Seguici sui Social

Politica

Forza Italia, Patriarca eletta coordinatrice provinciale. Al suo fianco l’ex sindaco Cimmino

Pubblicato

il

Forza Italia

«Quella di stamattina è stata una straordinaria occasione di partecipazione e di confronto per il nostro partito. Il Supercinema di Castellammare di Stabia ha accolto i tantissimi amministratori, militanti e simpatizzanti di Forza Italia che hanno celebrato un congresso provinciale che segna l’apertura di una nuova stagione di crescita e di dialogo per tutta la nostra comunità politica».
A dirlo è la deputata azzurra Annarita Patriarca, eletta stamane coordinatrice provinciale del partito.

«Forza Italia è da sempre il punto di riferimento dell’area moderata e il custode dei valori della democrazia liberale – ha aggiunto la Patriarca – che in Europa si riconoscono nei principi del Partito popolare europeo. In provincia di Napoli, Forza Italia sarà un partito sempre più fondato sulla partecipazione e il coinvolgimento delle migliori risorse che i nostri territori sono pronti a offrire: donne e uomini che vivono la politica con impegno, passione e perseveranza. Sono certa che il lavoro che ci aspetta porterà risultati importanti a un territorio ricco di grandi potenzialità e di straordinarie occasioni di riscatto».

Tanti gli stabiesi che hanno ricevuto nomine nel partito di Berlusconi. A iniziare dall’ex sindaco Gaetano Cimmino, diventato responsabile degli Enti locali a livello provinciale. Il geometra Luigi Pappalardo è stato nominato responsabile seniores, essendo un volto storico del partito dal 1994.

L’ex consigliere Salvatore Gentile è diventato delegato nazionale, mentre Nello Di Nardo e Gaetano Di Stefano sono stati eletti nel direttivo provinciale.

Nel corso del congresso sono stati eletti i componenti del coordinamento provinciale: Raffaele Barone, Raffaele De Luca, Luigi Renzi, Giuseppe Aiello, Salvatore Cappiello, Carmine Esposito, Antonio Iannicelli, Francesco Parisi, Carla Ciccarelli, Mariangela Chianese, Joselita Ruggiero Malagnini, Nicoletta Sannino, Caterina Sestile, Barbara Ricci, Romina Stilo, Alessia Acampora, Sofia Abagnale, Rosalia Esposito, Maria Carillo, Giovanni Pirozzi, Francesco Pinto, Michele Langella, Torquato Esposito, Gaetano Ponticelli, Alfonso Cesarano, Stefano Pagano, Giuseppe Martusciello, Ciro Pentangelo, Giorgio Marigliano, Gennaro Iovino, Dario Colombo, Gaetano De Stefano, Pasquale Donato, Umberto Carlo Cirillo, Pasquale Piccolo, Antonio Carannante, Giuseppe Bruno, Aniello Lombardo, Teresa Di Martino, Francesco Stompanato, Giacinto Baia, Natale Russo, Giuseppe Mellone, Ciro Vinaccia, Aniello Di Nardo, Vincenzo Della Volpe, Francesco Carleo, Rosa Mallardo, Giuseppe Palladino, Raffaele Allocca, Giovanni Sgamato, Mario Lago, Carmine Morelli, Rosario Di Roberto, Antonio Granato, Francesco Servillo, Dario Colombo, Francesco Cascone, Gennaro Giustino (responsabile organizzazione), Gaetano Cimmino (responsabile Enti locali), Francesco Guarino (responsabile dipartimenti), Katia Iorio (responsabile formazione) e Giuseppe Ricci (responsabile adesione).

Responsabile del dipartimento Disabilità, sport e politiche giovanili è stata eletta la campionessa paralimpica Angela Procida. Mentre responsabile provinciale seniores è Luigi Pappalardo, figura storica del partito azzurro in città: sua la prima tessera di Forza Italia a Castellammare di Stabia.

