Seguici sui Social

Sport

A Palazzo Farnese premiati gli sportivi stabiesi di successo: “Un esempio per i giovani”

Pubblicato

il

Un riconoscimento per gli innumerevoli successi conseguiti nelle discipline rispettivamente della Ginnastica, del Nuoto e del Basket, che hanno contribuito, in ambito nazionale e internazionale, a dare lustro alla Città di Castellammare di Stabia.

La Commissione Straordinaria ha ricevuto nella Sala Consiliare di Palazzo Farnese, gli atleti Salvatore Maresca, Angela Procida e Raniero De Fusco. Presenti all’incontro l’Ambasciatore dello sport Francesco Esposito ed il Dirigente settore Sport Gennaro Izzo.

Consegnate le pergamene a: Salvatore Maresca, campione delle Fiamme oro, primo nella specialità anelli della World Challenge Cup 2023 di ginnastica artistica in Francia;  Angela Procida, 23 anni, atleta delle Fiamme Oro, nuotatrice e paraciclista italiana, Argento nei 100 dorso con record italiano assoluto al Campionato del mondo di Manchester e Pass Parigi 2024; Raniero De Fusco, classe 2007, tesserato per la Nuova Polisportiva Stabia e Campione Europeo 2023 con la Nazionale Italiana con Sindrome di Down a soli 15 anni, il più giovane di sempre.

Da Salvatore Maresca la richiesta alla Commissione Straordinaria di promuovere sul territorio occasioni di incontro con i giovani per portare loro la testimonianza dell’importanza che lo sport può avere anche nella costruzione del proprio futuro, puntando a restare nella città di Castellammare di Stabia. Angela Procida ha sottolineato le difficoltà di dover raggiungere strutture fuori dal territorio stabiese per sostenere gli allenamenti: la richiesta della campionessa di nuoto all’Amministrazione comunale è di poter garantire ai giovani l’utilizzo di palestre e spazi idonei all’attività sportiva anche non agonistica. La Commissione Straordinaria ha accolto l’appello degli atleti ed ha assicurato, come avviene sin dall’insediamento, tutto l’impegno in favore dei giovani del territorio

Sport

Basket, tifoso del Gragnano aggredito: sospesa la gara

Pubblicato

il

La partita tra S.B. Drengot e Mamba Gragnano – valida per Gara 3 dei playoff di Divisione Regionale 1 – è stata sospesa a 6’36” dalla fine del secondo quarto per via di un’aggressione fisica ricevuta da un nostro sostenitore.

Sul posto sono giunte successivamente le forze dell’ordine che sono state messe a conoscenza dell’accaduto e gli arbitri hanno deciso di sospendere il match. “Adesso attendiamo l’esito del giudice sportivo per capire cosa succederà con la speranza di essere tutelati per un episodio spiacevole da cui ci dissociamo categoricamente” si legge in una nota della società di Gragnano.

Si trattava una partita decisiva per decretare chi si aggiudica il passaggio in semifinale playoff per l’accesso alla Serie C di Pallacanestro campana.

La tifoseria ospite è giunta in massa a Frignano, alla cittadella dello sport con circa 50 tifosi al seguito. E fin dai primi minuti di gioco un uomo, in campo Senza apparente permesso, si è aggirato nei pressi dei tifosi Oroneri intimandogli di indietreggiare e di non toccare le transenne. Cosa che innervosisce molto i tifosi di Gragnano che, durante una pausa di gioco, chiamano i dirigenti della propria squadra per fare presente agli arbitri l’accaduto. Poco dopo sotto la tifoseria del Mamba si presentano due dirigenti di Drengot e circa 5 persone provenienti dalla tifoseria locale che hanno attraversato il campo inosservanti del match in atto . Uno di questi fa un gestaccio verso i supporter ospiti e si genera un parapiglia che ha come risultato l’aggressione di un uomo sulla 50ina ad un tifoso di Gragnano che è stato preso a calci in testa. Versione confermata da tutte le parti in causa e riferita poi alla polizia che è giunta sul posto dopo circa 45’ dall’avvenimento. L’uomo ha abbandonato la struttura prima dell’arrivo delle forze dell’ordine e la squadra di casa ha dichiarato di non conoscere la sua identità. La partita non è continuata e ora si attende il responso del giudice sportivo per capire l’esito del match.

