Seguici sui Social

Politica

Bobbio e la voglia di ritornare in campo: “Merito mio se arrivano i mega-yacht. Ma serve il pugno duro in città”

Pubblicato

il

Bobbio

La campagna elettorale si avvicina, la voglia di ritornare in campo anche. Luigi Bobbio, ex sindaco di Castellammare, sui social è ritornato alla carica. Tra poco si entra nel vivo e ci pensa Bobbio ad alzare l’asticella e a rivendicare la vocazione turistica della città. Per il magistrato con la passione per la politica, il merito dell’arrivo dei mega yacht è tutto suo, riferendosi alle prime navi da crociera sbarcate nel porto stabiese durante il suo mandato: “Certo che se non fosse stato per la mia volontà, il mio impegno e la mia autorevolezza… col cavolo che Castellammare avrebbe avuto l’ormeggio per i maxi yacht nel cuore della città” scrive sui social l’ex sindaco con la voglia di ritornare a candidarsi nella prossima tornata elettorale post-scioglimento.

Ma non si ferma qui Bobbio. Agita il classico dei cavalli di battaglia e la voglia di utilizzare il “pugno duro” contro l’illegalità diffusa: “25 minuti in coda nel traffico di Castellammare per fare 500 metri. Non ve lo dico nemmeno quello che sto vedendo. Questa città ha un disperato bisogno di una guida”. Una guida alla Luigi Bobbio evidentemente.

dadimar

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.