Eletti inoltre i delegati al congresso nazionale: Carla Ciccarelli, Michele Vitiello, Raffaele De Luca, Raffaele Barone, Gaetano Loffredo, Luigi Renzi, Salvatore Cappiello, Francesco Pinto, Ermanno Russo, Francesca Salatiello, Aniello Di Nardo, Torquato Esposito, Joselita Malagnini Ruggiero, Luciana Simeone, Gennaro Carbone, Francesco Parisi, Luca Capasso, Carmine Morelli, Ciro Vinaccia, Alfonso Cesarano, Massimiliano Zecchi, Stefano Pagano, Gaetano Ponticelli, Patrizio Mascolo, Salvatore Gentile, Salvatore Apostoli, Giuseppe Martusciello e Vincenzo Della Volpe.




Attualità

Ecco i nomi degli assessori a Castellammare

Pubblicato

il

Forza Italia

*VICINANZA LUIGI*
*Deleghe: Cultura, Eventi, Città dei Parchi*

*ACANFORA NUNZIA*
*Deleghe: Città del turismo e dello sport*
CV: Funzionario Amministrativo Regione Campania
Laureata in Scienze Politiche presso l’Università Federico II di Napoli, ha lavorato presso l’ufficio del Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Campania.

*CIOFFI GIUSEPPE*
*Deleghe: Salute e Sanità*
CV: Laurea in medicina e chirurgia; specialista in psichiatra. Ha lavorato presso la salute mentale di Lauria (Pz), di Torre del greco, di Castellammare di Stabia, e dal 2001 di S.Agnello. Dal 2014 direttore della Unità operativa di salute mentale di Sorrento. In pensione dal 01/03/2024.

*DI CAPUA GIUSEPPE*
*Deleghe: Lavori Pubblici, Terme, Vicesindaco*
CV: Laureato in Giurisprudenza presso l’Università Federico II di Napoli. Per più di 10 anni capo servizio dei Servizi Sociali del Comune di Castellammare di Stabia. Ha ricoperto il ruolo di assessore comunale.

*DI MARTINO BENIAMINO*
*Deleghe: Smart Cities*
CV: Professore Ordinario di Ingegneria Informatica all’Universita’ della Campania “Luigi Vanvitelli”. E’ VicePresidente dell’ Associazione Nazionale dei Docenti Universitari di Ingegneria Informatica (GII), e Presidente della IEEE Technical Community on Cloud. E’ membro della Giunta del Consorzio Interuniversitario Nazionale di Informatica, e del Consiglio Consortile del Cineca. E’ Professore Aggiunto all’ Universita’ Asia di Taiwan, ed e’ stato Ricercatore e Professore Aggiunto all’ Universita’ di Vienna. Insegna e svolge attivita’ di ricerca in progetti internazionali su Intelligenza Artificiale, High Performance e Cloud Computing, Ingegneria del Software e Smart Cities.

*DI NUZZO ANNALISA*
*Deleghe: Educazione e Identità Stabiese*
CV: Antropologa culturale, insegna geografia delle lingue e delle migrazioni Università Suor Orsola Benincasa, PhD in Antropologia culturale, processi migratori, diritti umani, Direttore scientifico del Festival della Filosofia in Magna Grecia, fa parte del Centro di Ricerca interuniversitario I_LAND (Identity, Language and Diversity)

*GUIDA GIUSEPPE*
*Deleghe: Urbanistica e rigenerazione urbana*
CV: Docente di Urbanistica al Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Laureato con lode pin architettura è dottore di ricerca in Urbanistica e Pianificazione Territoriale ed è Membro del Direttivo della sezione campana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica.
Si occupa, in particolare, dei temi della riqualificazione urbana di aree degradate e dei territori della dismissione industriale in un’ottica sostenibile e rigenerativa.
Ha vinto il premio Portus alla Biennale di Architettura di Venezia per il progetto Riqualificazione Urbana e Paesaggistica a Vico Equense. Nel 2007 vince il primo premio al Concorso di Idee “Riqualificazione sostenibile di un quartiere Iacp” a Castellammare di Stabia bandito dall’allora Istituto Autonomo Case Popolari.
È autore di libri e saggi scientifici sull’urbanistica e la pianificazione del territorio e partecipa a ricerche nazionali (Prin) ed internazionali (Horizon) ed è consulente scientifico di numerosi enti pubblici per la redazione di strumenti di programmazione e pianificazione urbanistica.

