Seguici sui Social

Attualità

Via libera alla rinascita del centro antico di Castellammare, approvato il progetto

Pubblicato

il

progetto

C’è il via libera alla riqualificazione del centro antico di Castellammare di Stabia. La conferenza dei servizi ha approvato il progetto del Comune stabiese, con l’aggiunta di un teatro da realizzare all’interno Cappella Sant’Anna, alle spalle di Palazzo Farnese.

In tutto sono quasi otto milioni per il centro antico. La rinascita del centro storico stabiese è un progetto finanziato con i fondi Pnrr. Il sogno è rivedere finalmente il centro antico protagonista.

Il progetto approvato prevede una “rigenerazione urbana ed ambientale per la rivitalizzazione del tessuto economico sociale del centro antico di Castellammare di Stabia e riequilibrio del deficit infrastrutturale e mobilità”, progetto inserito inserito nel piano urbano integrato (p.u.i.) n.21 della Cittá Metropolitana di Napoli. L’intervento si fonda sul tema della riqualificazione e rigenerazione urbana del Centro Antico finalizzata alla conservazione della memoria storica, con interventi coordinati di carattere edilizio-urbanistico ed infrastrutturali atti ad implementare processi di sviluppo socio – economico, in grado di abbattere il degrado e la marginalità dell’intero contesto urbano in cui la fatiscenza del patrimonio immobiliare inficia anche la tutela della pubblica e privata incolumità.

Da anni tutta l’area è stata caratterizzata da una situazione di rilevante emergenza relativa agli aspetti socioeconomici ed occupazionali, scaturenti anche da un diffuso e segnato abbandono e da
carenze di servizi, in un contesto di scarsa coesione sociale e di marcato disagio abitativo. L’obiettivo dell’intervento è restituire un ambiente urbano che garantisca una migliore qualità del
vivere e dell’abitare per tutti i cittadini, da attuare anche attraverso il miglioramento dell’accessibilità e della fruizione, con lo scopo di innescare processi di rivitalizzazione economico- sociale, finalizzati a: ridurre le diseguaglianze sociali, ad eliminare le situazioni di emarginazione e segregazione urbana, a garantire la sicurezza degli abitanti. Pertanto l’intervento si può ritenere coerente a quanto delineato dalla linea progettuale dei “Piani Urbani Integrati – M5C2 – Investimento 2.2” nell’ambito del PNRR con la finalità di attuare interventi “Strutturali” nel welfare locale, per dare risposte alla fatiscenza e marginalità del centro storico cittadino, ponendo in essere un programma di recupero del contesto urbano, promuovendo una mirata azione organica di interventi di natura edilizia e socio-economica per garantire sia la sicurezza dei cittadini che una migliore e più incisiva fruizione, nel rispetto dell’identità dei luoghi ed in prospettiva di una rivitalizzazione socio-economica.

Il tema fondamentale alla base dell’intervento è la riqualificazione del Centro Antico di Castellammare di Stabia, per il quale si intravedono notevoli possibilità di sviluppo socio-economico per tutto il territorio comunale e le zone limitrofe, la sua particolare posizione è senza dubbio consona a tale ipotesi di sviluppo, in quanto costituisce l’elemento di collegamento tra il mare ed il territorio collinare. Il progetto, in coerenza con il Piano Urbanistico Comunale, consiste in opere infrastrutturali volte al ridisegno ed alla riqualificazione delle “piazze” e dei “larghi” esistenti e delle caratteristiche “calate”.

LE AREE

Le aree oggetto di riqualificazione saranno destinate ad incrementare la dotazione minima di standard urbanistici: piccole aree verdi naturalistiche di connessione con l’ambito collinare prospiciente e ridurre l’inquinamento e le emissioni di CO2, aree a verde attrezzato per consentire la riappropriazione degli spazi di quartiere, la realizzazione di aree di sosta attrezzate con sistemi di ricarica per bici e piccole auto elettriche con monitoraggio del traffico e Smart parking per l’utilizzo delle fasce più vulnerabili, le aree saranno altresì caratterizzate da un sistema di lampioni intelligenti, e illuminazione pubblica adattiva, in grado di creare un ambiente digitale per i propri cittadini, in cui il wi-fi è accessibile in più punti.
Le aree oggetto di intervento sono:
– Largo Spirito Santo
– Largo Marchese de Turris
– Largo Salita Piazza Grande
– Largo Gelso
– Largo Licerta
– Largo Pace
– Calata San Bartolomeo
– Calata del Gesù
– Via II Licerta
– Via Salita Piazza Grande
– Via Santa Caterina

