Seguici sui Social

Politica

I commissari incontrano gli Amici della Filangieri dopo il corteo di protesta

Pubblicato

il

commissari

La Commissione Straordinaria ha incontrato questa mattina a Palazzo Farnese l’Associazione Amici della Filangieri APS nelle persone del presidente Gianluigi Donnarumma e del consigliere del Direttivo Alessandra Esposito. L’incontro era stato sollecitato dall’associazione di promozione sociale per conoscere l’attività dell’Ente comunale rispetto al patrimonio idrico e informare i cittadini sui lavori che in particolare stanno interessando la zona del centro antico.

I Commissari Cannizzaro e Passerotti hanno illustrato il lavoro che da mesi si sta portando avanti per tutelare il patrimonio idrico di Castellammare di Stabia. Da una parte le fonti nuove la procedura concordataria che interessa la Sint: ad oggi un patrimonio stimato in 21 milioni di euro, il cui salvataggio porterebbe alla realizzazione di un ospedale al servizio del Circondario ed alla restituzione al patrimonio comunale della parte storica della proprietà.

Per le vecchie terme c’è già un finanziamento di 12 milioni di euro, a cui il Comune potrà aggiungere altre risorse per la realizzazione di un progetto, a cui pure si sta lavorando, unitamente al perfezionamento della titolarità delle fonti.
La Commissione Straordinaria si è impegnata ad incontrare i giovani dell’Associazione Amici della Filangieri APS nel corso di incontro pubblico quando saranno ufficializzati i passaggi indicati.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.