*POLIDORI ALESSANDRA*
*Deleghe: Bilancio e Politiche Sociali*
CV: Laureata in Economia e Commercio e abilitata alla professione di dottore commercialista, è stata: direttore della Divisione Master di Profingest (oggi Bologna Business School); dirigente della Formazione nell’ambito della Direzione Generale del comune di Napoli; dirigente della Comunicazione dei fondi europei nell’ambito dell’Autorità di Gestione dei Fondi Europei della presidenza della regione Campania.
Dal 2019 funzionario Economico-Finanziario presso il Comune di Napoli, Area Educazione,
per il coordinamento e la gestione dei nidi d’infanzia e dei fondi SIEI.
Oggi con incarico di elevata qualificazione per la realizzazione di progetti innovativi e di sviluppo finalizzati alla qualificazione del sistema educativo e la formazione del personale e per le azioni di contrasto alla dispersione scolastica.




Continua a leggere

Attualità

Pronta la giunta del sindaco: Convocata in fretta e furia la conferenza stampa di presentazione. L’ira dei consiglieri di maggioranza

Pubblicato

il

Forza Italia

Blitz di Vicinanza per presentare la sua Giunta. Dopo la riunione fiume di ieri sera, dove il sindaco aveva affermato di non aver ancora i nomi da presentare alla  sua maggioranza, oggi arriva la convocazione per la presentazione degli assessori.

Subito è partito il tam tam tra i consiglieri comunali che avevano chiesto, proprio nella riunione di ieri, di conoscere i nomi prima della presentazione e non da comunicati stampa. Così non è stato.

Vicinanza dunque, con un vero e proprio coup de main, annuncerà i suoi assessori.

Si rincorrono le voci sui nomi. Tra i papabili ci sarebbero Alessandra Polidori, ex consigliere comunale di Gragnano. Poi ci sarebbe Annalisa Di Nuzzo, professoressa universitaria che, stando a voci di corridoio, vivrebbe fuori Castellammare. Ancora, tra i possibili assessori, figurerebbe anche Giuseppe Guida, architetto di Vico Equense , oltre a Giuseppe Di Capua, ex funzionario comunale stabiese e spin doctor di Vicinanza per la campagna elettorale.

Intanto si attende l’ufficialità dei nomi e la rosa completa di assessori che Governerà Castellammare, nello scontento di parte della maggioranza proprio per la scarsa “trasparenza” del sindaco dopo che tutti avevano acconsentito alla “giunta del.sindaco” ma chiedevano, appunto, chiarezza.




Continua a leggere

Politica

Castellammare senza giunta, è già rottura tra sindaco e maggioranza

Volano gli stracci nel vertice di maggioranza per discutere della giunta tecnica

Pubblicato

il

Forza Italia

Aria tesa. Quasi da resa dei conti. Volano già gli stracci a palazzo di città. A Castellammare di Stabia la giunta non decolla e il vertice di maggioranza di ieri sera fa registrare la prima rottura tra la maggioranza e il sindaco Vicinanza.

Non hanno usato parole dolci gli alleati, al netto di un Partito Democratico che ha cercato da fare da cuscinetto, forte di avere in pugno la presidenza del consiglio comunale.

A pochi giorni dalla prima uscita pubblica del centrosinistra nell’aula consiliare di Palazzo Farnese (26 luglio), si registrato i primi sussulti nel centrosinistra.

Base Popolare non è stata tenera con il sindaco giornalista, ma nemmeno Uniti per Stabia di Massimo de Angelis. Futuro Democratico per voce di Nello Cuomo ha lanciato un chiarissimo segnale di insofferenza. Insomma, non è stata una passeggiata la riunione organizzata nella sala Giovanni Tommasino.

Tutti contro la giunta tecnica, che a dire di molti è stata annunciata dai giornali. Decisione che Vicinanza non avrebbe condiviso con la coalizione: “Non erano questi i patti” hanno ripetuto in tanti.

