Seguici sui Social

Politica

Bagno di folla al brindisi di Forza Italia a Castellammare, Coppola al fianco della Patriarca

Pubblicato

il

Forza Italia

Un bagno di folla al brindisi di fine anno di Forza Italia. E tante, tantissime novità in vista delle future alleanze per le elezioni amministrative di Castellammare di Stabia.

A fare gli onori di casa e la deputata Annarita Patriarca che ha scelto la tappa stabiese per lanciare un segnale agli elettori.

Non sono passate inosservate alcune presenze al brindisi forzista. Una su tutte quella del manager dell’Asl di Salerno Antonio Coppola, leader delle liste di centro. Qualcosa che apre nuovi scenari in vista delle future alleanze. Infatti la deputata forzista ha ufficialmente aperto alle civiche di centro.

È stata proprio Annarita Patriarca a volere la presenza di Coppola, invitandolo anche a presenziare al suo fianco durante la manifestazione che si è tenuta al gran Caffè Napoli di Castellammare, in pratica nel covo del partito democratico.

Al brindisi era presente anche Lello Vitiello, c’era poi anche l’ex sindaco Gaetano Cimmino e tutti gli esponenti forzisti stabiesi. Si è rivisto invece un altro ex sindaco, Luigi Bobbio, che ha presenziato alla manifestazione di Forza Italia al fianco dell’ex assessore Rosanna Angiò.

Ciro Serrapica

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.