierebbero il volto dell’area a nord della città. 

DANIELE DI MARTINO


Continua a leggere

Politica

Appello di Sarracino (Pd) al M5S, “isogna sostenere Vicinanza a Castellammare”

Pubblicato

il

castellammare

“La scelta del Pd di Castellammare di sostenere Luigi Vicinanza dimostra come fosse giusto il percorso intrapreso dal segretario Peppe Giordano e dal suo gruppo dirigente. Vicinanza è una grande opportunità per la città di Castellammare di Stabia. Ora è tempo di scrivere una nuova storia per un territorio che merita sviluppo, lavoro e legalità. Faccio appello a tutte le forze politiche e civiche che non si riconoscono nella destra cittadina e nazionale, a partire dagli amici del Movimento 5 Stelle, affinché uniti si possa costruire e rafforzare il progetto di Luigi Vicinanza sindaco di Castellammare di Stabia”. Lo afferma il parlamentare del Pd e responsabile sud della segreteria nazionale del Pd, Marco Sarracino.



Continua a leggere

Politica

Centrodestra, Tajani benedice Bobbio a Marina di Stabia

Pubblicato

il

castellammare

Tajani benedice Bobbio a Marina di Stabia. Anche il centrodestra trova la quadra e lo fa stringendosi al fianco di Luigi Bobbio. L’ex sindaco oggi ha ricevuto l’investitura direttamente da Antonio Tajani, leader nazionale di Foza Italia, alla presenza di Fulvio Martusciello coordinatore regionale e Annarita Patriarca portavoce regionale del partito di Berlusconi.

Non è passata inosservata la presenza al fianco dell’ex sindaco di Loredana Strianese, ex assessore al bilancio della prima giunta Bobbio.

Presenti anche il senatore Franco Silvestro (Forza Italia), l’ex sindaco Gaetano Cimmino e il coordinatore cittadino forzista Nello Di Nardo, oltre al padrone di casa Giovanni La Mura.

Tajani era di ritorno dal G7 di Capri.

castellammare



Continua a leggere

Politica

Colpo di scena: Vicinanza sindaco col sostegno di Elefante

Pubblicato

il

castellammare

È un colpo di scena di quello dei migliori colossal. Dopo mesi di tensioni, spaccature e veti si arriva a una conclusione: Luigi Vicinanza candidato sindaco a Castellammare di Stabia. E udite udite col sostengo di Roberto Elefante, il principale competitor di Vicinanza finora.

Accordo raggiunto ieri sera e ufficializzato fallo stesso elefante alla vigilia dell’interpartitico sulla sede del Pd: “La situazione politica stabiese in vista delle prossime elezioni comunali ha assunto in queste ultime settimane dei connotati di forte confusione. In questo clima la decisione assunta dal Partito Democratico di commissariare l’organizzazione cittadina impone una forte responsabilità verso l’organizzazione a cui appartengo, ma soprattutto verso la città.
Lo scioglimento per camorra, rende necessario a tutti noi un forte senso di rispetto delle istituzioni e di ricerca di soluzioni unitarie che aiutano la partecipazione.
È in questo quadro e per queste motivazioni che metto il lavoro fatto in questi mesi a disposizione della città, del PD e del candidato a sindaco Luigi Vicinanza”.
Tradotto in parole povere Elefante sarà il capolista del Pd alle prossime amministrative.

Anche il Pd provinciale ufficializza la candidatura di Vicinanza: “A Castellammare di Stabia, il PD sosterrà come candidato Sindaco Luigi Vicinanza, una personalità di grandissimo valore che ha tutta la forza per promuovere uno sforzo collettivo e uno straordinario impegno di tutte le donne e tutti gli uomini che hanno a cuore la città e intendono restituirle dignità e orgoglio con un nuovo patto democratico”, è quanto dichiara in una nota Francesco Dinacci, presidente del PD Metropolitano e commissario del circolo dem di Castellammare di Stabia.

