Seguici sui Social

Attualità

Linea dura contro le luminarie abusive. Arrivano le disposizioni dei commissari

Zero tolleranza per le istallazioni natalizie abusive e non fatte in linea con le disposizioni comunali

Pubblicato

il

Linea dura contro le luminarie abusive. Arrivano le disposizioni dei commissari

Ad un mese dal Natale arrivano le disposizioni dei Comissari Prefettizi che guidano la città delle acque a seguito dello scioglimento per infiltrazioni camorristiche.

Illuminiazioni natalizie non più lasciate al caso, ma scelte in base a semplici criteri e poche indicazioni.

L’allestimento delle luminarie collegate al periodo delle festività natalizie dovranno conformarsi alle seguenti indicazioni:

  • l’installazione degli impianti dovranno essere conformi alle norme tecniche specificatamente previste per gli impianti elettrici di illuminazione ed evocare la tematica natalizia o comunque essere attinenti alla tradizione natalizia;
  • gli impianti se posti sul suolo pubblico, dovranno essere alimentati da una propria fornitura non essendo consentito collegare le luminarie alla fornitura di illuminazione pubblica;

 

  • le luminarie dovranno avere una colorazione nelle gradazioni dalla luce bianca neutra/luce dorata e se sovrastanti il suolo pubblico occupando lo spazio aereo lungo le strade cittadine, dovranno essere installate in modo uniforme lungo tutto lo spazio occupato (id est l’intera lunghezza della strada), creando dal punto di vista estetico una certa omogeneità cd armonia.

Le luminarie non dovranno:

  • arrecare disturbo alla normale visibilità della segnaletica stradale;
  • produrre abbagliamento agli utenti della strada;
  • riportare messaggi pubblicitari o offensivi (anche visivi) e/o lesivi nei confronti di terzi; contenere turpiloquio o mostranti oscenità o blasfemia nei confronti della morale pubblica o individuale;

Sarà concesso agli esercizi commerciali posizionare addobbi natalizi nelle aiuole pubbliche prospicienti i locali d’esercizio, senza arrecare danno alcuno al verde pubblico, presentando S.C.I.A. allo S.U.A.P., previo pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico, apponendo una targa di cm.30 x 30 di plastica trasparente sulle bordature delle aiuole riportante la seguente dicitura: “Addobbi omaggiati da (nome esercizio commerciale). Auguri di buon Natale e Felice Anno Nuovo”, oppure “Auguri di buon Natale e Felice Anno Nuovo da (nome esercizio commerciale)”.

Per tutto quanto sopra premesso, si dispone che i Sig. Dirigenti dei Settori interessati per gli ambiti di rispettiva competenza ratione maten·ae in riferimento alla presente direttiva, provvedano a porre in essere tutti gli adempimenti consequenziali al fine di dare compiuta esecuzione alla stessa.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.