GLI INTERVENTI

In maniera ampia e generale la proposta progettuale del presente progetto prevede il recupero del centro antico di Castellammare di Stabia mediante la riqualificazione dei larghi e le relative strade di connessione, considerando il carattere fortemente identitario di ciascun quartiere per cui risulta necessario ricucire una visione di insieme dei luoghi. La riconnessione dei larghi con il tessuto urbano e le strade di pertinenza di ciascun quartiere, nonché le rispettive calate, si persegue con un incremento dei metri quadri di aree rigenerate, in termini di efficientamento energetico, di miglioramento della viabilità e vivibilità dei quartieri, per cui vengono incrementate le aree servite da camminamenti pedonali, illuminazione a risparmio energetico, aree servite da wi-fi free e di sistemazione a verde e verde attrezzato.

Nello specifico, la riqualificazione per i larghi Spirito Santo 1 e 2 prevede:
– la realizzazione e/o completamento della rete fognaria;

– la realizzazione e/o completamento della rete di illuminazione pubblica, con impianti ad alta efficienza energetica, con lampioni intelligenti, e illuminazione pubblica adattiva;

– l’ubicazione di almeno un punto per il wi-fi free;

La riqualificazione di Largo Marchese De Turris, Largo Gelso e Largo Pace prevede:
– la realizzazione e/o il completamento della rete fognaria;
– la realizzazione e /o completamento della rete di illuminazione pubblica, con impianti ad alta efficienza energetica, con lampioni intelligenti e illuminazione adattiva;
– l’ubicazione di un punto di accesso al wi-fi free;

La riqualificazione di Calata San Bartolomeo (largo) e Calata del Gesù prevede:

– la realizzazione di rain-garden a piccola scala in funzione della realizzazione e/o completamento della rete fognaria;

– punti di erogazione di accessibilità wi-fi free;

– la realizzazione e/o completamento della rete di illuminazione pubblica, con impianti ad alta efficienza energetica, con lampioni intelligenti, e illuminazione pubblica adattiva;

La riqualificazione di Largo Licerta e Largo Salita Piazza Grande prevede:
– la realizzazione di aree di parcheggio scoperto con soluzioni di rain-garden per il deflusso e filtraggio delle acque in funzione della realizzazione /o completamento della rete fognaria;
– la realizzazione di sistemi di ricarica per bici e auto elettriche con monitoraggio del traffico e smart parking per consentire il passaggio in sicurezza dei pedoni;
– la realizzazione e/o il completamento della rete di illuminazione pubblica, con impianti ad alta efficienza energetica, con lampioni intelligenti e illuminazione adattiva;

La riqualificazione di Largo Salita Piazza grande prevede inoltre:
– La realizzazione e/o completamento della rete fognaria;
– L’ubicazione di un punto di wi-fi free.

 

Attualità

Un canestro per dire no al bullismo

Pubblicato

il

progetto

Sabato 25 Maggio in campo per dire no al bullismo .