Dal canto suo Vicinanza ha dovuto difendersi e motivare questa sua decisione per via delle poche proposte valide pervenute dalle liste civiche e dai partiti. Ha poi ribadito che intende andare avanti su questo solco già tracciato.

Ma buona parte del centrosinistra ha già avvisato il sindaco: guai a nominare la giunta senza passare per la maggioranza. Si profila quindi un braccio di ferro. L’amministrazione comunale non decolla, anzi, rischia di cadere a picco. E Castellammare di Stabia attende una svolta che di questo passo difficilmente ci sarà.

Alberto Cimmino 




Continua a leggere

Politica

Ospedale declassato, Fratelli d’Italia attacca De Luca

Pubblicato

il

Forza Italia

“Esprimiamo profondo dissenso e preoccupazione per la recente delibera della giunta regionale della Campania che ha deciso il declassamento del Presidio Ospedaliero San Leonardo di Castellammare di Stabia da Hub a Spoke. Questa decisione, che trasferisce il servizio precedentemente destinato al San Leonardo all’ospedale di Boscotrecase, rappresenta un grave colpo per il nostro territorio e per l’intera comunità stabiese”. È Fratelli D’Italia ad attaccare sul declassamento dell’ospedale San Leonardo. 

“Evidentemente, la salute dei cittadini è diventata l’ultimo dei pensieri per chi dovrebbe amministrare con responsabilità e lungimiranza. Declassare il San Leonardo è un capolavoro di miopia politica, un’opera d’arte che solo chi è completamente scollegato dalla realtà dei bisogni della nostra comunità poteva concepire” continua il coordinatore cittadino Michele Aprea. 

“Il D.C.A. N. 64 del 16.07.2018, basato sul Piano Regionale della Rete dell’Emergenza Cardiologica Campana (Rete IMA), aveva chiaramente individuato il San Leonardo come Centro HUB della Macro Area Napoli 3 Sud. Ma perché rispettare un piano ben studiato e logico quando si può scombussolare tutto con una mossa politica?

La giunta regionale sembra più interessata a fare e disfare come in un gioco di carte, dove i cittadini sono solo pedine da spostare a piacimento. Chissà, forse pensano che la salute sia un dettaglio trascurabile, un piccolo e trascurabile inconveniente nella loro campagna elettorale perenne”. 

Non possiamo restare indifferenti di fronte a questa palese ingiustizia. La salute e il benessere dei cittadini non possono essere sacrificati sull’altare delle strategie politiche. Chiediamo con forza alla giunta regionale di rivedere immediatamente questa decisione, ripristinando il San Leonardo al suo ruolo di Centro HUB e garantendo così la continuità e la qualità dei servizi sanitari per tutti i cittadini della nostra area.”  – chiosa il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia On. Michele Schiano di Visconti.

Invitiamo tutte le forze politiche, le associazioni e i cittadini a unirsi alla nostra voce per difendere il diritto a un’assistenza sanitaria adeguata e accessibile. Il nostro impegno sarà incessante fino a quando non verrà ristabilita la giusta considerazione per il Presidio Ospedaliero San Leonardo e per tutti coloro che vi si affidano.




Continua a leggere

Attualità

Mario D’Apuzzo: “Mentre la maggioranza litiga per le poltrone, Castellammare rischia di perdere 60 milioni”.

Pubblicato

il

Forza Italia

Mentre la maggioranza di governo cittadino è in cerca di una quadra, con il sindaco Vicinanza sempre più in difficoltà ancor prima del primo Consiglio Comunale, il leader di minoranza Mario D’Apuzzo va all’attacco su temi importanti per la città.

“La notizia pubblicata da alcuni organi di stampa questa mattina sul rischio per la città di perdere 60 milioni di euro di fondi Pnrr, intercettati dalla precedente amministrazione di centrodestra, è assai grave. Come grave è il silenzio della maggioranza sulla questione, troppo impegnata a litigare per la spartizione delle poltrone”.