Continua a leggere

Calcio

Buongiorno Castellammare | FOTOGALLERY

Pubblicato

il

Se è un sogno non svegliateci. Nella città che un tempo era «delle acque e delle Terme», nella città che ha subìto la mortificazione dello scioglimento per infiltrazioni della camorra, nella città del secolare dualismo tra industria e turismo, nella città dalle mille contraddizioni, nella città del «Post fata Resurgo». 

IL MIRACOLO

Nella città di Castellammare di Stabia c’è un fiore nel deserto che spunta e fiorisce. Si chiama Juve Stabia, il miracolo calcistico che tutta Italia ci invidia. Un gioiellino sportivo fatto di programmazione, spesa oculata, scelte mirate e tanta organizzazione. 

Un miracolo non perché La Juve Stabia e Castellammare ritornano in serie B. Se è per questo, il prossimo sarebbe il quinto campionato in cadetteria. E’ un miracolo perché la città riesce sempre a rialzarsi grazie alla squadra dai colori gialloblù. 

POST FATA RESURGO

Nei momenti di maggiore di maggiore difficoltà c’è sempre la Juve Stabia a lenire il dolore causato dalle ferite di una città martoriata. Lo è stato nel 2011 quando si prospettava la chiusura del sito di Fincantieri. Nei play off la Juve Stabia infatti indossò una maglietta con sopra impresso «Castellammare è Fincantieri». Lo ha fatto oggi dopo un brutto periodo legato allo scioglimento per camorra del Comune, cosa che ha fatto balzare di nuovo la città sulle cronache nazionali. 

JUVE STABIA TALISMANO

Infine, una curiosità, più statistica che altro. Ogni volta che la Juve Stabia ha conquistato la serie B, alla guida della città c’era il centrodestra. Lo è stato nel 2011 con Bobbio sindaco, nel 2019 con Gaetano Cimmino sindaco, mentre ora c’è la commissione prefettizia. Ma con molta probabilità il sindaco della prima promozione, Luigi Bobbio, scenderà in campo a giugno per le elezioni amministrative a Castellammare di Stabia. E nelle ultime due gare è sempre stato presente allo stadio, un po’ anche per scaramanzia. Perché nel centrodestra stabiese la Juve Stabia viene considerata come un talismano: «Con la Juve Stabia in B vince sempre il centrodestra». 

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Calcio

Juve Stabia in serie B. La conferenza dopo la partita col Benenvento

Pubblicato

il

Al termine del match decisivo col Benevento, dove con il pari la Juve Stabia chiude in anticipo il campionato di serie C ed è matematicamente promossa in Serie Cadetta, le parole di mister Pagliuca: “Sono felice per i ragazzi perché sono stati sempre al mio fianco. Contento per tutti loro. È giusto che stiano qui con me, sono i primi artefici di questa cavalcata. Hanno dei valori morali e tecnici unici” Il tecnico giallo blè si riferisce allo staff che è con lui in conferenza stampa. Parole rotte dalla commozione e gioia per il risultato ottenuto.

“Siamo riusciti a fare una cosa che nessuno pensava riuscissimo a fare – conclude Pagliuca- Dedico la vittoria a mia moglie Laura, mio figlio Niccoló ed i miei genitori. Sono contento per Castellammare che ha vissuto un sogno, e l’abbiamo fatto tutti insieme.”

Infine parole di plauso alla società: “Ringrazio a nome della squadra e dello staff la nostra società che non ci ha mai fatto mancare niente. Se abbiamo ottenuto questo risultato è merito anche loro, di questa “squadra invisibile”.”

