Seguici sui Social

Cronaca

Diffonde un video hot della compagna dopo violenze e persecuzioni, 39enne stabiese in manette

L’uomo di Castellammare avrebbe incendiato anche l’auto dei parenti della compagna

Pubblicato

il

video hot

Violenze, atti persecutori e diffusione di un video hot della compagna. Finisce l’incubo per una mamma stabiese, dopo l’arresto del compagno che è arrivato a incendiare anche l’auto dei parenti della donna. Sabato scorso la Polizia di Stato del Commissariato di Castellammare di Stabia, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata su conforme richiesta della Procura della Repubblica, ha proceduto all’arresto di un uomo, classe 1984, in quanto gravemente indiziato del reato di atti persecutori (stalking) iniziati nel 2022 con condotta perdurante e del reato di revenge porn commesso nel maggio 2023. Le indagini, condotte dal personale del Commissariato di polizia di Castellammare di Stabia e coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato.

L’indagato, assuntore abituale di sostanze stupefacenti e già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali da parte dell’Ufficio di Sorveglianza di Napoli (dovendo espiare una condanna definitiva per reati contro il patrimonio), avrebbe posto in essere comportamenti vessatori e violenze fisiche e morali, ripetute e protratte nel tempo, ai danni della propria compagna, aggredendola più volte sia verbalmente che fisicamente, anche alla presenza dei figli minori.

In ripetute occasioni, egli avrebbe aggredito la compagna mentre quest’ultima aveva tra le braccia i figli, finendo per colpire anche i bambini e, in due occasioni, avrebbe incendiato l’auto in uso alla famiglia della vittima. Inoltre, proprio pochi giorni fa, avendo ricevuto dalla compagna un video che la ritraeva in atteggiamenti intimi, lo avrebbe inoltrato ai genitori di lei.

All’esito delle formalità di rito, l’arrestato è stato trasferito presso il carcere di Poggioreale.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.