Seguici sui Social

Cronaca

In giro con un tirapugni: denunciato giovane stabiese

Pubblicato

il

Tirapugni

NAPOLI E PROVINCIA: dalla lama puntata alla gola per “gioco” allo sfregio permanente al volto. Dal tirapugni al coltello fino al manganello d’acciaio. Le ultime 24 ore dei Carabinieri contro le armi. Denunciato anche un 12enne

Ancora lame al centro della cronaca in città e provincia. Nelle mani di giovani e giovanissimi.
A volte per “gioco”, per scherzare con gli amici. O per colpire, con o senza motivazioni.
Sempre che esistano giustificazioni tali da impugnare un coltello per fare del male.
I carabinieri del comando provinciale di Napoli monitorano con grande attenzione il fenomeno con campagne di sensibilizzazione che mirano alle coscienze dei più giovani ma soprattutto con la prevenzione sul territorio. L’occhio è puntato soprattutto sulla movida che catalizza l’energia giovanile, alimentando l’ombra della violenza che oscura la vivacità notturna della città.

Si parte dal quartiere Chiaia di Napoli.
I militari della compagnia centro hanno denunciato un 12enne perché in Largo Berlinguer “giocava” con un coltello di circa 15 centimetri. Lo faceva con alcuni coetanei, puntando la lama al fianco e alla gola di alcuni di loro, tra una risata e una battuta tratta dalle fiction più in voga in questo momento.
L’arma è stata sequestrata e il minore è stato riaffidato ai genitori.

Nel comune di Marano, i carabinieri hanno sorpreso un 42enne in strada con uno sfollagente di metallo e un coltello di circa 10 centimetri. Un equipaggiamento non adeguato ad una serata tra amici che gli è costato una denuncia per porto abusivo di armi.

Stessa sorte per un 24enne di Castellammare di Stabia che, addosso, nascondeva un tirapugni in acciaio. Nessuna spiegazione, solo un’alzata di spalle. L’arma è stata sequestrata.

E infine, una storia che ci porta nel nolano dove i carabinieri della stazione di Cimitile hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip di Nola su richiesta della locale procura a carico di un 24enne incensurato del posto.
Il giovane è gravemente indiziato di lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi. Secondo quanto documentato dai Carabinieri, coordinati dalla procura della repubblica di Nola, il 24enne, lo scorso 8 maggio, avrebbe colpito con un coltello e per futili motivi un 20enne di Cimitile e altri due giovani del posto. Ad uno di questi avrebbe provocato uno sfregio permanente al viso.
L’arrestato è ora ai domiciliari.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.