Intanto il Romeo Menti si sta riempiendo di tifosi che attendono il ritorno della squadra per festeggiare il successo ottenuto. Le strade si colorano di gialo e blè. Caroselli, bandiere e fumogeni per festeggiare la Juve Stabia che riporta di nuovo i colori della città a licvelli nazionali.

Continua a leggere

Sport

“Stabiaequa”, vittoria per Alessandro D’Ambrosio della “Collana Marathon Napoli”

Tra le donne, primo posto per Francesca Sabatini della “New Atletica Afragola”

Pubblicato

il

Vico Equense – Tutto come previsto. A decidere la griglia d’arrivo dell’11esima edizione della corsa podistica “Stabiaequa” in versione “Dieci Miglia” è stato l’arrivo in salita all’ingresso del Comune di Vico Equense. Determinanti sono state le pendenze fino al 12% degli ultimi 3 km, dalla località Bikini fino al traguardo di piazzale Siani. A spuntarla, su 700 runner, è stato Alessandro D’Ambrosio della “Collana Marathon Napoli” col tempo di 56’16”. Secondo, Antonino Tamarino della “Sorrento Runners” con 56’35”. Medaglia di bronzo per Fulvio Verdoliva (57’08”), seguito da Giuseppe Gentile e Francesco Pollio, entrambi della “Sorrento Runners” coi tempi rispettivamente di 57’27” e 57’59”. La gara non ha avuto storia fin dal principio: fin dai primi chilometri i 5 atleti hanno staccato il gruppo insieme a Mario Maresca, sempre della “Sorrento “Runners” e vincitore della passata edizione della “Stabiaequa”. Con loro anche Leandro Faggiano dell’”Atletica Ermes”. Maresca si è però staccato dalle prime posizioni fin dal quinto chilometro,  Faggiano ha iniziato a cedere verso il nono, lasciando gli altri 4 a contendersi i primi posti del podio. Ma D’Ambrosio, verso il 14esimo chilometro, ha impresso il passo vincente ed è rimasto solo all’ingresso del Comune di Vico, tagliando per primo il traguardo con 19 secondi di vantaggio su Tamarino.

Nella categoria donne, invece, vince Francesca Sabatini della “New Atletica Afragola” col tempo di 1h08’18”. Medaglia d’argento per Annamaria Capasso della “Amatori Vesuvio” che ha fermato il cronometro a 1h09’25”. Terza Annalisa Cretella della “Sorrento Runners” (1h09’39”), seguita da Laura Delle Donne dell’associazione podistica “Cava Picentini Costa d’Amalfi” (1h13’15”) e Annarita Guerra della “Silma Atletica Cristofaro” (1h13’45”).

Ma, al di là del risultato sportivo, conta la giornata all’insegna del benessere, dell’amicizia e dell’inclusione per una manifestazione che ha registrato adesioni da ogni parte della Campania e anche oltre. «Sono molto contento per la riuscita di quest’edizione che quest’anno aveva come novità la partenza da Vico anziché da Castellamare e, di conseguenza, un tracciato più faticoso per gli atleti. Ringrazio i Comuni di Vico e Castellammare per la collaborazione, le forze dell’ordine che ci hanno supportato al meglio, i nostri sponsor, il Coni e lo Uisp Napoli che ci sono sempre vicini» ha commentato a caldo Andrea Fontanella, presidente dell’associazione “Stabiaequa Half Marathon” che da anni organizza l’evento.

