Seguici sui Social

Cronaca

Arrestato il picchiatore delle infermiere del San Leonardo. E’ sottoposto anche a un Daspo

Pubblicato

il

picchiatore

Arrestato il picchiatore delle infermiere del pronto soccorso. Al termine di indagini lampo, coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e condotte dal commissariato di Castellammare di Stabia, è stata notificata a un 39enne stabiese, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di lesioni gravi in danno di personale esercente una professione sanitaria e di violenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, R.F. di 39 anni, è attualmente sottoposto a Daspo con obbligo di firma in occasione delle partite della Juve Stabia.

Tutto parte dall’aggressione ai danni di due infermiere in servizio presso l’ ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia, nella serata del 3 gennaio scorso. Le indagini, avviate immediatamente dopo i fatti, hanno permesso di ricostruire il gravissimo episodio e di accertare che l’uomo, in concorso con una donna allo stato non identificata, all’intemo del Pronto Soccorso dell’ospedale stabiese, avrebbe aggredito una delle due infermiere colpendola con un violentissimo pugno al volto, causandole lesioni gravi con indebolimento permanente dell’organo della masticazione, in particolare provocandole la frattura di un incisivo, la rottura di altro quattro denti, l’infrazione delle ossa nasali e tumefazioni al viso. L’uomo, inoltre, sempre insieme ad una donna in corso di identificazione, avrebbe aggredito anche l’altra infermiera, sorella della prima vittima, provocandole un trauma cranico.

Dalle indagini è emerso che il 39enne stabiese – riconosciuto da entrambe le vittime nonche da una guardia giurata in servizio presso l’ospedale stabiese – avrebbe preteso che le infermiere si dedicassero esclusivamente alla cura di un suo parente, ricoverato presso il pronto soccorso del nosocomio stabiese, omettendo di assistere altri pazienti ivi presenti, e, al rifiuto delle persone offese – motivato esclusivamente dalla necessita di apprestare adeguata assistenza ai numerosi altri degenti – le avrebbe aggredite al culmine di un’improvvisa e gratuita esplosione di violenza.

All’esito delle formalita di rito, il soggetto destinatario del provvedimento cautelare sarà trasferito alla Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale, a disposizione dell’Autorita Giudiziaria

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.