Seguici sui Social

Ultime Notizie

Cambia la raccolta differenziata a Sant’Antonio Abate, ecco il nuovo calendario

Pubblicato

il

raccolta differenziata

“Mettiamo a dieta il secco”. Cambia la raccolta differenziata a Sant’Antonio Abate e tra le principali novità c’è proprio la riduzione della frazione secco residuo. Si passerà da due a un solo giorno di raccolta del secco non riciclabile, con l’obiettivo di spingere la cittadinanza a differenziare sempre di più le altre frazioni che possono essere avviate a riciclo.

E’ partita oggi la distribuzione “porta a porta” del materiale informativo, con la consegna a casa del materiale informativo da parte di un gruppo di eco-volontari affiancato dal personale di Velia Ambiente. Dopo aver completato la distribuzione del materiale informativo sarà comunicata la data d’avvio del nuovo calendario, consentendo così ai cittadini di assimilare le principali novità delle nuove modalità di conferimento dei rifiuti.

Saranno distribuiti a ogni singola utenza un calendario e una guida pratica alla raccolta differenziata. Gli eco-volontari impegnati nella distribuzione direttamente a casa saranno identificabili con un cartellino e una pettorina.

Si raccomanda la cittadinanza di attendere la comunicazione sulla data d’avvio del nuovo calendario. Sarà cura di Velia Ambiente comunicare attraverso manifesti, avvisi sui social network e sugli organi di stampa la data in cui entreranno in vigore le nuove modalità di conferimento.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.