“Ma noi, questo, lo sapevamo già – le parole del consigliere comunale Mario D’Apuzzo – In campagna elettorale ho più volte ribadito al mio competitor Luigi Vicinanza che pur di vincere aveva stretto un patto col diavolo, il cui conto sarebbe stato salatissimo. Non per lui, per la città. A distanza di 40 giorni dalle elezioni, siamo ancora in attesa che il sindaco che si definiva “libero di fare le proprie scelte” proclami la sua giunta.”

In effetti D’Apuzzo coglie nel segno proprio sulla “tenuta” della maggioranza di Governo. Nelle ultime ore si rincorrono voci di un’imminente annuncio riguardo la Giunta, che nei fatti non c’è proprio a causa delle diverse “anime” della coalizione.

D’Apuzzo poi continua: “Nel frattempo, mentre la coalizione dalle larghissime intese si azzuffa per ottenere le poltrone più ambite, Castellammare rischia di perdere il treno dei fondi Pnrr, un’occasione di rigenerazione e riscatto della città che non passerà nuovamente. Questo è inaccettabile. Invito il sindaco Luigi Vicinanza a dimostrare la libertà di cui si fregiava in campagna elettorale e proclamare la sua giunta, senza cedere ai ricatti a cui è sottoposto, perché Castellammare non può più essere ostaggio dei soliti noti che antepongono i propri interessi a quelli della collettività. Sindaco, è il momento di fare i nomi di questi soggetti e metterli alla porta. Se ama Castellammare, se vuole una “Grande Stabia” come ha sempre detto, è giusto che i cittadini sappiano chi sono i responsabili di tutto questo”.

 

Ciro Serrapica

 




Continua a leggere

Politica

Declassato l’ospedale di Castellammare, Base Popolare: “Altro schiaffo alla città”

Pubblicato

il

Forza Italia

Declassato l’ospedale di Castellammare. Da Hub diventa Spoke. E’ di qualche giorno fa la delibera della giunta regionale della Campania che affida a Boscotrecase il servizio che in base a delibere precedenti individuava il San Leonardo di Castellammare.

“Dopo la vicenda della nomina del Presidente del Parco dei Monti Lattari – sottolinea  Base Popolare Democratici e Progressisti – si continua a fare campagna elettorale sulla pelle del nostro territorio spostando da un ospedale all’altro un servizio previsto per il San Leonardo. Il D.C.A. N. 64 del 16.07.2018 in funzione del Piano Regionale della Rete dell’Emergenza Cardiologica Campana (Rete IMA), prevedeva il P.O. San Leonardo quale Centro Centro HUB della Macro Area Napoli 3 Sud.

Con la delibera approvata qualche giorno fa assistiamo al declassamento del San Leonardo. Una scelta sbagliata che appare come un ulteriore strappo. In attesa della realizzazione del nuovo ospedale non possiamo assistere inermi al depotenziamento dell’attuale ospedale che ogni giorno offre assistenza ad un ampio bacino di utenza”.




Continua a leggere

Politica

Castellammare, nuovi intoppi per la giunta: il centrosinistra è già dilaniato

Pubblicato

il

Forza Italia

Quando sembrava in rampa di lancio la nuova giunta di Castellammare di Stabia, ecco spuntare nuovi intoppi. E’ ormai una telenovela la formazione della prima giunta Vicinanza.

Oltre un mese di trattative e ancora nessuna soluzione. Il primo giro di consultazioni, poi il secondo e ora si profila un terzo (anche se non in via ufficiale). Anche perché la decisione di Vicinanza di procedere autonomamente e quindi varare la “giunta del sindaco”, a metà tra tecnico e politica, non è andata proprio giù alla folta schiera di partiti e liste civiche di centrosinistra.

Vicinanza potrebbe fare ancora una volta un dietrofront e rinunciare alla giunta tecnica. Fatto sta che quando era in procinto di presentarla, poi è arrivata una brusca frenata dovuta alle fibrillazioni.

E’ un centrosinistra ormai dilaniato ancora prima di passare per il via. Si rischia di arrivare al primo consiglio comunale del 26 luglio (ore 17 in prima convocazione) già con l’acqua alla gola.