Nello sport anche quelli che ci sembrano più violenti, il rispetto dell’atro è messo al centro, come regola indispensabile. L’associazione Young Space ha organizzato la manifestazione “Un Canestro per dire #IODICONOALBULLISMO” presentata da Amalia Bernardo e Gennaro De Marco, con un amichevole di Basket under 13 presso l’oratorio di Messigno – Pompei in campo Art Borrelli Ball con i Coach Rosario Luca Ingenito e Giuseppe Esposito e Olympia Basket Pomigliano con il Coach Michele Pio D’Ambrosio.
Lo sport come arma vincente contro il fenomeno del bullismo e cyberbullismo.
Le attività sportive sono un’amico fondamentale nella lotta al bullismo, per il suo visibile valore sociale ed educativo.
Lo slogan della Young Space è “ Il nostro futuro sono i ragazzi. Un ragazzo consapevole oggi, sarà un adulto responsabile domani”. Questo il motivo trainante della manifestazione. Era presente anche il parroco di Messigno, don Michelangelo Gargiulo – “ Che tutti possono trovare spazio per fare lo sport un luogo d’incontro, di socializzazione e per dire il nostro no a tutto ciò che è violenza. Si gioca per vincere, ma con lealtà,accettare anche la sconfitta, perché bisogna anche saper perdere”
In seguito il presidente dell’associazione Young Space Desiderio D’Amato – afferma – “ Tengo molto a questa tematica, sono anni che mi sono messo in gioco in prima persona , ai ragazzi dico io stesso sono stato vittima di bullismo nell’età adolescenziale, oggi vi dico non abbiate paura, perché solo parlando come ho fatto io e grazie alla mia famiglia, il canto e il teatro sono riuscita ad uscire dal tunnel. Lo Sport deve essere soprattutto divertimento e uno stimolo per migliorarsi giorno per giorno. Non basta solo vincere se non si rispettano le regole e gli avversari. Ricordatevi se cadete potete sempre rialzarvi, perché la vittori più grande è quella di migliorarsi ogni giorno “.
Con la loro presenza e testimonianza alla manifestazione c’erano anche i genitori di Alessandro Cascone il ragazzo di Gragnano, vittima di bullismo volato in cielo il 1 Settembre del 2022, sono diversi mesi che sono impegnati con interventi mirati nelle scuole – il papà si rivolge ai ragazzi e ai genitori – “La presenza dei genitori è fondamentale e importante, dobbiamo diventare amici dei nostri figli,parlare con loro dialogare e cercare di fargli capire che l’uso del telefonino va fatto con coscienza e la dovuta informazione.
Mi rivolgo a voi ragazzi vi dovete voler bene, in modo serio, ma non solo in campo, noi dobbiamo volerci bene fuori dal campo. Lo sport è importantissimo, ci aiuta a legarci, ci aiuta ad avere quella sana competizione che bisogna avere, ma fuori dal campo dobbiamo essere amorevoli, bisogna dare amore, bisogna che voi vi amiate, solo così, noi possiamo cercare di crescerli per evitare complicazioni in un senso o nell’altro, vi chiedo un’ultima cosa stasera fare un canestro per Ale”
Dopo l’intervento dei genitori un momento di grande emozione dove i ragazzi delle due squadre si sono unite in un unico abbraccio ai genitori di Alessandro.
Le indagini si sono concluse e sono emersi elementi molto importanti in merito, il 29 inizierà il processo.
Presenti alla manifestazione l’Avv. Francesco Urraro – Consiglio di Presidenza del consiglio di Stato, molto ferrato sull’argomento, insieme alla d.ssa Rosanna Calabrese – Psicologa e Psicoterapeuta esperta in neuropsicologia. Inoltre non è mancata la presenza di alcune istituzioni del territorio che subito hanno risposto alla chiamata per scendere in campo insieme alla Young Space per dire no al bullismo, era presente il sindaco di Pompei Carmine Lo Sapio accompagnato del presidente del consiglio Peppe La Marca, il sindaco di Santa Maria la Carità Avv. Giosuè D’Amora e il vice sindaco di Lettere Anna D’Auria. Inoltre si ringrazia la presenza delle mamme di VicoloCuore del Progetto Perisomatos e alla D.ssa Lourdes Todisco.
La partita si è conclusa con le due squadre che hanno dedicato ognuno di loro un canestro ad Alessandro.

Continua a leggere

Attualità

Notte in tenda e all’aperto, poi la protesta negli uffici comunali: l’incubo delle famiglie sfrattate di Castellammare

Pubblicato

il

progetto

Di notte dormono nelle tende e sui materassi all’aperto, senza un tetto. Di giorno sono in protesta nei pressi degli uffici comunali. Nel frattempo, la casa che avevano occupato senza titolo da 40 anni è andata giù. Sono giorni di tensione a Castellammare di Stabia, dove le 9 famiglie sfrattate dal Comune non si arrendono.

Dopo aver trascorso la notte all’aperto, tra tende di fortuna e materassi poggiati a terra a pochi passi dalle macerie della loro casa.

Al momento non ci sono soluzioni. Questa mattina hanno cercato di occupare il centro anziani negli uffici di via Libero D’Orsi, dove ci sono anche gli uffici anagrafe ed elettorale, e dove c’è un via vai proprio a causa delle imminenti elezioni comunali.

Un caso che è destinato a tenere banco proprio in campagna elettorale. Finora solo il candidato del centrodestra Mario d’Apuzzo ha prospettato qualche soluzione. Ma bisognerà aspettare in ogni caso l’insediamento della nuova amministrazione.