“Con Luigi Vicinanza vogliamo costruire la più larga unità del campo progressista e democratico, ed è molto positivo il confronto in queste ore tra le forze politiche e civiche impegnate a costruire l’alleanza, nell’ottica anche di ricomporre  la sinistra stabiese. Il PD, dal canto suo, può costruire una lista forte, unitaria e aperta alla città, in grado di interpretare l’apertura di un nuovo ciclo di buon governo, con la massima attenzione per garantire trasparenza e legalità” – conclude Dinacci.



Continua a leggere

Cronaca

Gragnano. Incentivi per nuovi insediamenti commerciali, Cesarano: “Estendere l’erogazione anche ad altre zone della città”

Pubblicato

il

castellammare

A Gragnano l’amministrazione guidata dal Sindaco Nello D’Auria incentiva l’insediamento di nuove attività commerciali, ma soltanto in alcune strade. In consiglio comunale si è accesa poi la discussione con la proposta del consigliere comunale Alfonso Cesarano che chiede alla Giunta di ridisegnare il perimetro incentivando così lo sviluppo commerciale anche in altre zone.

“Impiegare risorse pubbliche per rilanciare l’economia del territorio è in teoria una idea condivisibile così com’è condivisibile la proposta di promuovere un bando per dare impulso all’insediamento di nuove attività commerciali, ma è la logica con cui queste iniziative sono state promosse dall’Amministrazione comunale di Gragnano a destare parecchi dubbi.

Il bando, infatti, cita testualmente soltanto 5 strade cittadine escludendo completamente altre arterie e altre porzioni del territorio che pure potrebbero essere coinvolte. Zone importanti, che da sempre sono il fulcro commerciale della città, come via Castellammare o via Vittorio Veneto, non vengono valorizzate restando inspiegabilmente ai margini. Addirittura le aree periferiche del Comune, che normalmente dovrebbero essere il punto di partenza per azioni di rilancio dell’economia di qualsiasi Amministrazione, sono state completamente dimenticate. Concentrare questi fondi solo su via Roma, via Pasquale Nastro, piazza Guglielmo Marconi e piazza Augusto Aubry è un errore imperdonabile. Chiedo che la giunta, con in testa il sindaco Aniello D’Auria e gli assessori competenti, si affretti a ridisegnare il perimetro di applicazione del provvedimento per evitare che vengano perpetrate ingiustificabili discriminazioni tra strade di serie A e strade di serie B.”



Continua a leggere

Cronaca

Nave carica di mais e sigarette di contrabbando: blitz al porto | IL VIDEO

Pubblicato

il

castellammare

Nave carica di mais e grano ucraino e sigarette di contrabbando. Carabinieri arrestano 4 persone, anche il comandante del cargo

E’ in una nave cargo turca, battente bandiera panamense, che i carabinieri della sezione operativa e radiomobile di Castellammare di Stabia hanno trovato migliaia di pacchetti di sigarette di contrabbando.

Proveniente dall’Ucraina con un carico di mais e grano e attraccata nel porto di Torre Annunziata, l’imbarcazione nascondeva nella stiva circa 7000 pacchetti di sigarette di origini serbe ma destinate verosimilmente al mercato nero napoletano.

In manette il comandante della nave, un 39enne siriano di Tartus e 3 oplontini di 68, 57 e 58 anni. Questi ultimi avevano appena prelevato 500 stecche del carico (5000 pacchetti) e li avevano stipati in un’auto.

Sono stati arrestati per contrabbando di tabacchi esteri.



Continua a leggere

Calcio

La Juve Stabia premiata a Palazzo Farnese dai commissari anti-camorra

Pubblicato

il

castellammare

A Palazzo Farnese, sede del Comune di Castellammare di Stabia, si è svolto l’incontro della S.S. Juve Stabia 1907 con la Commissione Prefettizia composta dai Prefetti Raffaele Cannizzaro, Mauro Passerotti ed Emilio Saverio Buda che hanno premiato tutti i componenti del sodalizio stabiese in occasione della promozione in Serie B.

