Seguici sui Social

Attualità

Sfilata in maschera e villaggio per bambini, arriva “Carnevale in città” a Castellammare

Pubblicato

il

Carnevale

Un villaggio di maschere e una sfilata per le vie del centro. Arriva “Carnevale in città” a Castellammare di Stabia, la manifestazione finanziata dalla Città Metropolitana di Napoli.

Programma attività:

• VILLAGGIO DI CARNEVALE – 11 Febbraio 2024 dalle 10:00 alle 13:00 – Villa Comunale

Presso la villa comunale sarà allestito un villaggio di carnevale con oltre n.30 giochi in legno, n.3

laboratori a tema, postazione popcorn e zucchero filato, postazione trucco dedicata ai bambini,

clown per la composizione di palloncini, spettacolo di magia, etc.

• SFILATA DI CARNEVALE

Sfilata di carnevale con carro allegorico a tema Disney completo di impianto audio, luci ed

effetti speciali, musica, n.6 luxury mascotte tema Disney, giocolieri e trampolieri, parata di

bambini in maschera

PARTENZA – ORE 10:00

Corso G. Garibaldi

c/o Hotel Miramare

 

TAPPA

Cassarmonica

 

ARRIVO – ORE 13:00

Corso Alcide De Gasperi

c/o Bar Fontana

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.