 

Continua a leggere

Attualità

Italia alle Paralimpiadi con un pizzico di Stabia

Pubblicato

il

progetto

Sulle acque del lago di lucerna Svizzera, il 4 con paralimpico si è qualificato per le Olimpiadi di Parigi 2024. Sono due i canottieri stabiesi:Enrico D’Aniello, stabiese di 24 anni, atleta Fiamme Oro e Tommaso Schettino, atleta della Guardia di Finanza.

«Questa è la mia seconda olimpiade – dice D’Aniello. La prima con i normodotati e ora nel settore paralimpico, settore in cui il Presidente Giuseppe Abbagnale sta investendo molto. Proprio per questa gestione – continua l’atleta – in giro per il mondo c’è sempre aria stabiese». Anche nella squadra dell’ Otto maschile c’è stabiesità: Vincenzo Abbagnale, atleta della Marina Militare, qualificato per le Olimpiadi di Parigi.

Appuntamento quindi a Parigi 2024 con stabiesi di eccellenzxa che portano in alto il nome di Castellammare e d’Italia.

Continua a leggere

Attualità

Giornata Nazionale dei Castelli: tutto pronto a Pimonte

Pubblicato

il

progetto

PIMONTE – E’ tutto pronto per la giornata nazionale dei Castelli che, così come lo scorso anno, vedrà ancora una volta il Comune di Pimonte protagonista. L’appuntamento è per domenica 26 maggio, quando presso il suggestivo Castello di Pino ci sarà una giornata all’insegna della cultura e della storia di questo territorio. “Di buon mattino – afferma il sindaco Francesco Somma – sarà possibile partire in avventura accompagnati da guide del Cai attraverso il sentiero 332 e 332b con appuntamento alle ore 8.30 in valle Lavatoio”. Sarà disponibile anche un servizio navette, che condurrà i visitatori al Castello in tutta comodità, dalle ore 10 presso l’imbocco del traforo per Agerola (ex strada statale 366 – via Resicco). “Una volta arrivati a Pino – afferma il consigliere Davide Minieri, con delega a Sport e Cultura – i volontari dell’Istituto Italiano dei Castelli racconteranno la storia dello stesso castello di Pino e, appena varcata la soglia, i visitatori saranno catapultati in un’atmosfera medievale grazie alle associazioni I Cavalieri del Giglio, Benevento Longobarda e Artisti e Mercanti del Conte Ruggero, che rievocheranno scene di vita e combattimenti medievali”. Per il pranzo, sarà possibile gustare pietanze tratte da un ricettario del XII secolo, per un’esperienza culinaria unica nel suo genere. L’evento è incluso nel fitto cartello di eventi del Comune di Pimonte ed è sostenuto dalla Città Metropolitana di Napoli.

Continua a leggere

Attualità

“Nelle scuole per parlare gli studenti di sana alimentazione”

Pubblicato

il

progetto

Esperti di alimentazione nelle scuola di Castellammare di Stabia per confrontarsi con i giovani studenti sul cibo e i principi di una corretta alimentazione. Coinvolti in una iniziativa della cooperativa Primavera dall’8 al 20 maggio gli alunni dell’Istituto Panzini e gli studenti più grandi dell’Istituto tecnico Vitruvio. I promotori del marchio “Fattoria Zero” hanno presentato un progetto sugli stili di vita sani, presso gli Istituti scolastici del territorio, sviluppato grazie alla collaborazione con il progetto Dico A Te contro le dipendenze dai social, che amplificano e sono connesse ai disturbi alimentari. Un’iniziativa il cui obiettivo è sensibilizzare studenti e insegnanti sull’importanza dell’adozione di stili di vita corretti per preservare il benessere individuale che va dalla qualità dei prodotti alla scelta delle migliori soluzioni per un’alimentazione equilibrata e corretta. L’esperto ha illustrato il concetto del biologico, dell’alimentazione sana, dei prodotti a chilometro zero e dei progetti di reinserimento sociale tramite la possibilità di svolgere attività lavorative in un contesto protetto. “Optare per prodotti locali non solo garantisce freschezza e qualità, ma anche una serie di benefici per la salute. Gli alimenti a chilometro zero, provenienti da coltivazioni locali e stagionali (come quelli di Fattoria Zero), sono più nutrienti rispetto a quelli che percorrono lunghe distanze prima di arrivare sulle nostre tavole. Inoltre, sono caratterizzati da un uso limitato di pesticidi sintetici, fertilizzanti chimici ed organismi geneticamente modificati, privilegiando invece metodi agricoli sostenibili e rispettosi dell’ambiente”, ha spiegato la responsabile del progetto Benedetta Miele. Il team di Fattoria Zero ha preparato una serie di merende biologiche per gli studenti, durante gli incontri nelle varie scuole, le quali le sono state degustate ed apprezzate dai ragazzi. “In un’epoca in cui le tentazioni alimentari sono ovunque e le cattive abitudini alimentari sono diffuse, fare scelte consapevoli a riguardo diventa essenziale per il benessere a lungo termine. E’ questo il messaggio che vogliamo trasmettere ai ragazzi: “cambiare abitudini alimentari al fine di avere una vita sana, energica e soddisfacente”, conclude Miele.