«È stata una giornata veramente impeccabile per cui dobbiamo ringraziare la grande esperienza in campo atletico di Andrea Fontanella – ha aggiunto Federico Calvino, presidente dell’Uisp Napoli, Unione Italiana Sport per Tutti -. Speriamo che l’opportunità che ci ha offerto quest’anno il Comune di Vico Equense si possa ripetere anche negli anni a venire per una manifestazione che è anche all’insegna dell’ecologismo e del rispetto della natura». La partnership tra lo Uisp Napoli e il Comune di Vico Equense è però destinata a continuare nel futuro per altre iniziative sportive sempre nel segno dell’inclusione. «La nostra Città ha dato oggi una grande prova di accoglienza e ospitalità per un evento sportivo di portata eccezionale, con partecipanti giunti non solo da tutta la Campania ma anche dal Centro – Sud Italia. Siamo stati veramente orgogliosi di ospitarli e invito ufficialmente l’organizzazione a tornare qui anche nelle prossime edizioni perché rappresenta anche una grande vetrina per il nostro territorio» ha concluso il sindaco Giuseppe Aiello.

Continua a leggere

Calcio

Juve Stabia show, poker al Cerignola. Adorante fa ancora centro e diventa l’idolo del Menti

Pubblicato

il

È uno spettacolo questa Juve Stabia che rifila quattro reti al Cerignola. Pagliuca trova l’ultimo tassello del puzzle per vincere in scioltezza. Si chiama Adorante, il bomber arrivato a gennaio e che in due partite da titolare mette a segno quattro gol.

Due di questi sono serviti a demolire (4-0) proprio il Cerignola al Romeo Menti. Ed è una festa la prima vittoria interna del 2024, accompagnata da una prestazione superlativa della Juve Stabia.

La squadra di Pagliuca gioca in scioltezza e soprattutto gioca un primo tempo spettacolare, chiuso in pochi minuti dalle reti di Adorante (ancora di testa) e di Candellone (su rigore). Risultato che poteva essere più largo, ma l’arbitro annulla un gol a Bellich.

Dà poco spazio anche nel secondo tempo la Juve Stabia, anche se il Cerignola prova a rimettere in sesto la partita. Sul più bello è ancora Adorante a fare centro, questa volta andando via a un avversario e infilando il portiere da posizione defilata. Chiude con il poker Piovanello, su assist di Adorante. È uno spettacolo questa Juve Stabia.

Daniele Di Martino

IL TABELLINO

Juve Stabia – Thiam, Bellich, Romeo (80′ Erradi), Buglio, Adorante (89′ Mosti), Piscopo (89′ Folino), Baldi, Mignanelli (80′ Andreoni), Bachini, Candellone (51′ Piovanello), Leone. A disposizione: Esposito, Signorini, La Rosa, Pierobon, Meli, Guarracino, Folino, Gerbo, D’Amore, Erradi, Picardi, Marranzino, Mosti, Piovanello. Allenatore: Guido Pagliuca.

Audace Cerignola – Trezza, Russo, Capomaggio, Bianco (46′ Sainz-Maza), Malcore, Leonetti (46′ Lombardi), D’Andrea, Tentardini (73′ Visentin), Gonnelli, Zak (86′ Bianchini), Tascone (73′ Rizzo). A disposizione: Barosi, Pinnelli, Visentin, Coccia, Lombardi, Bianchini, Bezzon, Sainz-Maza, Rizzo, Carnevale. Alleantore: Ivan Tisci

Marcatori: 27′ e 75′ Adorante (JS), 34′ rig. Candellone (JS), 89′ Piovanello (JS)

Ammoniti: Bianco (C), Capomaggio (C), D’Andrea (C), Buglio (JS), Baldi (JS), Piovanello (JS)

Espulsi: -/

Arbitro: sig. Emanuele Frascaro della sezione AIA di Firenze

Assistenti: sig. Alessandro Munerati della sezione AIA di Rovigo e sig. Francesco Romando della sezione AIA di Isernia

Quarto ufficiale: sig. Niccolò Turrini della sezione AIA di Firenze

Note: recuperi: 3′ pt; 4′ st.