Il Presidente Andrea Langella ha voluto ringraziare tutta la Commissione Prefettizia per la disponibilità sempre dimostrata. Una targa è stata consegnata ai tre commissari dal Presidente Andrea Langella che li ha omaggiati anche di una maglia personalizzata, così come una targa è stata consegnata al Presidente Andrea Langella, al mister Guido Pagliuca e al capitano Daniele Mignanelli. Altresì, tutti i dirigenti, gli staff e la squadra hanno ricevuto in premio una medaglia.

 



Continua a leggere

Politica

Pranzo con vista sul golfo, il patto di Sorrento per De Angelis sindaco

Pubblicato

il

castellammare

Metti un pranzo davanti al golfo di Surriento, tre amici e un obiettivo: risolvere il rebus del candidato del centrosinistra a Castellammare di Stabia.

La casa con vista è quella di Franco Manniello, ex presidente della Juve Stabia, gli ospiti sono il consigliere regionale del Pd Mario Casillo e Massimo De Angelis.

Proprio il farmacista con la passione per la politica sarebbe l’alternativa del centrosinistra per un candidato unitario. Ci sta lavorando da tempo Casillo e ora l’operazione potrebbe andare in porto con il benestare anche di Salvatore Vozza.

Il dubbio resta sempre quella parte di coalizione e soprattutto del Pd che vuole Gigi Vicinanza. Il commissario cittadino Dinacci ha detto apertamente che non intendono indietreggiare sul nome del giornalista ex direttore de l’Espresso. Ma intanto ha iniziato le consultazioni e continuano a non registrarsi nuove adesioni al progetto Vicinanza.

Ed ecco il piano B di Mario Casillo: richiamare in servizio quel Massimo De Angelis che fu sacrificato nel 2018 contro la corazzata di Gaetano Cimmino e del centrodestra.

Il patto sarebbe stato sancito proprio domenica scorsa a pranzo da Franco Manniello, garante e facilitatore dell’operazione.
Alberto Cimmino



Continua a leggere

Cronaca

Agerola, pistola clandestina nella controsoffittatura: 58enne arrestato

Pubblicato

il

castellammare

Pistola clandestina nella controsoffittatura, 58enne arrestato dai Carabinieri

I carabinieri della stazione di Agerola hanno arrestato per detenzione di arma clandestina un imprenditore 58enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione nei locali del distributore carburanti che gestisce con la figlia, i carabinieri hanno rinvenuto una pistola Titan cal 25 con matricola abrasa e 6 proiettili cal. 6,35. L’arma era occultata dietro un pannello della controsoffittatura, all’interno di una scatola per profumatori di auto.

Il 58enne è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

La pistola sarà sottoposta ad accertamenti balistici e dattiloscopici.



Continua a leggere

Cronaca

Pusher a 67 anni, arrestato a Castellammare

Pubblicato

il

castellammare

I carabinieri della sezione operativa di Castellammare di Stabia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Catello Cuomo, 67enne del posto e già noto alle forze dell’ordine.

Durante una perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di 25 dosi di crack, 3 involucri di cocaina e una “pietra” della stessa sostanza di circa 14 grammi. E ancora due bilancini per pesare lo stupefacente e 100 euro in contante ritenuto provento illecito.

Cuomo è ora ai domiciliari, in attesa di giudizio.



Continua a leggere

Attualità

Castellammare, bus dell’Eav va controsenso in pieno centro

Pubblicato

il

castellammare

Un autobus che sfida ben due controsensi. È accaduto ieri sera a Castellammare di Stabia. Non c’è mai fine al peggio.

Non si conoscono i motivi, fatto sta che il bus dell’Eav ha percorso controsenso prima Corso Vittorio Emanuele che via Gaeta, così da svoltare su Corso Garibaldi (si spera nel senso giusto).

GUARDA IL VIDEO



Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.