Continua a leggere

Attualità

Immobile occupato abusivamente al Savorito: Sgomberi in atto

Pubblicato

il

progetto

Arrivano i temuti sgomberi nel rione Savorito per nove famiglie che occupano abusivamente lo stabile che doveva essere una scuola.

La vicenda parte da qualche fa, con continui rinvii o sospensioni. Solo una decina di giorni fa, gli occupanti, protestarono con i Commissari a Palazzo Farnese chiedendo un incontro. In quella sede fu data piena disponibilità da parte degli uffici comunali a tenere la situaizone sotto controllo, ma l’ordine di sgombero, dalla Procura di Torre Annunziata, era già partito.

Intanto el famiglie si sono attivate tramite un avvocato affinchè una delegazione incontrasse il Prefetto di Napoli, Michele Di Bari, per cercare una soluzione, ma nulla è stato fatto.

In queste ore la zona è stata presa d’assalto dalle forze dell’ordine e dalle squadre di tecnici pronti a sgomberare l’immobile. Le famiglie, dal canto loro, non si muovono dalle abitazioni.
***SEGUONO AGGIORNAMENTI***

Continua a leggere

Attualità

Furgone su piazza pedonale: distrutta una panchina

Pubblicato

il

progetto

Piazza deturpata e furgoni che camminano sul pavimento non carrabile in auto. È questo lo scenario che spesso si ripete in piazza fontana Grande. In un video pubblicato sulla pagina stabiese di denuncia, SoS Stabia-Ricomincio da tre, si vede un furgone salire sul marciapiedi, sbatte contro la panchina che si sfascia. Purtroppo la piazza sembra essere terra di nessuno.

Tra rifiuti abbandonati ad ogni ora e senza nessuna regola, scooter e furgoni che scorrazzano sulla piazza pedonale, auto parcheggiate sul marciapiedi, questa zona di Castellammare è abbandonata a se stessa dove, almeno a quanto sembra, ognuno può fare quel che vuole.

Continua a leggere

Attualità

Fincantieri, varata a Castellammare nave Atlante

Pubblicato

il

progetto

Si è svolta oggi presso lo stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia la cerimonia di varo dell’unità di supporto logistico LSS (Logistic Support Ship) “Atlante”, che rientra nell’ambito del piano di rinnovamento della flotta della Marina Militare.   

La cerimonia si è tenuta alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Enrico Credendino, accolto dal Presidente di Fincantieri, Generale Claudio Graziano, dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale, Pierroberto Folgiero, e dal Direttore Generale della Divisione Navi Militari di Fincantieri, Dario Deste. Hanno partecipato, fra gli altri, anche Joachim Sucker, Direttore dell’Organizzazione congiunta per la cooperazione in materia di armamenti (OCCAR), e il Direttore della Direzione degli Armamenti Navali – NAVARM, Ammiraglio Ispettore Capo Giuseppe Abbamonte.

Madrina della nuova unità, la signora Federica Gargano, nipote dell’Ammiraglio Romeo Oliva, già Comandante delle Forze Navali, decorato con due Medaglie d’Argento al Valor Militare.

“Atlante”, che sarà consegnata nel 2025, è la seconda unità di questo tipo costruita per la Marina Militare, con la prima, nave “Vulcano” consegnata da Fincantieri nel 2021. Garantirà supporto logistico alla componente navale nazionale possedendo capacità operative in svariati settori: difesa di interessi vitali del Paese, difesa degli spazi Euro-Atlantici, contributo alla realizzazione della pace e della sicurezza internazionali, concorsi e compiti specifici inclusi assistenza in caso di pubblica calamità.