Siamo alle solite. La svolta tarda ad arrivare. Cambiano i direttori d’orchestra, ma la musica è sempre la stessa. Di questo passo Castellammare sembra rassegnata all’ingovernabilità.

Ciro Serrapica




Continua a leggere

Politica

Castellammare, giù i veli dalla nuova giunta. Tra poche ore l’annuncio

Pubblicato

il

Forza Italia

Oramai ci siamo. Tra poche ore giù i veli dalla nuova giunta di Castellammare di Stabia. Dopo oltre un mese di trattative, in cui i partiti e le liste civiche non sono riusciti a trovare una quadra, il sindaco Gigi Vicinanza è pronto a varare la sua prima giunta decidendo autonomamente.

Non è chiaro se si tratti di una giunta davvero tecnica o mista a riferimenti politici. Quello che è certo è che Vicinanza l’ha definita la “giunta del sindaco”.

Nel pomeriggio potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale o comunque potrebbe comunicare alla maggioranza di centrosinistra le scelte adottate. Poi sarà organizzata una conferenza stampa per presentare alla città la squadra di governo.

Tra coloro che quasi sicuramente faranno parte della giunta si parla di Mariacristina Menduto, architetto che Vicinanza già aveva scelto per una eventuale giunta politica. Stesso discorso per l’ufficiale della Finanza Mario Aliberti, che però è iscritto al Movimento Cinque Stelle.




Continua a leggere

Politica

Alfano bacchetta Vicinanza: “Finora solo selfie e totonomi”

Pubblicato

il

Forza Italia

 

“L’attività amministrativa non è altro che la cura concreta degli interessi della collettività.
Ad oggi di concreto il nostro sindaco ed in generale tutta la maggioranza non ha ancora realizzato o proposto nulla, solo foto, selfie, proclami, bilaterali e toto nomi per la giunta!”. È Antonio Alfano a bacchettare il sindaco Vicinanza e i suoi, dopo oltre un mese dalle elezioni amministrative di Castellammare.

“Con questo atteggiamento, registriamo i primi tre mesi di ritardo amministrativo.
Spero non imputeranno tale ritardo all’ufficio centrale, preposto al controllo dei dati elettorali!
La giunta poteva già essere nominata da tempo, per dar modo ai componenti di sfruttare questo periodo, per dedicarsi all’attuazione delle linee programmatiche!
Prima di fine settembre, considerate le ferie estive, nn vedremo un solo atto amministrativo posto all’attenzione ed alla valutazione della giunta e del consiglio comunale!
Castellammare ha bisogno di un’amministrazione coesa e dinamica! Qualità ad oggi ahimè assenti!
In questo periodo estivo, cruciale per la vita economica cittadina, registriamo sparatorie in pieno centro, ladri attaccati ai cornicioni versione spider man, rifiuti abbandonati, pantecane in perenne libera uscita, strade chiuse e quelle aperte ridotte a colabrodo, illuminazione carente, villa comunale come un bazar, trasporti inadeguati, traffico impazzito e potrei continuare all’infinito!
Spero e sono convinto che presto il primo cittadino si renderà conto che fare il sindaco non significa organizzare talk show a Palazzo Farnese ma svolgere un vero e proprio lavoro al servizio di 65000 abitanti ed altrettanti visitatori e turisti!
Proprio in questa ottica nn si registra uno straccio di cartellone estivo, poi gonfiamo il petto per disquisire di turismo!
Sarebbe opportuno provvedere ad una pulizia straordinaria dell’arenile che va da marina di stabia al miramare! Il caro spiaggia e la ritrovata balneabilità stanno facendo riversare migliaia di Stabiesi sul litorale di via Alcide De Gasperi!
In ultimo mi è doveroso e rispettoso nei confronti del nostro territorio, segnalare la nomina a presidente del parco dei monti lattari il sig Enzo Peluso da Palma Campania! Mi chiedo quali competenze e soprattutto quali conoscenze avrà del nostro territorio! Un altro debito elettorale che il presidente De Luca paga a discapito degli interessi locali!
In qualità di cittadino, di capogruppo di Stabia Al Centro e di quanti hanno sostenuto il nostro progetto, spero in un repentino cambio di passo e di attenzione da parte del sindaco e della sua variegata maggioranza!  Forza sindaco, Stabia non può attendere!” conclude Antonio Alfano, leader di Stabia al centro.




