Seguici sui Social



Cronaca

Fase 3, in Campania ok alle discoteche. De Luca: stop alla mascherina dal 22 giugno

Pubblicato

il

VINCENZO-DE-LUCA
PUBBLICITA


Il Governatore annuncia che dal 22 giugno sarà facoltativo l’uso delle mascherine. Restano obbligatorie nei luoghi chiusi

«Credo che da lunedì 22 renderemo facoltativo l’uso della mascherina all’esterno. Rimarrà – però – obbligatorio nei luoghi chiusi, nei locali privi di aerazione, dove vi sono assembramenti». A dirlo è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nell’ormai consueta diretta streaming settimanale per fare il punto sulla situazione dell’emergenza Covid. «Facoltativo – precisa – significa che è sempre bene usare la mascherina anche quando si va in un parco e magari c’è un assembramento: credo sia un motivo di prudenza». Inoltre fa sapere il Governatore, nel fine settimana si prenderanno decisioni sull’apertura si prederanno decisioni sull’apertura delle sale Bingo e delle sale scommesse, mentre «saranno aperte le discoteche per le attività di intrattenimento, bar e ristorazione, non per le attività di ballo. Consentiremo – ha detto ancora – gli spettacoli all’aperto, ma con modifiche alla normativa nazionale consentendo spettacoli con più di mille spettatori, avremo una graduazione. Anche nei teatri credo consentiremo l’accesso alle sale a più di 200 persone. La norma nazionale prevede solo 200 spettatori, per noi è una cosa irrazionale – ha spiegato – l’ordinanza che sta preparando la task force avrà una articolazione del numero di presenze da consentire per gli spettacoli. A luglio possono partire i congressi ma siccome vanno preparati, dico agli organizzatori che possono prepararsi a celebrare i congressi in condizione di sicurezza non dal 14 luglio come prevede il governo ma dal 1 luglio».


Cronaca

Castellammare, altro raid nella notte: derubata panetteria

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Altro furto nella notte ai danni di un’attività commerciale. Questa volta è toccata ad una panetteria in Via Salita de Turris in pieno centro città. Amara sorpresa per i proprietari dell’attività che si sono trovati segni di effrazione alle serrande del negozio. Sul posto gli agenti del commissariato di Polizia di Castellammare di Stabia e gli uomini della sezione scientifica. Si tratta dell’ennesimo raid avvenuto nel corso della settimana a Castellammare di Stabia. Sono tutt’ora in corso i rilievi del caso. Da quantizzare l’entità del furto. Da un anno si perpetuano danni ai negozi, da un anno si cercano gli autori dei vari raid ma senza successo. emidav

Continua a leggere