Le unità di supporto logistico si inseriscono nell’ambito del piano di rinnovamento della flotta della Marina Militare, commissionato al Raggruppamento Temporaneo di Impresa (RTI) costituito da Fincantieri e Leonardo, e si distinguono per il loro altissimo livello di innovazione che le rende estremamente flessibili ed efficienti nei diversi profili di utilizzo. In particolare, queste unità potranno essere utilizzate in modo complementare anche in attività non prettamente militari quali per esempio di supporto alla Protezione Civile in operazioni di aiuto umanitario e soccorso. Hanno inoltre un basso impatto ambientale grazie all’adozione di avanzati sistemi di generazione e propulsione a bassa emissione inquinante (generatori e motori elettrici di propulsione) e di controllo degli effluenti biologici.

Caratteristiche tecniche dell’unità – LSS – Logistic Support Ship

La LSS è una unità di supporto logistico alla flotta dotata anche di capacità ospedaliera e sanitaria. La nave coniuga capacità di trasporto e trasferimento ad altre unità navali di carichi liquidi (gasolio, combustibile avio, acqua dolce) e solidi (parti di rispetto, viveri e munizioni) e di effettuare in mare operazioni di riparazione e manutenzione a favore di altre unità. I sistemi di difesa sono rappresentati dalla capacità di comando e controllo in scenari tattici, alle comunicazioni e ai sistemi di difesa dissuasivi non letali. L’unità è capace di imbarcare anche sistemi di difesa più complessi e supportare apparati di intelligence e guerra elettronica.

• circa 27.000 tonnellate

• 193 metri di lunghezza

• circa 20 nodi di velocità

• 235 persone tra equipaggio e specialisti

• capacità di soccorso in mare

• Capacità di recupero mezzi e materiali dalla superficie e dal fondo

• base per operazioni di soccorso tramite elicotteri ed imbarcazioni speciali

Continua a leggere

Attualità

Tutto pronto per il varo di Nave Atlante

Pubblicato

il

progetto

Manca poco al varo di nave Atlante, l’unità di supporto logistico della Marina Militare Italiana costruita nei cantieri di Castellammare di Stabia. Nave Atalnte, secondo contratto, sarà consegnata poi entro il 2025 alla Marina Militare per entrare in servizio.

L’unità navale, gemella di nave Vulcano, serivrà al supporto logistico della flotta militare italiana italiana e, in casi eccezioanli, di supporto alla Protezione Civile.

Le unità della classe assicurano il supporto logistico per un periodo considerevole ad un gruppo navale composto da 4/5 unità maggiori, essendo in grado di trasportare carburante, olio lubrificante, munizioni, cibo e acqua, medicinali e altri materiali per condurre operazioni di rifornimento in mare, assistenza tecnica per attività manutentive di secondo e terzo livello.

Ciascuna LSS è dotata anche di capacità ospedaliera e sanitaria, con un ospedale completamente attrezzato di circa 800 mq, che comprende due sale operatorie con pre-anestesia, una sala di radiologia, un gabinetto odontoiatrico e uno ginecologico, due ambulatori di pronto soccorso, un laboratorio di diagnostica e emoteca, con sale per la terapia intensiva, la TAC, e gli ustionati.

Questo permette l’utilizzo anche per attività non prettamente militari quali per esempio di supporto alla protezione civile in attività di humanitarian assistance e disaster relief.

QUI IL LINK DI SPECIFICA

Continua a leggere

Attualità

Castellammare. Si alzano i toni della campagna elettorale: Scintille tra i candidati a sindaco

Pubblicato

il

progetto

Scintille tra Mario D’apuzzo e Luigi Vicinanza la campagna elettorale inizia a decollare e anche i toni si alzano. Il candidato sindaco del Centro-destra, in mattinata aveva diffuso una nota in cui metteva a nudo le liste del competitor Vicinanza tra trasformisti e in candidabili poi salvati dallo stesso candidato sindaco del centro sinistra. È piccata la replica dello stesso Vicinanza: “Non prendiamo lezioni di legalità da un centrodestra che ha portato il Municipio alla vergogna dello scioglimento per camorra. L’incandidabile Cimmino è un campione di trasformismo”.

Continua a leggere

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.

Questo si chiuderà in 27 secondi