Continua a leggere

Politica

Bufera sulla nomina del nuovo presidente del Parco Monti Lattari

Pubblicato

il

Forza Italia

Bufera sulla nomina del nuovo presidente del parco dei Monti Lattari. Si chiama Enzo Peluso, candidato alle scorse regionali con + Europa, manager del settore assicurativo, il nuovo capo dell’ente parco.

Una nomina che sta suscitando l’indignazione di una parte del centrosinistra di Castellammare. Non a caso è Maurizio Apuzzo, consigliere comunale di Base Popolare, a indirizzare una dura lettera al sindaco Luigi Vicinanza, ritenendo inopportuna la nomina di Peluso.

Il testo integrale della lettera: “Egregio Sindaco, in attesa dell’insediamento del Consiglio Comunale, mi rivolgo a Lei, anche per Base Popolare Democratici e Progressisti, con una lettera, per richiamare la sua attenzione sulla nomina del nuovo presidente del Parco dei Monti Lattari . Non conosciamo il dottor Vincenzo Peluso, e  non abbiamo niente contro la persona . Ma  ad una prima lettura della notizia abbiamo pensato che la stampa, per errore, avesse confuso i Parchi. La scelta fatta, infatti, appare, a nostro giudizio, come l’ennesimo e gratuito sgarbo, nei confronti  di un vasto territorio che ha competenze ed energie alle quali era doveroso far riferimento per svolgere questo compito decisivo e delicato per la tutela, la messa in sicurezza il rilancio della Montagna e lo sviluppo di diverse attività , non ultime quelle legate al turismo.

Negli anni, a prescindere dalle valutazioni che si possono dare sul lavoro svolto, si sono avvicendate alla direzione del Parco figure legate al mondo dell’ambientalismo e al territorio.
Ci domandiamo: la scelta fatta dal Presidente De Luca e dalla giunta regionale, sembra non sostenuta da particolari competenze o esperienze, su quali criteri è stata fatta?
Hanno coinvolto e consultato i Sindaci? Lei è stato sentito?  Non ci si risponda, la competenza è in capo alla Regione, perché lo sappiamo! Ascoltare il territorio per una vicenda così delicata sarebbe stato un atto pieno di buon senso e di rispetto.
Sindaco non pensa che sarebbe giusto e utile, anche insieme agli altri Sindaci, rappresentare i limiti di questa decisione assunta dalla Regione insieme alla richiesta di una correzione?
Nel documento che le abbiamo consegnato il 27 Giugno avevamo rilevato che fosse necessario evitare che la campagna elettorale continuasse fino alle elezioni  regionali del 2025, perché ciò avrebbe indebolito la città, rallentato le decisioni urgenti che occorre assumere e ci avrebbe esposto alle manovre di chi usa Castellammare solo perché ha bisogno dei voti per farsi eleggere.
Lei sa bene, lo sta toccando con mano che già la nostra coalizione ha risentito, fin dalla sua composizione e ampiezza ,di questi giochi; tant’è che ha dovuto prendere atto che la sua giunta nascerà, non sulla base di un accordo politico come aveva annunciato anche in campagna elettorale , ma avvalendosi delle prerogative che la legge le assegna .
Lei venerdì, il giorno della proclamazione degli eletti, ha ripetuto la necessità che si porti rispetto alla Città.
Sono affermazioni che condividiamo e in ragione di quanto detto le chiediamo di assumere, sulla designazione per il Parco, come sul sottopasso, iniziative adeguate.
Molti esponenti politici in campagna elettorale e dopo si sono spesi e continuano a spendersi tanto su tanti temi però gli stessi su Parco, sottopasso, Porto, Savorito, perdono all’improvviso la voce; la Sua però, e quella del Consiglio Comunale, da convocare al più presto, i cittadini le devono ascoltare in modo forte e deciso”.




Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.