Continua a leggere

Sport

La maratona “Stabiaequa” con 700 runner da tutta la Campania (e non solo)

Pubblicato

il

Saranno 700 i corridori provenienti da ogni parte della Campania ed anche da fuori regione attesi ai nastri di partenza domenica 4 febbraio per l’11esima edizione della corsa podistica “Stabiaequa” organizzata dall’associazione “Stabiaequa Half Marathon” presieduta da Andrea Fontanella con il patrocinio del Coni, del Comune di Vico Equense, dello Uisp (Unione Italiana Sport per tutti), dell’I.S.I.S.  “Francesco De Gennaro” e con la collaborazione del Comune di Castellammare di Stabia.

La partenza, per la prima volta da Vico Equense anziché da Castellammare di Stabia, è prevista alle ore 8.30 all’altezza di Piazzale Siani. Gli atleti, dopo un breve percorso ad anello risalendo lungo via Filangieri, piazza Umberto I, via Roma, Via Nicotera, scenderanno lungo via Luigi De Feo per poi incamminarsi lungo via Luigi Serio e quindi sulla Statale Sorrentina in direzione di Castellammare di Stabia. L’ingresso nella Città delle Acque da via Guglielmo Acton per proseguire poi su via Brin, corso Vittorio Emanuele, via De Gasperi, svolta su via del Marinaio che rappresenta il giro di boa prima di immettersi sul lungomare stabiese e ritornare alla volta di Vico Equense.

«Siamo molto contenti – spiega Andrea Fontanella, presidente dell’associazione Stabiaequa Half Marathon – che anche quest’anno centinaia di atleti abbiano creduto nella nostra manifestazione, divenuta un appuntamento fisso per professionisti e amatori. Ciò conferma l’elevato livello di apprezzamento che la nostra gara riscuote tra i runner anche ben oltre i confini regionali. A loro va il mio più sincero “in bocca al lupo” per la competizione».

Un tracciato di 10 miglia (pari a 16,093 km), di lunghezza più breve rispetto alla consueta mezza maratona delle passate edizioni, da percorrere vista mare con Capri, Ischia e il Vesuvio sullo sfondo, costeggiando patrimoni naturali inestimabili quali l’area marina protetta del Banco di Santa Croce e il sito fossilifero di Capo d’Orlando. Ma alla lunghezza inferiore corrisponde maggiore difficoltà: la partenza verso Castellammare infatti sarà in discesa, l’arrivo (e il ritorno a Vico) in salita, visto che la SS.145, in quel tratto, raggiunge pendenze anche del 12%. Una variabile di cui i corridori dovranno tener conto per dosare bene le forze e concludere la gara. Lo scenario resta comunque identico, la Statale Sorrentina nei chilometri che segnano l’ingresso in costiera che da sempre è uno dei luoghi preferiti da sportivi e amatori per gli allenamenti. Un tratto di strada deputato ad ospitare il “Percorso degli olimpionici”, tracciato ciclopedonale protetto già finanziato per 5 milioni di euro e che prende nome proprio dal fatto che campioni del canottaggio quali i fratelli Abbagnale e Francesco Esposito o dell’atletica quale Alfredo Norvello l’hanno scelto da sempre per i loro allenamenti.

Al termine della gara, le premiazioni si terranno in Piazzale Siani: saranno premiati i primi 5 atleti maschili e femminili in assoluto, oltre ai primi 5 maschili e 3 femminili delle categorie Uisp. A tutti i partecipanti sarà invece consegnata la medaglia con l’effige della Chiesa della SS. Annunziata, simbolo della Città di Vico Equense come ricordo della partecipazione ma soprattutto di una giornata all’insegna dello sport, dell’amicizia, dell’aggregazione e del benessere psicofisico.

Continua a leggere

Calcio

Juve Stabia, il calciomercato si chiude con due acquisti: un difensore e un attaccante

Pubblicato

il

allenatore

Due acquisti e una cessione nell’ultimo giorno di calciomercato. La Juve Stabia chiude con l’arrivo di un difensore e un attaccante. Arriva, a titolo temporaneo, dal Lecco il difensore Luca Stanga, classe ’02, fino al 30 giugno 2024.

