Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, giro di vite contro lo sveramento illecito dei rifiuti

Pubblicato

il

castellammare

Nella mattinata di ieri, gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia, personale della Polizia Locale di Castellammare di Stabia, di Gragnano e di Santa Maria la Carità, con i Carabinieri della Forestale, la Guardia di Finanza e personale dell’Esercito Italiano, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Castellammare di Stabia contro lo sversamento illecito di rifiuti, i roghi e le condotte illecite collegate a questi fenomeni.

Nel corso del servizio, gli operatori hanno identificato 5 persone, controllato 12 veicoli e 6 attività commerciali, di cui 3 aree agricole sottoposte a sequestro per esercizio di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti senza le prescritte autorizzazioni.
Sono in corso ulteriori verifiche della Polizia Municipale in merito ad eventuali abusi edilizi.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.