Il calciatore, nativo di Brescia, è cresciuto calcisticamente nel Milan e ha vestito anche la maglia del Rimini. Luca ha scelto il 91 come numero di maglia.

Altro acquisto, a titolo temporaneo dalla Ternana Calcio, quello dell’attaccante Ottavio Gabriele Garau, classe ’02, fino al 30 giugno 2024.

Il calciatore, nativo di Caserta, è cresciuto calcisticamente nel Foggia e nella Roma e ha vestito, tra le altre, le maglie della Vis Pesaro e della Reggina. Ottavio ha scelto il 18 come numero di maglia.

Christian Pierobon, ufficializzato mercoledì dalla Juve Stabia, ha invece scelto la maglia numero 10.

L’unica cessione, a titolo temporaneo, con l’assenso della Ternana Calcio, quella dell’attaccante Pietro Rovaglia, classe ’01, alla Casertana FC.

Continua a leggere

Calcio

Juve Stabia, c’è un nuovo vicepresidente: è un politico e imprenditore romano

Pubblicato

il

La Juve Stabia, prima in classifica nel girone C della Serie C, pensa già al futuro, ampliando il proprio organico con dirigenti e persone di grande spessore.

Arriva infatti un nuovo vicepresidente. Accanto a Vincenzo D’Elia, si aggiunge anche la figura di Fabio De Lillo, personaggio di spicco del mondo politico e imprenditoriale romano, stimatissimo imprenditore, nonché già General Manager con responsabilità nei rapporti presso le istituzioni sportive: Coni, Federcalcio, Covisoc, Lega C e Lega B, oltre ad aver rappresentato la Reggina 1914 in tutte le Assemblea di Lega ed essere stato Amministratore Unico della stessa società sportiva.

Attualmente De Lillo è consigliere regionale di Fratelli d’Italia, in passato ha ricoperto anche la carica di assessore all’Ambiente di Roma Capitale.

“Un grande benvenuto alla nuova, prestigiosa, figura dirigenziale che ci darà una grande mano per il presente e per il futuro” fanno sapere dalla società stabiese.

 

 

Continua a leggere

Attualità

Giovani e sport: partite le Olimpiadi dei Monti Lattari, accesa la fiaccola

Partecipano giovani under 35 dei comuni di Pimonte, Sant’Antonio Abate, Gragnano, Agerola, Casola di Napoli, Lettere e Santa Maria la Carità

Pubblicato

il

Si alza il sipario sulla prima edizione delle Olimpiadi dei Monti Lattari. Con l’accensione della fiaccola, cui ha fatto seguito la firma del protocollo d’intesa tra la Regione Campania e i sette Comuni partecipanti, nel fine settimana è stato dato ufficialmente il via alla manifestazione che si concluderà poco prima di Natale con tutte le premiazioni. L’iniziativa, presentata nei locali dell’Istituto Comprensivo “Paride del Pozzo” di Pimonte, è nata dall’idea dello stesso Comune dei Lattari e vede protagonisti anche i territori di Sant’Antonio Abate, Gragnano, Santa Maria la Carità, Agerola, Lettere e Casola di Napoli. Sono 7 le discipline in cui si cimenteranno gli atleti (di età compresa tra i 15 e i 35 anni): pallavolo, pallacanestro, tiro alla fune, tiro con l’arco, corsa bike, tennis tavolo e la maratona finale prevista a Sant’Antonio Abate il prossimo 17 dicembre. L’avventura è partita ufficialmente domenica mattina, con gli incontri dei gironi di pallavolo a Santa Maria la Carità e a Pimonte.

“Aggregare intorno allo sport 7 comuni rappresenta la dimostrazione pratica di come sia possibile fare squadra – afferma il sindaco Francesco Somma – E far squadra nel rispetto e nella condivisione è il primo messaggio che ci portano le Olimpiadi stesse. Daremo l’opportunità a tanti sportivi di cimentarsi con la pratica sportiva in modo inclusivo – continua – Sullo sport e sulla pratica delle discipline sportive per noi piccoli comuni c’è veramente molto da fare.

Grazie di cuore a tutti i sindaci che con noi hanno lavorato a questo progetto, grazie ai comitati olimpici dei diversi comuni, grazie al Forum dei Giovani di Pimonte e Associazione Giovanni Paolo II. Ma soprattutto grazie a Vincenzo Aiello e Davide Minieri per aver trasformato la possibilità di un finanziamento regionale in una occasione concreta per il nostro territorio”.

Alla presentazione è intervenuto anche il consigliere regionale Luigi Cirillo, che ha patrocinato l’iniziativa. “E’ un momento importante – afferma – perché 7 sindaci ci mettono la faccia, l’impegno e risorse per dare vita a questa importante iniziativa. Nell’ultima legge di bilancio regionale abbiamo stanziato 30mila euro per questa iniziativa. Appena terminata questa prima edizione, ci confronteremo con i 7 sindaci per rifinanziare questa misura, affinché possano esserci più risorse da parte della Regione Campania per ripetere questa importante esperienza”.

Per Ilaria Abagnale invece (sindaco di Sant’Antonio Abate) “va elogiata la dedizione del sindaco Somma nella promozione di questo bellissimo evento comunitario, che diviene per i partecipanti un’esperienza capace di permettere loro di scoprire i territori limitrofi, comunità accoglienti e paesaggi meravigliosi. Il nostro Comune sarà orgoglioso di ospitare la disciplina della maratona, ma, ancor più, di contribuire con i nostri atleti alle ulteriori sei discipline”.

L’importanza delle olimpiadi è stata sottolineata anche dagli interventi di Stefania Diligente Tizzani (assessore allo sport di Gragnano), Tommaso Naclerio (sindaco di Agerola), Anna Amendola (sindaco di Lettere), Costantino Peccerillo (sindaco di Casola di Napoli) e Francesco Scarico (consigliere delegato del Comune di Santa Maria la Carità). Al termine della serata è stato presentato anche “Sirenusa”, quello che sarà il simbolo della manifestazione a cinque cerchi. Raffigura un atleta maratoneta i cui lineamenti disegnano il nostro golfo e i monti Lattari, con in testa la fiamma olimpica.

Continua a leggere

Attualità

Giovani e sport: partono le Olimpiadi dei Monti Lattari, domani la presentazione

Partecipano ragazzi dai 15 ai 35 anni dei comuni di Pimonte, Sant’Antonio Abate, Gragnano, Agerola, Casola di Napoli, Lettere e Santa Maria la Carità

Pubblicato

il

Si terrà domani (sabato 11 novembre) alle ore 18, nei locali dell’istituto comprensivo “Paride del Pozzo” di via Santo Spirito a Pimonte, la conferenza stampa di presentazione delle Olimpiadi dei Monti Lattari.

L’evento, sostenuto dalla Regione Campania ed aperto ai giovani tra i 15 e i 35 anni, celebra i valori dello sport e si pone l’obiettivo di promuovere l’integrazione territoriale. Sette comuni, sette discipline sportive, con l’obiettivo di unire le comunità dei Monti Lattari.

Alla presentazione, che ufficializzerà l’inizio delle Olimpiadi, parteciperanno i sindaci Francesco Somma (Pimonte), Ilaria Abagnale (Sant’Antonio Abate), Nello D’Auria (Gragnano), Tommaso Naclerio (Agerola), Costantino Peccerillo (Casola di Napoli), Anna Amendola (Lettere) e Giosuè D’Amora (Santa Maria la Carità). Oltre ai sindaci, sarà presente alla manifestazione anche il consigliere regionale Luigi Cirillo.

Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.